Fantacalcio Torino: Ljajic non è più inamovibile. Mihajlovic valuta le alternative

Adem Ljajic chiude il girone di andata con una pessima prestazione. La sua titolarità non è più una certezza.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Adem Ljajic ha chiuso ieri il girone di andata con una pessima prestazione. Il fantasista del tecnico Sinisa Mihajlovic manca di continuità, vero tallone d’Achille della sua giovane carriera. Eppure in questa prima parte di stagione i numeri sono ancora dalla sua parte: 15 presenze (14 da titolare), 5 gol, 2 assist, 2 ammonizioni, Mv 6,23, Fm 7,3.

Ma allora cosa non va nel serbo? Ljajic non segna dalla 13a giornata e, nelle ultime tre partite, ha collezionato due 4,5 con i voti della Gazzetta dello Sport. Possiamo parlare di mini-crisi? Probabilmente sì. Qui di seguito cerchiamo di spiegare ai fantallenatori la situazione di Ljajic.

CRISI LJAJIC, IL PARERE DI MIHAJLOVIC

mihajlovic_torino_2016_17_urlo_750x450Le parole di Sinisa Mihajlovic sulla prestazione di Adem Ljajic a fine gara sono inequivocabili: “Ljajic? Sicuramente poteva fare molto di più. Non l’ho sostituito prima perché i giocatori con la sua qualità possono fare la differenza in qualsiasi momento. L’ho levato perché non ingranava e non potevo fare altrimenti”.

Ljajic ieri pomeriggio contro il Sassuolo è stato infatti il peggiore in campo anche per la Gazzetta dello Sport, che gli ha rifilato un 4,5 in pagella:Mezzo voto in meno per il talento sprecato, fra errori e indolenze: dopo l’ultima tocca a Iturbe. E si che scorrazza dove vuole.”

LJAJIC: ADESSO LA TITOLARITA’ TRABALLA

LjajicE adesso cosa succederà? Il Torino e il tecnico Sinisa Mihajlovic hanno puntato forte su di lui. Il tecnico l’ha voluto fortemente, con lui ha usato spesso bastone e carota, ma ultimamente è stato mal ripagato con prestazioni al di sotto del suo potenziale. Ljajic ha continuamente bisogno di essere stimolato, ma anche Mihajlovic sta per esaurire la pazienza.

Dal mercato è arrivato Iturbe, il paraguaiano è un mancino puro e sulla carta va a sostituire Iago Falque, ma è pur vero che può giocare in entrambe le fasce e da seconda punta accanto a Belotti. La prestazione di ieri di Ljajic non è una bocciatura definitiva, ma un grosso campanello d’allarme che il calciatore deve cogliere al volo per ripartire. La sua titolarità non è più una certezza, Iturbe e Boyè sono pronti a sfruttare le occasioni in caso di altri passi falsi. Quello che compagni, tifosi e in primis il mister rimproverano a Ljajic è l’atteggiamento in campo. Durante la partita si eclissa, pare svogliato e indolente; lo stop sbagliato davanti alla porta di Consigli sul finire del primo tempo è l’emblema della sua prestazione di ieri. Se il Torino vuole ambire a palcoscenici più importanti e lottare per l’Europa League non può fare a meno di Ljajic, ma come spesso accaduto adesso dipende solo da lui.

LJAJIC AL FANTACALCIO

belotti ljajicMa allora bisogna continuare a puntare su Ljajic al Fantacalcio?

La risposta è si. Ljajic in leghe numerose, listato centrocampista, continua ad essere un giocatore di prima fascia. In questo girone d’andata ha totalizzato 5 gol, non è utopia che possa raggiungere la doppia cifra. Volete scambiarlo? Nessuno ve lo vieta, ma fate attenzione a non svalutarlo dopo le ultime giornate in cui non ha reso le aspettative. Se proprio ne avete l’intenzione, scambiatelo per un big di reparto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy