gazzanet

Inter: Candreva continua a deludere, ci sarà la svolta?

L'esterno della Nazionale sta deludendo le aspettative di tutti i fantallenatori che hanno deciso di credere in lui, poco incisivo e mai pericoloso: riuscirà ad invertire il trend?

Redazione

Nella macchina sicura e granitica che sta plasmando Spalletti, esiste un'incognita che è associata al nome di Antonio Candreva: in questa prima parte di campionato, l'esterno nerazzurro ha sorpreso tutti negativamente. Sembrano ormai svanite le prestazioni della scorsa stagione, sinonimo di garanzia per tutti i fantallenatori. Le sue ultime partite, infatti, sono state caratterizzate da ripetuti cross privi di precisione che hanno scatenato la vena ironica del mondo calcistico.

CANDREVA E L'AVARIZIA DA BONUS: C'È DA PREOCCUPARSI?

Candreva ha concluso la scorsa stagione con un bottino di sei reti e di nove assist distribuiti in trentotto partite, uno dei pochi membri del club dei "sempre presenti" in Serie A, grazie alla fiducia ottenuta dai vari allenatori ma anche alla mancanza di alternative serie. Quest'anno, il calciatore della Nazionale potrà finalmente rifiatare grazie agli acquisti di Karamoh e di Cancelo, quest'ultimo acquistato per ricoprire il ruolo di terzino destro ma capace di ricoprire anche un ruolo più avanzato e adatto alle sue caratteristiche. Allo stesso tempo, questa concorrenza che sembrerebbe priva di stravolgimenti delle gerarchie, potrebbe rivelarsi un'arma a doppio taglio, considerando la voglia di emergere dei nuovi acquisti nerazzurri.

Nell'arco di queste sette partite di campionato, Candreva non è riuscito ad entrare nel tabellino dei marcatori, tuttavia è riuscito a realizzare due assist, l'ultimo nella scorsa giornata contro il Benevento. Dato preoccupante? Da un certo punto di vista potrebbe esserlo, perché sottolinea l'inappropriato prezzo d'asta al quale mediamente è stato pagato nelle varie leghe. D'altra parte, si deve evidenziare il fatto che l'anno scorso, nello stesso periodo, i numeri di Candreva erano simili a quelli di quest'anno, con un solo assist in più, fattore che auspica un ritorno ai ritmi passati e fa ben sperare chi ha creduto nelle sue qualità.

IN OTTICA FANTACALCIO: GIUSTO CREDERE ANCORA IN LUI?

La risposta al dilemma principale è sicuramente sì. Candreva è un calciatore di esperienza che si è sempre contraddistinto per tenacia e spirito, dunque conosce la via per poter uscire da questo momento non semplice. E' uno dei punti fermi dell'Inter "spallettiana", soprattutto perché consente di consolidare gli equilibri della squadra e di avere un'ottima spinta sulla fascia destra, nonostante la poca concretezza degli ultimi tempi. Ultimamente, si è paventata l'ipotesi di un cambio ruolo che lo vedrebbe ricoprire le vesti di trequartista, il calciatore si è detto disponibile avendolo ricoperto in passato e Spalletti comincia a pensarci, soprattutto per risolvere i problemi di discontinuità in quella zona del campo. Quest'ultimo elemento conferma la sua titolarità e l'imprescindibilità dagli schemi tattici nerazzurri. Dunque, il consiglio che sentiamo di darvi è quello di tenere il calciatore evitando scambi poco convenienti, a meno di alternative più sicure e affidabili. Il buon Antonio tornerà a correre come un motorino e a sfornare assist come solo lui è in grado di fare, con un occhio alle sue incursioni da +3. Dopo la pausa nazionali, è in programma il grande classico Inter-Milan e chissà che questa partita non rappresenti il punto di svolta della sua stagione, inoltre vi facciamo notare un dato rilevante: nella scorsa stagione Candreva è riuscito a segnare nel derby della Madonnina, sia all'andata che al ritorno. A buon intenditore poche parole. 

tutte le notizie di