Consigli Fantacalcio, Genoa: Scamacca scala le gerarchie offensive

Il giovane attaccante dei rossoblù nel derby con la Samp ha siglato il primo gol in Serie A e punta a prendersi una maglia da titolare.

di Carlo Cecino, @CarloCecino

Dalla giornata di ieri di Serie A un nome su tutti ha stupito gli addetti ai lavori, quello di Gianluca Scamacca. L’attaccante è nato l’1 gennaio 1999, che è passato negli ultimi giorni di mercato dal Sassuolo al Genoa, e proprio con la maglia rossoblù ieri sera ha marcato la sua prima marcatura in Serie A, in una partita che resta sempre speciale come il derby tra il Grifone e la Sampdoria.

LE PAROLE DI MARAN SU SCAMACCA

Una prestazione come quella che ha fornito Scamacca nel derby di Genova non può passare inosservata. Ottime sponde, scatti in profondità, dialoghi di qualità con i compagni e il bel gol con il tiro al volo che ha dato al Genoa un pareggio prezioso. Un lavoro da attaccante di talento, per un giocatore che ha 21 anni e che fino a ieri aveva giocato 3 spezzoni di gara in A con la maglia del Sassuolo nella stagione 2017-2018, e con i rossoblù era subentrato nel secondo tempo durante il match del Bentegodi contro l’Hellas di due settimane fa.

Ieri Rolando Maran ha deciso di puntare su Scamacca dal primo minuto e la sua scelta è stata ripagata con la rete siglata dal centravanti italiano: “Scamacca si è calato subito nella parte, ha avuto un grande impatto e sta cercando ogni giorno di migliorarsi. S’impegna e ha realizzato un gol importante: si è presentato nel migliore dei modi e con la testa giusta, quella di chi vuole migliorarsi” ha raccontato il mister del Grifone ai microfoni di Sky Sport nel post gara di ieri sera.

SCAMACCA AL FANTACALCIO 

Ora nelle gerarchie offensive del Genoa Gianluca Scamacca si inserisce con autorevolezza per scalare posizioni. Considerando che Pandev con tutta probabilità resta intoccabile come seconda punta nello scacchiere di Maran, per il ruolo di prima punta si giocano il posto l’ex Ascoli, Destro e Shomorudov. Al momento Scamacca potrebbe sfruttare il periodo di ambientamento che l’attaccante uzbeko sta attraversando per giocarsi il posto con Destro, il quale sta convivendo con la riabilitazione dopo aver contratto il Covid-19 circa un mese fa.

Questi indizi tendono a spostare l’ago della bilancia delle valutazioni di Maran verso la titolarità di Scamacca per i prossimi incontri, a partire dal recupero di mercoledì contro il Torino. Scamacca, oltre a timbrare il gol contro la Sampdoria ieri sera, lo scorso mercoledì aveva realizzato una doppietta in Coppa Italia. Resta comunque in piedi anche l’ipotesi Pjaca, che però è un po’ più defilata, visto che ad oggi il croato non dà garanzie fisiche di continuità per novanta minuti: difatti, nel derby con la Samp è entrato a circa un quarto d’ora dalla fine.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy