Fantacalcio Torino: Come cambia l’attacco del Torino con Iturbe.

Mihajlovic ha il primo rinforzo in attacco, dalla Roma arriva in prestito Juan Iturbe.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Il Torino apre col botto il proprio calciomercato invernale. Dalla Roma arriva in prestito Iturbe con diritto di riscatto  per una cifra che oscilla tra i 12 e i 14 milioni di euro. In questa operazione arriva a titolo definitivo anche Iago Falque, il Torino infatti versa i 6 milioni di euro per lo spagnolo che a questo punto diventa a tutti gli effetti di proprietà dei granata. 

Ecco il comunicato della società granata:

“Il Torino Football Club comunica di aver acquisito a titolo temporaneo con diritto di riscatto dall’AS Roma il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Juan Iturbe.

Juan Manuel Iturbe Arévalos è nato in Argentina, a Buenos Aires, il 4 giugno 1993. Esterno molto rapido e abile nel dribbling, può giocare in entrambe le fasce dell’attacco. In carriera ha vestito le maglie del Cerro Porteno, del Porto e del River Plate, prima di giungere in Italia, nell’estate del 2013, al Verona. L’ottimo campionato con l’Hellas ha evidenziato le sue importanti doti di attaccante, sia come finalizzatore, sia come ispiratore della manovra grazie ai suoi assist, alimentando così un’asta di mercato vinta dalla Roma. In possesso di doppio passaporto, argentino e paraguaiano, in Nazionale difende i colori del Paraguay.”

Le prime parole del presidente Cairo sul nuovo acquisto:

“Iturbe è un attaccante completo, un esterno dalle riconosciute capacità. Crediamo che abbia tutte le qualità per poter essere un innesto di grande spessore nel nostro organico: le sue aspettative sono identiche alle nostre, la volontà è quella di fare sempre meglio, senza porsi limiti. A nome di tutta la Società accolgo dunque Juan con il più cordiale benvenuto: buon lavoro e tantissime soddisfazioni. Sempre Forza Toro!”

IL TRIDENTE NON CAMBIA

Iago FalqueTranquillizziamo le migliaia di possessori di Ljajic e Iago Falque.  Teniamo a precisare che l’arrivo di Iturbe non mette in discussione il tridente titolare che resta  Iago Falque-Belotti-Ljajic. Sinisa Mihajlovic ha richiesto un sostituto all’altezza di Ljajic e Iago Falque, in grado di dare passo e qualità alla manovra, soprattutto a gara in corsa. Iturbe potrebbe essere un’arma letale da buttare nella mischia nella metà del secondo tempo, quando con le squadre allungate e stanche potrebbe essere devastante con la sua velocità. 

ITURBE AL FANTACALCIO

IturbeI pochi temerari che hanno Iturbe al Fantacalcio, non possono che essere soddisfatti. Alla Roma era un corpo estraneo della squadra. Arrivato in pompa magna nel 2014 in casa giallorossa per una cifra vicino ai 25 milioni di euro, non è riuscito a sfondare a Roma. Una meteora mai esplosa, che negli ultimi due anni si è eclissato. In questa stagione nella Roma ha collezionato 12 presenze  tra campionato (5) e Europa League e nessun gol. L’ex attaccante giallorosso potrebbe debuttare già domenica a Sassuolo, ma è più probabile che venga gettato nella mischia in Coppa Italia contro il Milan. 

Ma Iturbe è da prendere al Fantacalcio? A pochi crediti come scommessa e ultimo slot nelle vostre leghe il gioco vale la candela. Ribadiamo che non sarà titolare, il suo inserimento sarà graduale a meno di una sua improvvisa impennata che lo riporti ai fasti del calciatore prodigio, che a Verona (33 presenze, 8 gol, 5 assist), fece innamorare mezza Serie A. In granata con Belotti, Iago Falque e Ljajic può contribuire alla costruzione di un grande Torino, andando ad aumentare il tasso di qualità della batteria degli attaccanti. 

ATTACCO TORINO: CHI SCENDE

Boye TorinoCon l’arrivo di Iturbe è inevitabile che si chiudono gli spazi per Boyè, Maxi Lopez e soprattutto Martinez. Se per il Venezuelano le porte del mercato possono portarlo in altri lidi, i possessori di Boyè devono valutare se tenere in rosa la giovane promessa. Le occasioni per lui rispetto alla prima parte della stagione saranno ridotte. L’Argentivo dovrà sgomitare e farsi trovare pronto nelle occasioni che Mihajlovic gli darà, la concorrenza è agguerrita. 

CON ITURBE NUOVO MODULO?

Sinisa Mihajlovic non si discosterà dal 4-3-3 iniziale. Iturbe  in rosa può essere la variabile del modulo base: si potrebbe vedere il 4-2-3-1 con Iago Falque, Ljajic e Iturbe dietro a Belotti, o il 4-3-1-2 con Ljajic a ridosso delle due punte, Iturbe e Belotti. Una batteria pronta a sfondare le mura nemiche e a far sognare i tifosi del Torino che mai come quest’anno sognano di tornare in Europa League. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy