Inter, manca Icardi? Ci pensa Lautaro!

Inter, manca Icardi? Ci pensa Lautaro!

Alle prese con la difficile situazione legata a Icardi, il club di Zhang può almeno sorridere per il rendimento di Lautaro Martinez.

di Carlo Cecino, @CarloCecino
lautaro martinez

Non tutti i mali vengono per nuocere, recita un detto popolare. E mai proverbio fu azzeccato per descrivere il momento che sta attraversando la compagine nerazzurra. Dopo la sconfitta di Cagliari, la squadra di Spalletti è infatti scesa al quarto posto in classifica, e i continui malumori legati al contratto di Icardi non stanno sicuramente giovando all’ambiente, ma in questo controverso periodo l’Inter può comunque sorridere grazie al rendimento di Lautaro Martinez, il giovane attaccante sbarcato l’estate scorsa ad Appiano Gentile.

LAUTARO, UN RIFERIMENTO AFFIDABILE

Il 21enne, proveniente dal Racing di Avellaneda e costato circa 25 milioni, nella prima parte di campionato ha giocato diversi spezzoni di gare in corso, ed è partito titolare solo in alcuni match prima delle gare di Champions, per far rifiatare il suo alter ego Icardi. Ha risposto presente, segnando infatti nei match contro Cagliari e Frosinone in casa, quando è partito dal primo minuto. Poi altre panchine e a fine dicembre, da subentrante, ha siglato il gol decisivo nella partita contro il Napoli.

Da lì sono arrivate le scaramucce tra il padre di Lautaro – che chiedeva più minuti di gioco per suo figlio – e la società interista. Il problema è subito rientrato ed ecco che comunque il Toro ha avuto ciò che sperava: la possibilità di essere titolare, grazie al caso che ha coinvolto Icardi, infortunato e in rotta con la dirigenza. Martinez ha dimostrato tutta la sua affidabilità, realizzando il rigore di Vienna in Europa League contro il Rapid, segnando a Parma un altro gol vittoria e realizzando una rete nell’ultimo match della Sardegna Arena. E se deve ancora migliorare sotto l’aspetto della partecipazione al gioco, Lautaro ha fatto vedere di poter far gol sia di testa (3), che di rapina e con bei tiri di destro. Inoltre riesce a crearsi da solo diverse occasioni, approfittando del suo dribbling e dei suoi movimenti in profondità.

Perciò – anche se l’Inter sta convivendo con l’assenza di Icardi – i tifosi interisti possono consolarsi con le gesta del Toro, che è arrivato a 8 reti globali ed è sempre più desideroso di lasciare l’impronta nel finale di stagione dei nerazzurri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy