Il frutto non è più… Acerbi

Il frutto non è più… Acerbi

Buona media voto e qualche bonus per un ottimo difensore low-cost.

di Niccolò Villani, @WillyBlueEyes

Sorpresa più gradita non poteva esserci, anche a livello umano; stiamo parlando, ovviamente, di Francesco Acerbi.
Il ragazzo di Vizzolo Predabissi si è ripreso benissimo dal tumore che lo aveva colpito due stagioni fa e che, una volta scomparso, ha ribussato nuovamente alla porta della vita dell’ex Chievo. Lui lo ha sconfitto, di nuovo, ed è diventato il pilastro di tutto il reparto arretrato nero-verde conquistando un’appetibilità fantacalcistica maggiore di quella di giocatori inizialmente più quotati come Vrsaljko (troppo tendente agli infortuni) e Cannavaro (qualche prestazione incolore e pure lui con qualche problema fisico).

Titolarità

Sulla sua etichetta c’è chiaramente scritto “100% titolare”. Con Acerbi non dovete temere di rimanere in 10 e se non lo potrete schierare sarà solo a causa di squalifiche (nell’ordine di massimo 3 all’anno) e di infortuni (di cui lui non patisce, se togliamo appunto la malattia che lo ho colpito).

Rendimento

Acerbi ha un rendimento costante e sufficiente; il suo 6 o 6,5 lo porta spesso a casa e questo lo rende ottimo anche per il modificatore. Il fatto di essere molto pulito e ordinato (calcisticamente parlando) lo aiuta spesso coi giornalisti che lo vedono un giocatore molto affidabile e che per questo non disdegnano dargli anche mezzo voto in più (cosa che non accade, per esempio, con Peluso che viene spesso punito). Il calo lo scorso anno lo ebbe quando tutta la difesa fu falcidiata da numerosi infortuni e in un paio di giornate passò a giocare in una difesa con Vrsaljko, Cannavaro e Peluso, ad una con Gazzola, Bianco e Longhi. Una bella differenza. Per il resto, la media voto del 6 conferma la sua costanza coi voti. Se la difesa è al completo lo si può sempre schierare.

Bonus e malus

Media voto del 6 e fantamedia del 6,14; questo è raro per un difensore perché, solitamente, un buon voto rischia di essere “sporcato” da un’ammonizione per chi gioca in questo ruolo. Quando però la fantamedia è superiore a quella del voto, allora vuol dire che il giocatore tende a portare dei bonus e che questi sono superiori ai malus. 3 goal per lui la scorsa stagione, in 32 presenze, sono un discreto bottino per un difensore; inoltre, la partenza di Zaza (rimpiazzato da Defrel) rende Acerbi definitivamente il giocatore più pericoloso in occasione di calci d’angolo e punizioni che prevedano un cross in area.

Appetibilità

Giocatore che può essere preso in tutte le leghe, anche poco numerose. Indicativamente, in leghe da 10 o più giocatori può tranquillamente essere preso per fare parte della difesa titolare (quindi 3°/4° slot). In leghe meno numerose scala fino a diventare un importante 7°/8° in leghe a 6. Non giocando in una big e non essendo un nome importante, potrebbe passare inosservato o ignorato dai più. Questo vi dà la possibilità di acquistare Acerbi a prezzi decisamente bassi rapportati ad altri difensori più conosciuti. Ottimo rapporto qualità prezzo!

Motivazioni

Ricordiamo a tutti gli utenti che tra meno di un anno si giocheranno gli Europei.
Acerbi è uno di quei giocatori “nel limbo”, ovvero che sono nel giro della nazionale (Conte lo ha convocato 2 volte quest’anno) ma che non sono assolutamente sicuri del posto; infatti in entrambe le occasioni era tra le riserve, a casa, pronto a raggiungere il gruppo in caso di infortuni nel reparto. Per ora non si può ipotizzare una sua convocazione, ma siamo certi che farà di tutto per convincere Conte a prenderlo in considerazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy