Fantamagazine chiama, Roberto Stellone risponde

Fantamagazine chiama, Roberto Stellone risponde

Tre anni d’allenatore e tre campionati vinti, un tecnico predestinato a fare grandi cose

di Antonio Visca

Roberto Stellone è alla sua prima esperienza d’allenatore in massima serie, ma tutto fa pensare che non sarà sicuramente l’ultima. Nel calcio si sa, la cosa che conta maggiormente non è il gioco espresso, ma è il risultato. Ma quando arrivano entrambe le cose allora vuol dire che si è predestinati a fare grandi cose, specialmente se si è un allenatore. Stellone nei tre anni da tecnico fino ad adesso ha vinto tre campionati su tre e questo fa pensare che oltre alla bravura è anche un tecnico vincente e, perché no, anche fortunato. Noi di fantamagazine proveremo a svelare i segreti del tecnico originario di Roma, attraverso questa fanta-intervista

Roberto che modulo utilizzerai in Serie A?

Il modulo che utilizzerò sarà lo stesso dei due anni precedenti: il 4-4-2. Questo modulo permette alla mia squadra di avere una buona solidità difensiva e, allo stesso tempo, anche diverse opzioni offensive. In fase di possesso palla, infatti, la squadra passa ad un 4-2-4 più offensivo. Questo grazie alla bravura degli esterni di fare entrambe le fasi di difesa e di attacco, cosa fondamentale per il mio gioco. Cambierò di rado questa soluzione tattica, specialmente ad inizio partita, quando invece ci sarà da recuperare o mantenere un risultato potrei anche cambiare modulo.

Con l’arrivo di Longo, chi tra Ciofani e Dionisi rischia di perdere la titolarità?

  Nessuno dei due rischierà il posto. D.Ciofani-Dionisi sarà la coppia titolare anche in Serie A, Longo può essere una valida soluzione soprattutto a gara in corso. La società è comunque alla ricerca di un’altra punta che abbia le caratteristiche sia di Daniele che di Dionisi.

Adotterai spesso il turnover?

Quando giocheremo ogni tre giorni adotterò sicuramente il turnover, mentre anche nelle partite in trasferta la formazione potrebbe variare magari coprendoci un po’ di più. L’anno scorso siamo stati la squadra che ha utilizzato più giocatori durante il campionato, cosi facendo ho reso tutti importanti nel progetto Frosinone ed è questo che deve fare un allenatore. Si può dire che questo è stato uno dei segreti della vittoria del campionato cadetto.

Dei nuovi acquisti chi sarà titolare?

Abbiamo preso giocatori che hanno un passato importante. Rosi e Diakité sicuramente saranno titolari, cosi come Leali. Chisbah e Verde, invece, saranno spesso in ballottaggio per una maglia da titolare. Pavlovic invece sarà impiegato sulla corsia di sinistra quando non sarà disponibile Crivello. Longo, come detto, partirà raramente titolare.    

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy