Consigli fantacalcio, Fiorentina: Vlahovic passo avanti nelle gerarchie?

La doppietta a Cagliari ha fatto parlare molto della titolarità di Vlahovic. Ecco cosa aspettarsi al fantacalcio.

di Francesco Spada, @MoradinGE

A Cagliari nella debacle viola l’unico ad ottenere la sufficienza (nonostante l’errore in marcatura sul secondo gol dei sardi) è stato Vlahovic, autore di una doppietta (i primi in Serie A). Tanto invocato nelle settimane precedenti dai tifosi, al suo ritorno da titolare la punta ha mostrato le sue doti migliori a livello di finalizzazione.

In molti si aspettano una “promozione” tra i titolari del serbo a discapito di Boateng e di Pedro. Vediamo, ora, insieme le possibilità tattiche che potrebbero essere adottate con tale ipotesi.

MONTELLA, COME LE POSSIBILITA’ TATTICHE

Il 3-5-2 che ha portato finora quasi tutti i punti in classifica prevede la coppia di finte punte Ribery – Chiesa, da una parte il francese è l’uomo giusto per gestire la palla nei modi e nei tempi giusti, dall’altra Chiesa fa della forza esplosiva la sua dote principale che spesso ha portato a recuperi palla fondamentali effettuando veloci transizioni.

L’inserimento di una punta prevederebbe lo spostamento di Chiesa sulla fascia destra a discapito di Lirola. Difficilmente la difesa a 4, con il sacrificio di uno dei tre centrali con lo spagnolo e Dalbert titolari sulle fasce, darebbe quell’equilibrio tattico richiesto dal mister.

Ad ora, però, pare che Montella non voglia intraprendere questa strada dal primo minuto. Più probabile l‘inserimento di una punta a partita in corso con il risultato da recuperare. Senza dimenticare il fatto che potrebbero rimanere in campo Chiesa e Ribery in attacco con un l’inserimento di un esterno più offensivo come Sottil e Ghezzal.

VLAHOVIC, COSA FARE AL FANTACALCIO

L’eccitazione dopo la doppietta non deve trarre in inganno, Vlahovic è potenzialmente un ottimo giocatore ma deve ancora crescere molto. Ad ora se l’assetto rimarrà un equilibrato 3-5-2 ci sarà poco spazio se non per qualche infortunio o squalifica. Sempre che Montella non decida per altre soluzioni.

Il consiglio che possiamo dare su Vlahovic (ed anche su Pedro) è quello di tenerlo almeno fino a gennaio, per forza di cose la Fiorentina dovrà fare dei cambiamenti a livello tattico o comunque non potrà permettersi di tenere 3 punte in panchina. Dunque anche un prestito di uno dei due giovani non è da escludere.

Boateng, invece, si può tagliare senza troppi rimpianti: apparso lento e fuori condizione potrebbe trovare spazio solo per cercare di tenere alta la squadra in caso di vantaggio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy