Fiorentina, meglio Babacar o Kalinic al Fantacalcio?

Kalinic titolare ma Babacar segna, come comportarsi con gli attaccanti della Fiorentina?

di Francesco Spada, @MoradinGE

La fase offensiva viola non sta passando un bel periodo a livello realizzativo, le statistiche parlano del secondo peggior attacco in serie A per numero di tiri verso la porta. Questo si riflette inevitabilmente sulle effettive realizzazioni, dato che con soli 6 gol segnati la Fiorentina è il quarto peggior attacco della competizione.

SOUSA E L’UNICA PUNTA KALINIC

Uno dei motivi del momento negativo degli attaccanti viola può essere identificato nell’attuale modo di giocare da parte di Sousa, l’unica punta Kalinic (Gazzetta dello Sport MV 5,92 FM 6,25) difatti non è un vero e proprio bomber ma fa del gioco di sponda la sua forza. Questa caratteristica però non è sfruttata dai suoi compagni di “reparto”, difatti né Ilicic né Borja Valero hanno nelle loro attitudini quella di inserisrsi con costanza nell’area avversaria, lasciando il croato spesso solo in mezzo a 2 o 3 uomini avversari. Questo rende quindi la vita difficile a Kalinic nel concludere verso la porta con costanza, qualche occasione a partita se la procura sempre senza però riuscire a finalizzarla.

SOUSA E L’APPORTO DI BABACAR

Discorso un po’ diverso per Babacar (Gazzetta dello Sport MV 6,5 FM 7,88), la sua forza principale sta proprio nello stazionare negli ultimi 11 metri in mezzo all’area sfruttando la sua stazza fisica e l’ottima tecnica per finalizzare il gioco della squadra. Sousa ha speso parole al miele per lui nell’ultimo mese elogiando la sua determinazione ed il suo impegno rispetto alla passata stagione, ma ancora in campionato Babacar viene utilizzato più a partita in corso, con il risultato in negativo, piuttosto che dal primo minuto, fattore che lo penalizza in termini di numero di occasioni da gol.

FANTACALCIO, COSA FARE CON BABACAR E KALINIC?

La risposta è tutt’altro che semplice, prima di tutto va considerata la scarsa propensione ad andare al tiro della squadra che penalizza per logica l’attaccante, in seconda battuta vanno considerati i minuti di gioco che Sousa intenderà dare alle due punte. Al momento Kalinic è sempre avanti nelle gerarchie poiché svolge quel lavoro sporco che il mister chiede mentre Babacar pare più propenso ad entrare a gara in corso in caso di risultato negativo, pur avendo un rapporto minuti giocati/gol molto superiore al croato (1 gol ogni 67 minuti giocati)

La soluzione sarebbe passare ad un attacco a 2 con appunto Babacar e Kalinic come interpreti ma questo vorrebbe dire o rinunciare ad uno tra Borja Valero e Ilicic, oppure spostare lo spagnolo in una mediana già molto affollata (Badelj, Vecino, Sanchez e Cristoforo per 2 posti).

Detto questo Kalinic rimane il titolare, con appetibilità al momento ridimensionata come rendimento,  mentre Babacar può essere un ottimo 6° slot da poter utilizzare anche negli 11 titolari con una copertura in panchina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy