Fantacalcio, difesa low-cost annata 2015/2016

Fantacalcio, difesa low-cost annata 2015/2016

Qualche nome da prendere a pochi crediti per le vostre fantasquadre

di Francesco Spada, @MoradinGE

“Poca spesa, tanta resa!”

Come ogni stagione accade, uno degli obbiettivi dei fantallenatori è quello di costruire una difesa spendendo il meno possibile ma in gradi di portare a casa la sufficienza con regolarità, onde evitare di lasciare per strada punti preziosi.
Ecco quindi una lista dei possibili colpi low-cost per la prossima stagione.

Emiliano Moretti 

L’esperienza al servizio della squadra, da due stagioni al Torino è diventato subito un titolare inamovibile, collezionando oltre 70 presenze . Insieme ai più chiacchierati  compagni di reparto ( Glik e Maksimovic) compone una difesa oramai collaudata,passando sempre sotto traccia durante le aste sarà un bel colpo low-cost per tutte le fantasquadre.
Stagione 2013/2014 : 36 presenze – MV 5.99 – 1 gol – 5 ammonizioni
Stagione 2014/2015 : 35 presenze – MV 6,1 – 2 gol – 1 assist – 11 ammonizioni

Federico Barba

Giovane talento in attesa di esplodere, Barba prenderà il posto di Rugani nella difesa empolese, sia in caso di schieramento a 4 che nel nuovo modulo a 3, che spesso sta provando Giampaolo.
Per sapere il nostro giudizio fantacalcistico su Barba -> qui
Stagione 2014/2015: 17 presenze – MV 6,35 – 2 gol – 2 ammonizioni

Giancarlo Gonzalez

Primo giocatore costaricano nella storia del Palermo, arriva nell’estate 2014 come oggetto misterioso dopo aver giocato in Norvegia e nelli Stati Uniti. Ben presto però convince tutti gli addetti ai lavori prendendosi il posto da titolare al centro della difesa, posto che mantiene fino al termine della stagione, saltando 9 partire a causa di un paio di infortuni e una per squalifica.
Stagione 2014/2015: 28 presenze – MV 6,09 – 1 gol – 6 ammonizioni

Sebastien De Maio

Arriva alla lanterna a Giugno 2013 dopo 2 ottime stagioni in serie B a Brescia, inizialmente poco impiegato riesce a conquistarsi il posto da titolare a suon di ottime prestazioni, posto che mantiene con costanza la stagione successiva.
Stagione 2013/2014: 22 presenze – MV 5,95 – 2 gol – 6 ammonizioni
Stagione 2014/2015: 32 presenze – MV 5,92 – 1 gol – 1 assist – 9 ammonizioni

Dario Dainelli

La guida della difesa del Chievo, reparto che la scorsa stagione con Maran si è confermato uno dei migliori della Serie A tra le mure amiche, continuerà a prendere per mano i suoi compagni anche nella stagione che verrà, facendo valere la sua esperienza maturata anche in ambito europeo con la maglia della Fiorentina.
Stagione 2012/2013: 34 presenze – MV 5,79 – 6 ammonizioni – 1 espulsione
Stagione 2013/2014: 26 presenze – MV 6,08 – 2 gol – 6 ammonizioni
Stagione 2014/2015: 30 presenze – MV 5,9 – 8 ammonizioni

Francesco Acerbi

Uno dei giocatori più chiacchierati nell’estate 2012 trasferendosi al Milan, non convinse gli addetti ai lavori e l’anno successivo provò a rilanciarsi nelle file del Sassuolo, passando alla cronaca purtroppo per due operazioni per altrettanti tumori, che lo portarono lontani dai campi metà stagione. Lo scorso campionato invece dopo essersi lasciato alle spalle i problemi, prende per mano la difesa del Sassuolo diventando insostituibile, resterà tale anche la prossima stagione.
Stagione 2013/2014: 13 presenze – MV 5,77
Stagione 2014/2015: 32 presenze – MV 6,14 – 3 gol – 7 ammonizioni – 1 espulsione

Vaggelis Moras

Nome altisonante ma che ogni stagione colleziona un buon numero di presenze, può essere l’ottavo slot da utilizzare quando infortuni , squalifiche, panchine decimano il reparto difensivo della fantarosa.
Stagione 2013/2014: 29 presenze – MV 5,62 – 1 assist – 2 ammonizioni – 1 espulsione
Stagione 2014/2015: 35 presenze – MV 5,77 – 2 gol – 4 ammonizioni

Leonardo Blanchard

Il roccioso e concreto difensore italiano alla sua prima stagione in serie A, ha guidato la difesa del Frosinone fino alla promozione nella massima serie, la sua fisicità lo rende una minaccia in zona gol, nome non conosciuto di una squadra neopromossa potrebbe andare via a 1-2 crediti

Gaetano Letizia

Da tre stagioni al Carpi, sempre titolare della cavalcata che ha portato al squadra emiliana dalla lega pro fino alla storica promozione in serie A, cerca la consacrazione da terzino , vista anche l’età non avanzata ( classe 1990) una buona stagione potrebbe portarlo in squadre di più alto blasone.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy