Focus on – Cengiz Under, Roma: la scheda fantacalcio

Una delle scommesse più intriganti della prossima stagione fantacalcistica, 20 anni e un talento tutto da scoprire

di Kenny Padulano, @KTeamLegend

Cengiz Under è atterrato a Roma, pronto a vivere la sua avventura in giallorosso. Il giovane talento turco sarà uno dei giocatori più difficili da leggere nelle aste, noi proviamo a darvi qualche informazione sul giocatore e sul suo possibile apporto ai capitolini, poi starà a voi capire se vale la pena puntarci o no.

 


Titolarità: Discreto

Salute: Buono

Bonus: Buono

No Malus: Buono

Lega a 8 da Centrocampista: 5°/6°slot

Lega a 8 da Attaccante: 4°/5° slot

Lega a 10 da Centrocampista: 4°/5°

Lega a 10 da Attaccante: 4° slot


Il mancino atipico che già incanta la Turchia

14 luglio 1997 e un compleanno per i 20 anni che non dimenticherà con lo sbarco a Roma per la sua prima avventura fuori dal suo Paese. Cengiz Under è letteralmente esploso quest’anno al Basaksehir che lo aveva acquistato 12 mesi fa per appena 750 mila euro. Ora lo ha venduto per circa 15 milioni, segno che la stagione del talento turco sia stata straordinaria. E’ stata la prima nella Super Lig turca, e si è chiusa con 7 gol e 5 assist. Bottino niente male per un 19enne alla prima esperienza coi grandi, tanto che alla fine è risultato essere il più giovane calciatore ad aver partecipato attivamente ad almeno 10 gol nello scorso campionato turco. 1,73cm e appena 68kg, un brevilineo con un mancino fatato ma atipico, tanto che una delle sue principali qualità è quella di usare bene entrambi i piedi, e c’è un dato stupefacente in questo senso: nella sua brevissima carriera può vantare già 20 gol da professionista, divisi tra 11 col sinistro e 9 col destro. Manca il colpo di testa, ma visto il fisico questo non sorprende.
In patria le aspettative su di lui sono molto alte, come dimostra il fatto che nonostante l’età sia già da un anno nel giro della nazionale maggiore. Convocato da Fatih Terim per la prima volta nel Novembre 2016, Cengiz vanta già 4 presenze e 2 gol con la selezione del suo Paese.
Insomma tutti numeri che fanno pensare che la Roma lo abbia preso per affidargli l’arduo compito di sostituire Salah. Ma attenzione perché qui ci potrebbe essere la sorpresa che i fantallenatori sognano: Cengiz Under in realtà è partito come mezzala, sia a sinistra che a destra, e solo negli ultimi mesi, visto il grande talento, è stato spostato più vicino alla porta avversaria. Ma tecnicamente le possibilità di vederlo listato centrocampista esistono. E ovviamente cambierebbe eccome la valutazione sul suo investimento fantacalcistico.

 

Il dilemma titolarità

Sì ma la domanda che tutti vi starete facendo è: sarà titolare?
Il suo agente ha dichiarato che ha scelto Roma rispetto ad altre piazze perché qui gli è stato detto che ci sarà spazio e fiducia. La verità è che per dare una risposta più seria possibile bisogna prendere in considerazione tre aspetti. Il primo è quello legato al talento. I numeri questo ragazzo li ha, pur non avendo avuto ancora modo di metterli alla prova in un campionato di livello sicuramente maggiore come quello italiano. Però per come se ne parla e per il processo di crescita che vorrà avere, è difficile immaginare per lui una stagione “alla Ucan“, l’ultimo giocatore turco sbarcato a Roma senza lasciare mai il segno. Il secondo aspetto è quello legato all’età. Ha pur sempre 20 anni appena compiuti, anche giocatori molto affermati hanno dimostrato di fare fatica così giovani. Se pensate che lo stesso Dybala, a cui alcuni lo paragonano, nel suo primo anno di Serie A a 19 anni riuscì a realizzare appena 3 gol, probabilmente la voglia di investire troppi crediti su un ragazzo così giovane potrebbe passarvi. Infine c’è il terzo aspetto da considerare, quello forse più decisivo per stabilire la sua titolarità: il mercato. Ad oggi la Roma ha affrontato un mercato abbastanza complicato, con una cessione eccellente come quella di Salah, il sacrificio di Rudiger divenuto un lusso con il passaggio alla difesa a 4 di Di Francesco, e la scelta di rinunciare al promettente Paredes per ampliare gli uomini a centrocampo. Dunque se in questo scenario Monchi decide di investire ben 15 milioni su un ragazzo, la sensazione è che non lo faccia solo pensando al futuro, ma c’è fiducia che possa dare un contributo anche nel presente. E d’altronde in panchina c’è un allenatore che ha dimostrato di saper lavorare bene coi giovani. Ma un altro esterno alto capace di giocare a destra arriverà dal mercato, e questo nome andrà ad incidere sul ruolo di Cengiz. Se sarà un profilo medio allora probabilmente si aprirà un ballottaggio. Se dovesse arrivare un nome più altisonante anche per rivitalizzare la piazza, probabilmente il turco dovrà sgomitare un po’ in avvio per ritagliarsi uno spazio. Non resta dunque che attendere, e intanto buttare lo sguardo su cosa riuscirà a fare il ragazzo in queste prime settimane con il resto della squadra.

E quindi? Crack o Flop?

Per chiudere dunque quello che ci sentiamo di dire, ad oggi, è di segnarvi questo nome e di cominciare a tenerlo bene d’occhio. E per la decisione finale aspettare i due parametri decisivi per la sua valutazione. Il primo è il ruolo, se centrocampista, trequartista per chi lo usa, o attaccante. Listato a centrocampo potrebbe valere la pena tentare la scommessa a prescindere da tutto. Il secondo parametro è il resto del mercato in entrata che farà la Roma. Non dovesse arrivare il grande nome per sostituire Salah in attacco, allora su Cengiz qualche pensiero si può davvero iniziare a fare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy