Fantacalcio Cagliari, Pavoletti e le gerarchie d’attacco: Simeone scalzato?

L’attaccante, schierato a sorpresa contro il Crotone, ha segnato un gol fondamentale

di Mauro Maccioni

Con l’arrivo di Semplici sembra essersi rialzato anche il Cagliari: il 2-0 in casa del Crotone, in un importantissimo scontro salvezza, ne è la prova. Ciò che ha stupito ancora più del risultato sono state le scelte di Sempici, in primis quella di schierare Pavoletti al posto di Simeone. Sono cambiate le gerarchie?

ATTACCO CONTRO IL CROTONE

Semplici si è presentato dagli altri rossoblù con la coppia Joao Pedro-Pavoletti, scelta che, a fine giornata, si è rivelata azzeccata. Pavoletti ha messo a segno l’importantissimo gol dell’uno a zero e, subito dopo, il suo compagno di reparto ha chiuso la partita. Con questa vittoria, il Cagliari ha dimostrato di essere vivo e che Di Francesco non fosse l’uomo giusto. Semplici ha dato un nuovo modulo – il 3-5-2 – e nuova linfa, l’esempio più lampante è proprio Pavolettti, scelto al posto di Simeone. Il Cholito non segnava da 17 partite, metterlo in discussione era diventato ormai un obbligo e la scelta è stata corretta. Ora la domanda, soprattutto in ottica Fantacalcio, è lampante: quali sono le nuove gerarchie?

GERARCHIE IN ATTACCO

Come tutti i primi giorni di un nuovo tecnico le gerarchie sono ancora da fissare con la colla. Nonostante questo, è già possibile intravedere quelle che saranno le decisioni di Semplici, visto e considerato anche il suo passato. Il tecnico lo conosciamo in particolare per la sua esperienza alla Spal, dove sfruttava la fisicità di Petagna come terminale offensivo. Le stesse modalità potrebbero essere ripresentate al Cagliari, con Pavoletti prima punta e Joao Pedro pronto a girargli intorno. La partita con il Crotone sembra confermare questa idea, il gol di entrambi gli attaccanti la glissano. E Simeone? Dopo 17 partite senza andare in rete qualunque punta sarebbe messa in discussione. Le gerarchie, nel futuro, potrebbero cambiare, ma ora come ora Pavoletti ha superato il Cholito, sia per forma che per tipo di gioco.

I possessori di Simeone potrebbero avere delle brutte sorprese, quelli di Pavoloso sorridono a trentadue denti. Se lo si ha, è il momento giusto di lanciarlo: la prossima è con il Bologna, squadra non famosa per la sua difesa ferrea. Se due più due fa quattro…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy