Fantacalcio, il fantabilancio di Immobile

Fantacalcio, il fantabilancio di Immobile

Analizziamo la stagione del centravanti biancoceleste

di Fabio Cancemi

Archiviato il campionato di Serie A 2018/2019, è tempo di tirare le somme. Andiamo, nel particolare, a sottoporre ai raggi x la stagione di uno dei principali bomber acquistati nelle fanta-aste su e giù per lo stivale, Ciro Immobile. La stagione dell’attaccante ha deluso le aspettative dei molti fantallenatori che sul prolifico bomber avevano investito buonissima parte del proprio budget.

FANTACALCIO, LA STAGIONE DI IMMOBILE E LE PROSPETTIVE FUTURE

Partiamo dal presupposto che, ad agosto scorso, le premesse per un’altra grandissima stagione da parte di Ciro Immobile c’erano tutte. Il bomber ex Torino si apprestava ad iniziare, infatti, la sua terza stagione consecutiva in maglia biancoceleste, dopo 2 stagioni nelle quali aveva realizzato la bellezza di 23 (2016/2017) e 29 (2017/2018) gol. Ai numeri da cannoniere implacabile si accompagnava anche il fatto che, sulla panchina della Lazio, ci sarebbe stato nuovamente Simone Inzaghi, tecnico in grado di valorizzare al massimo le potenzialità del giocatore.

Per la punta laziale, prolifica come pochi in termini di gol ed assist, nonchè rigorista della squadra, si sono scatenate aste selvagge. Ai nastri di partenza, subito dietro ad Icardi, Ronaldo ed Higuain, trovavamo il bomber di torre annunziata. Analizzando il campionato di Immobile, però, ci troviamo a fare i conti con i numeri nudi e crudi, 15 reti all’attivo e 6 assist per una F.M. di 7,34.

Il bilancio, per quanto non sia disastroso, rimane al di sotto delle aspettative. I fanta-allenatori che hanno puntato sull’attaccante biancoceleste si sarebbero aspettati, infatti, una cifra intorno ai 20 gol. Pagato, a ragion veduta, alla stregua di un top di reparto, non ha di certo assicurato risultati tali da giustificare l’investimento. Attenzione, però, il bomber ex Torino ha dalla sua un alibi non da poco. L’attaccante detiene, infatti, lo sfortunatissimo primato per il maggior numero  di pali/traverse colpiti nel campionato 2018/2019. Sono ben 8 le occasioni che per un soffio non si sono tramutate in gol. Otto “quasi gol” che, se aggiunti alle 15 marcature, darebbero un totale di 23 gol. Se è certo, in conclusione, che a contare davvero siano i palloni depositati infondo al sacco, è innegabile, d’altro canto, come la stagione di Immobile sia stata anche parecchio sfortunata.

Concludendo, nonostante molti siano rimasti scottati da questa annata in chiaroscuro, l’attaccante laziale non va affatto preso sottogamba in ottica futura. Il prossimo anno, Simone Inzaghi siederà nuovamente sulla panchina biancoceleste e, con tutta probabilità, il bomber di Torre Annunziata continuerà ad avere il suo ruolo centrale nell’offensiva di squadra. E se la sfortuna questa volta non ci mettesse lo zampino?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy