Focus on – Vid Belec, Benevento: la scheda fantacalcio

Dopo la partenza di Cragno, in arrivo un nuovo portiere per i giallorossi: Vid Belec. Vediamo insieme se potrà rilevarsi un buon colpo per il Fantacalcio!

di Alessio Ambrosino, @aleambrosini

Sostituire Alessio Cragno, tornato al Cagliari per la fine del prestito, non sarà per nulla facile. Proverà a farlo Vid Belec, il nuovo acquisto per la porta del Benevento. Arriva nel Sannio a titolo definitivo, insieme a Letizia, dal Carpi, affrontato e battuto dai giallorossi nella finale playoff per salire in Serie A. Per il portiere scuola Inter, potrebbe essere la stagione della consacrazione ad alti livelli, dopo un ottimo campionato cadetto: sará un buon prospetto per il fantacalcio? È arrivato il momento di scoprirlo!


Titolarità: Ottimo
Salute: Ottimo
Rigori: Insufficiente
No Gol: Sufficiente
Lega a 8: 3° slot
Lega a 10: 3° slot


VID BELEC: CARRIERA E CARATTERISTICHE TECNICHE

Nato a Maribor nel 1990, Belec viene notato da giovanissimo dagli osservatori dell’Inter, che lo portano in Italia all’età di 17 anni. Dopo tutta la trafila con la Primavera, il portierone sloveno si toglie la soddisfazione di partire con la prima squadra per il ritiro estivo nel 2009: quel ritiro sarà quello che metterà le basi per lo storico triplete dei nerazzurri. Ma per Belec non arriva nessuna presenza nella squadra guidata da Mourinho: ed è per questo che viene ceduto nel 2010/2011 al Crotone, in Serie B, per fare esperienza. Gioca con i pitagorici per due stagioni, collezionando in tutto 54 presenze tra campionato e Coppa Italia, alternando buone parate a qualche svarione di troppo. Tornato alla base, a Milano, diventa il terzo portiere nerazzurro: solo tre presenze per lui in maglia interista, tutte in Europa League. Arriva quindi il momento di un altro trasferimento, questa volta nella Serie A portoghese, all’Olhanense: 24 presenze in tutto, con soli 3 clean sheet. Non viene riscattato dai lusitani: nella stagione 2014/2015 viene spedito nuovamente in prestito, stavolta dai turchi del Konyaspor: altra esperienza non felicissima, con sole 15 presenze. Gli addetti ai lavori iniziano a credere che il talento di Belec si stia pian piano spegnendo: ma stavolta arriva la grande occasione, in prestito al Carpi nella nostra Serie A. 30 presenze per lui, e finalmente una buona continuità di rendimento. Viene riscattato dagli emiliani, con i quali gioca e convince anche nell’ultimo campionato, conclusosi proprio a Benevento in finale playoff.

Una carriera da girovago per lo sloveno, che vanta anche 4 presenze in Nazionale: non poche, se consideriamo che davanti a sé ha due mostri sacri come Handanovic e Oblak. Il Benevento si assicura quindi un portiere di una certa esperienza, che vuole finalmente affermarsi in Serie A. 192 centimetri di altezza, grande reattività tra i pali e una buona predisposizione nelle uscite alte: Belec avrà l’arduo compito di non far rimpiangere Cragno, probabilmente il miglior portiere dello scorso campionato cadetto. Non aspettatevi un pararigori, dato che su 34 penalty contro in carriera, ne ha parati soltanto tre. Baroni gli chiederà di giocare bene anche con i piedi, cosa che comunque gli riesce discretamente.

VID BELEC AL FANTACALCIO

Vale la pena prenderlo al Fantacalcio? Probabilmente no. Non per particolari demeriti del portiere in sé, ma per la squadra in cui gioca. Il Benevento è una neopromossa, al suo primo anno assoluto di A, non sarà certo una passeggiata conquistare la salvezza. L’impatto con la massima serie potrebbe essere positivo, perché no, ma anche estremamente negativo. Puntare quindi sul portiere giallorosso potrebbe avere quindi un senso solo in ottica di buoni incroci di calendario con altre squadre, per avere un portiere sempre in casa. Ma in senso assoluto Belec è da considerarsi un terzo slot, dato che il numero di gol subiti è attualmente impronosticabile, e tendente comunque a numeri alti. Come titolarità per adesso ha il posto assicurato, dato che potrebbe essere acquistato un secondo portiere giovane, oppure essere confermato il veterano Gori come seconda scelta; lo sloveno quindi non dovrebbe avere problemi ad avere i gradi da titolare.

Per concludere, al fantacalcio probabilmente è meglio guardare altrove: se siete amanti del rischio, e magari cercate un Cordaz 2.0 (scordatevi però rigori parati come per il crotonese), Belec potrebbe essere una buona chiamata da un credito.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy