Fantacalcio Juventus, chi recupera e chi no per il Benevento: la probabile formazione di Pirlo

Ancora tante assenze tra le fila bianconere: ecco il piano tattico del tecnico bianconero per affrontare le “Streghe” di Inzaghi.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Continua il periodo di incertezza per la Juventus. Oltre ad aver deluso in Champions League e ad aver concesso ben 10 punti di vantaggio alla capolista Inter in campionato, i bianconeri devono ancora fare i conti con una rosa falcidiata dagli infortuni, che di fatto non hanno mai permesso ad Andrea Pirlo di scegliere autonomamente la propria formazione titolare.

E anche in vista del match casalingo contro il Benevento, il tecnico bresciano non avrà tutti i calciatori a sua disposizione, pur recuperando qualche importante tassello. Primo fra tutti Gianluigi Buffon, che dovrebbe aver archiviato la lombalgia che lo ha colpito la scorsa settimana e dovrebbe riuscire a far rifiatare Szczesny tra i pali.

Rimane ancora in dubbio Alex Sandro, sostituito alla mezzora dell’ultima partita contro il Cagliari per un fastidio alla coscia sinistra, da cui non è però emersa alcuna lesione muscolare. In virtù di ciò, il brasiliano dovrebbe essere convocato, anche se la sensazione generale è che si accomoderà in panchina per recuperare appieno le energie. Spazio dunque all’esperimento Bernardeschi che fin qui non ha deluso come terzino sinistro, malgrado non sia da escludere a priori l’impiego di Frabotta. A completare il reparto arretrato potrebbero pensarci Danilo sull’out di destra, vista la squalifica per somma di ammonizioni di Cuadrado, nonché De Ligt e Chiellini come coppia centrale, concedendo quindi un turno di riposo a Bonucci in attesa del rientro di Demiral, vittima di una lesione di basso grado del muscolo retto femorale della coscia destra.

A centrocampo, sono certe le assenze prolungate di Ramsey e Bentancur. Quest’ultimo è ancora positivo al Coronavirus e, a meno di un tampone negativo nelle 24 ore antecedenti l’impegno calcistico, continuerà la sua quarantena. Il gallese invece si è fermato sabato per una lesione al retto femorale della coscia sinistra e si affaccerà sul terreno di gioco soltanto dopo la sosta per le Nazionali. Scenderanno quindi in campo dal primo minuto Arthur e Rabiot, coadiuvati da uno tra Kulusevski e McKennie, con lo svedese in pole vista la continua gestione dell’americano a causa del problema all’anca che non gli dà tregua e che sembra essergli costato pure la convocazione in Nazionale.

In attacco infine, parterre ridotto ai soli e imprescindibili Cristiano Ronaldo, Álvaro Morata e Federico Chiesa, dato che Dybala non ha ancora smaltito il dolore provocato dalla lesione di basso grado al legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro, che potrebbe farlo riaffacciare in panchina soltanto alla 29a giornata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy