Lecce, parla Falco: “Sono pronto per la Serie A!”

Lecce, parla Falco: “Sono pronto per la Serie A!”

Il numero 10 salentino è pronto per una stagione da protagonista in Serie A.

di Carlo Cecino, @CarloCecino
Filippo Falco

La Serie A l’ha accarezzata nel 2015, quando con la maglia del Bologna debuttò ufficialmente il 29 agosto di quattro anni fa. Filippo Falco, che a febbraio ha compiuto 27 anni, oggi è nel pieno della sua fase di maturità calcistica e nell’ultima stagione è stato uno dei simboli più luminosi della cavalcata del Lecce in Serie A. Soprannominato affettuosamente dai tifosi giallorossi il “Messi del Salento”, l’ex Benevento indosserà nella massima competizione italiana la casacca numero 10 dei pugliesi.

FALCO: IL RUOLO IN CAMPO

Un Falco che si è concesso ai microfoni de La Gazzetta dello Sport e ha rilasciato dichiarazioni importanti circa la sua prossima stagione: “Credo che continuerò a giocare da seconda punta, il ruolo che mi è più congeniale. Uno dei grandi meriti di mister Liverani è stato quello di utilizzarmi in avanti, libero di svariare sul fronte offensivo a supporto di La Mantia, e ho chiuso la stagione con 7 gol e 10 assist” ha spiegato il talento del Lecce.

Ed ecco la sua idea riguardo il modulo che adotterà il tecnico Liverani: “In ritiro abbiamo insistito ancora con il 4-3-1-2, ma se dovessimo giocare con il 4-3-3 potrei fare tranquillamente anche l’esterno offensivo“. Il peperino pugliese non ha poi dubbi sulla sua nuova tappa del percorso calcistico: “Sicuramente sono più maturo e consapevole. Mi sento pronto per affrontare questa sfida e credo di essere cresciuto grazie soprattutto ai consigli di Liverani” in riferimento al ritorno personale in A dopo l’esperienza con il Bologna, e fissa già il traguardo di squadra: “Il sogno è centrare la salvezza con il Lecce” racconta a La Gazzetta.

IL NUOVO LECCE

Il giocatore offensivo fa poi il punto sui nuovi arrivi in casa leccese: “Sono arrivati giocatori molto forti. Lapadula è un grande attaccante, ha fame, cattiveria e forza. Può consentirci di fare il salto di qualità. Benzar ha fatto benissimo finora, Shakov è un ottimo giocatore. Vera è un bel talento” spiega Falco, consapevole che “La concorrenza aumenta, ma questo fa parte del gioco” conclude su La Gazzetta dello Sport.

E lo stesso Falco sa che con l’approdo di Lapadula il suo posto da titolare fisso è in pericolo, visto che nel 4-3-1-2 di Liverani nel ruolo di trequartista dovrà battagliare con capitan Mancosu, mentre per i posti dei due attaccanti ora ci sono tre maglie per due posti: Lapadula, La Mantia e Falco. Uno è di troppo, ma la seconda punta è conscia che le sue caratteristiche sono diverse da quelle dei due attaccanti puri Lapadula e La Mantia. Per questo Falco dovrebbe avere uno spazio importante in campionato, visto che Liverani tende a utilizzarlo per le sue qualità di incursore nelle difese avversarie.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy