Difensori del Palermo: l’occasione che non ti aspetti.

Difensori del Palermo: l’occasione che non ti aspetti.

La squadra siciliana offre occasioni per diversi colpi low-cost in difesa.

di Fabio Lilliu

La stagione 2014-15 s’è conclusa lasciando i suoi giudizi sulle squadre e sui reparti, dati tanto dal campo quanto dai freddi numeri. In particolare questi indicano la retroguardia del Palermo come non molto affidabile, con 55 gol subiti. Dal momento che le cose non sono cambiate più di tanto rispetto alla scorsa stagione non vale la pena considerare i difensori rosanero quindi, giusto?Sbagliato.
La difesa del Palermo non contiene difensori top di reparto come media voto o come bonus, tuttavia proprio per questo motivo potreste avere la possibilità di prendere un valido elemento per la vostra rosa a prezzo di favore.

I centrali

Iniziamo la nostra analisi dai tre difensori centrali, riprendendo un po’ dall’andamento della scorsa stagione.
A destra l’anno scorso l’addio di Munoz aprì improvvisamente a Vitiello l’opportunità di essere titolare, e quest’ultimo pur non facendo nulla di eccezionale diede il suo contributo alla causa. Onesto mestierante anche dal punto di vista fantacalcistico, quest’anno ha anche la concorrenza di Goldaniga, difensore più appetibile per il fantacalcio grazie alla maggiore propensione al gol, ma che almeno inizialmente parte dietro nelle gerarchie. Entrambi rappresentano un ultimo slot per leghe da otto in su, ma per motivi opposti: il primo come titolare senza pretese, il secondo come scommessa che deve conquistarsi il posto.
A sinistra l’anno scorso ha giocato Andelkovic, portatore sì di titolarità ma anche di brutti voti e malus occasionali. Per la stagione che sta per iniziare avrà anche la concorrenza di El Kaoutari, difensore prelevato dal Montpellier che sembra parecchio “pulito” dal punto di vista dei cartellini, ma allergico ai bonus. Il marocchino a oggi sembra in vantaggio nelle gerarchie per cui lo si può tentare come giocatore da ultimo slot (ma non aspettatevi bonus), lo sloveno lasciatelo perdere e basta.
Al centro infine il pezzo pregiato del reparto: Giancarlo “El Pipo” Gonzalez, centrale della Costa Rica. La media voto di 6,09 è da difensore buono ma non eccezionale, tuttavia la costanza con cui risulta sufficiente (se ne parla in quest’articolo) lo rende un ottimo elemento per il modificatore. Per quanto riguarda i bonus riesce a rendersi pericoloso sui piazzati, e ha i mezzi per portare a casa magari due-tre gol. È un valido titolare per qualsiasi fantasquadra (indicativamente terzo slot per una lega a dieci), non da strapagare ovviamente, però se i vostri avversari non sono stati attenti alla sua stagione potreste portarvelo a casa per pochi spiccioli.

I terzini

Nel contesto del 3-5-2 di Iachini, i terzini in realtà giocano relativamente avanzati (vengono contati tra i cinque di centrocampo), per cui vale la pena esaminarli.
A destra la situazione è complicata. Al momento il titolare è Rispoli, fedelissimo di Iachini, con Struna autore di un buon precampionato ma che non sembra per il momento insidiarlo. Le cose tuttavia possono cambiare se Morganella rinnovasse il contratto, dal momento che lo svizzero rischierebbe seriamente di riprendersi il posto da titolare una volta smaltito il brutto infortunio che lo tiene fuori da marzo. In termini di fantacalcio nessuno dei tre ha tanto da offrire in realtà, Rispoli giusto la titolarità e voti discreti finchè non torna (se torna) Morganella, Struna con la sua duttilità può collezionare qualche presenza dato che può giocare anche come centrale destro, ma non ci farei affidamento. Prenderei entrambi solo come ottavi in leghe parecchio numerose, se non ci sono titolari o scommesse migliori.
Sulla sinistra invece le gerarchie sono ben definite, con Lazaar titolare e Daprelà riserva. Il marocchino è stato autore di un campionato un po’ alterno, ha trovato due gol e tre assist e ha portato una media voto non irresistibile ma neanche pessima. Il ragazzo ha innegabili qualità e una buona propensione offensiva, per cui fare un investimento su di lui può essere una buona idea, purchè sotto il terzo slot; per contro ogni tanto soffre qualche problema fisico, per cui potreste ritrovarvelo in panchina di tanto in tanto. Daprelà invece è una riserva e gioca più difensivo del collega, per cui fantacalcisticamente non ci farei affidamento.

Difesa a quattro: cosa cambia?

Iachini ha provato più volte la difesa a quattro sia nella scorsa stagione che nel precampionato, anche se al momento è più una soluzione da partita in corso. Quando questa verrà attuata, alcune cose cambieranno.
Innanzitutto per forza di cose i centrali saranno solo due. Uno dei due sarà sicuramente Gonzalez, l’altro al momento è impossibile da prevedere; ad oggi mi aspetto Vitiello in vantaggio per via del fatto che è l’unico (salvo Andelkovic) presente dalla scorsa stagione, ma se El Kaoutari si rivelasse affidabile o Goldaniga riuscisse a mettersi in mostra potrebbero prendersi loro quel posto. In ogni caso il loro rendimento non dovrebbe variare particolarmente.
Diverso invece il discorso dei terzini: come titolarità le cose non cambierebbero, ma a livello di spinta sì, e se sulla fascia destra la situazione si manterrebbe più o meno la stessa, sulla sinistra Lazaar perderebbe inevitabilmente di appetibilità – data sia la propensione offensiva del giocatore sia il fatto che avrebbe meno possibilità di bonus – anche se ciò non significa che sia da buttare quando ciò accadrà.

Tiriamo le somme

In conclusione la difesa del Palermo ha una buona varietà di giocatori da offrire: dai titolari da ultimi slot (Vitiello e Rispoli) alle scommesse (Goldaniga), da certezze per il modificatore (Gonzalez) a difensori da bonus (Lazaar). Sta a voi vedere cosa vi serve, e cogliere l’occasione se si presenta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy