Sampdoria, Silvestre e Ramirez in crisi: come gestirli al Fantacalcio

Sampdoria, Silvestre e Ramirez in crisi: come gestirli al Fantacalcio

Analizziamo insieme il momento di crisi che sta attraversando la squadra mister Giampaolo concentrandoci sull’evidente calo delle prestazioni di alcuni degli uomini chiave di questa Sampdoria.

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

Le ultime prestazioni in casa blucerchiata hanno evidenziato uno stato fisico – ma soprattutto mentale – degli uomini di Giampaolo decisamente in calo. Le sconfitte con Crotone e Inter, al di là dei risultati sicuramente pesantissimi (9 gol subiti ed 1 gol fatto in due partite) preoccupano più per la crisi identitaria mostrata da quei giocatori chiave che, fino alla vittoria contro la Roma del 28 Gennaio, avevano trascinato la Sampdoria tanto in alto. Da quel momento, però, qualcosa si è rotto e le prestazioni, insieme ai risultati, sono calati vistosamente: nelle 6 partite successive gli uomini di Giampaolo hanno collezionato 2 vittorie (contro Hellas e Udinese, due squadre non proprio nel loro momento migliore) 1 pareggio (contro il Torino) e 3 sconfitte (Milan, Crotone e Inter) – subendo 12 gol che, per una squadra che in 22 partite ne aveva subiti la media di 1.4 a partita non possono lasciare indifferenti. Ma quale influenza ha avuto questo calo sul Fantacalcio?

SAMPDORIA: GLI UOMINI DELLA CRISI

UC Sampdoria v Udinese Calcio - Serie A

Non sono state poche le coincidenze in quest’ultimo mese e mezzo a Genova, sponda blucerchiata: dall’altalenante rendimento di Zapata alla flessione di  Quagliarella, dall’infortunio di Praet (ormai ristabilito) alla questione Strinic che certo non fa bene all’ambiente.  Silvestre e  Ramirez ci sono sembrati, però, quelli che più sono venuti a mancare nel gioco di mister Giampaolo e che più hanno messo in difficoltà proprio il mister che ora parla di “revisione delle gerarchie”. Cerchiamo però di scendere più nel dettaglio.  Silvestre è l’unico giocatore fra i doriani a non aver saltato neanche un minuto: 2520 minuti su 28 partite giocate dai blucerchiati. La sua media voto è di 6.13, mentre la fantamedia è di 6.17. All’attivo ha 1 gol, 1 autogol – entrambi segnati nella medesima giornata contro l’Udinese – e 2 cartellini gialli a dimostrare che il rendimento, fino a qui, è stato eccezionale. Eppure, proprio dalla vittoria contro l’Udinese, sembra essere diventato un giocatore diverso, più insicuro ed impreciso con evidenti difficoltà nel gestire quel reparto di cui è stato assoluto padrone per tutta la stagione. Nella sfida contro il Crotone ha ricevuto, rispettivamente, il 5 della Gazzetta dello Sport ed il 4.5 della nostra redazione e di Fantagazzetta, mentre contro l’Inter sia Gazzetta che Fantagazzetta hanno optato per un pesante 4Ramirez è stato, invece il 7° giocatore più utilizzato da mister Giampaolo fino a qui: 1765 minuti in 27 partite giocate, una media di 65 minuti a partita. La media voto è di 5.93, mentre la fantamedia si è attestata sul 6.3. All’attivo ha 2 gol, 6 assist (di cui 3 messi a segno tutti contro la Fiorentina) e 6 ammonizioni. In continua rotazione con Caprari, dopo le ultime, pessime, prestazioni è sembrato in debito d’ossigeno, magari bisognoso di un po’ di riposo. A tal proposito la pausa cade a pennello: prendendo in considerazione solo le ultime due giornate, i suoi voti sono stati molto deludenti: 4.5  e 5 sono stati attribuiti rispettivamente dalla Gazzetta e da Fantagazzetta contro il Crotone, mentre  nella disastrosa sconfitta post-Inter siamo scesi addirittura sul 4 per la rosea e il 4,5 per la redazione napoletana. Numeri che testimoniano il pesante momento di crisi del giocatore: colui che sembrava poter essere il collante perfetto fra attacco e centrocampo pare abbia perso in lucidità e cattiveria agonistica e rischia, adesso, di vedersi scavalcare da un Caprari sempre più desideroso di mettersi in mostra.

SAMPDORIA: SILVESTRE E RAMIREZ, COSA FARE AL FANTACALCIO?

UC Sampdoria v AS Roma - Serie A

La flessione a cui stiamo assistendo in casa Sampdoria, secondo i nostri esperti, non nasconde solo un calo fisco, ma, soprattutto, un calo mentale probabilmente dovuto al troppo vociferare delle situazioni di mercato di alcuni giocatori chiave dello scacchiere blucerchiato.

Del resto, sono diverse le stilettate che Giampaolo, anche nell’ultimo post-partita, ha lanciato ai suoi giocatori per provocare una qualche reazione:

Probabilmente in queste ultime due partite abbiamo dimostrato di non essere all’altezza del compito, le aspettative sono superiori ai nostri valori, sia tecnici di fisici, caratteriali. C’è un momento in cui devi fare il salto di qualità. Dall’essere adolescente a uomo, se non fai mai questo salto resti sempre nel limbo. Io non ho i favori del pronostico, non siamo costruiti per andare in Europa League perché ci sono tante squadre più forti di noi… “.

Cosa aspettarsi dai giocatori come Silvestre e Ramirez in questo finale di stagione? Il difensore argentino, secondo la nostra redazione, sta subendo un po’ il momento di tutta la squadra e da solo non può certo salvare un reparto che, soprattutto sull’out di sinistra, va troppo spesso in sofferenza. Quindi, il consiglio è quello di accantonare Silvestre fino a quando il periodo di appannamento non sarà terminato. Un po’ più delicata è la questione RamirezIl centrocampista uruguagio ha, da sempre, sofferto momenti altalenanti nel corso delle sue stagione, e se non dovesse ritrovare gli stimoli giusti potrebbe seriamente compromettere quanto di buono fatto vedere fin qui. Il nostro consiglio è quello di valutare attentamente quali sono le alternative prima di schierarlo, memori del fatto che in caso di cattiva prestazione il 5 in pagella sarà pressochè inevitabile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy