Consigli Fantacalcio, Fiorentina: Vlahovic deve convincere Iachini, ma può andare in prestito

Consigli Fantacalcio, Fiorentina: Vlahovic deve convincere Iachini, ma può andare in prestito

Il serbo interessa a Sassuolo e Crotone, che vogliono sfruttare il mancato feeling con il tecnico

di Mauro Maccioni

Pronti via, Vlahovic fa innamorare tutti. Era l’inizio della scorsa stagione quando il serbo, con una doppietta al Monza, fa capire a tutti di avere grandi qualità. E Montella, da buon attaccante, se ne innamora. Poi, però, il cambio in panchina, il lockdown e, infine, la crisi. Ma qual è il vero Vlahovic?

DESTINO

La situazione in cui è invischiato Vlahovic è molto semplice e facilmente spiegabile. Il serbo vuole rimanere e convincere Firenze, mentre Iachini vuole aspettare le novità del mercato. Non è un segreto, infatti, che il feeling tra i due non sia mai scattato. Tra chi imputa la cosa al tecnico, che preferisce altri giocatori come Cutrone, e chi al giocatore, reo di aver messo a segno solo 6 reti in Serie A, la verità si trova forse nel mezzo. In ogni caso, Vlahovic – da buon ragazzino – vuole far rimangiare tutte le parole ai detrattori e, possibilmente, vorrebbe farlo a Firenze. La società viola, dal canto suo, non vuole assolutamente cedere a titolo definitivo il serbo, che ricordiamo essere un classe 2000 dal grande futuro. Probabile, quindi, una cessione in prestito.

PRESTITO E FUTURO

Iachini vuole aspettare i cambiamenti del mercato per un semplice motivo. Non apprezzando particolarmente Vlahovic, gradirebbe che la società portasse a Firenze un giocatore con le sue caratteristiche, in modo da sostituirlo. Solo allora aprirebbe a un prestito. Su si lui ci sono Sassuolo e Crotone, che vorrebbero fare del serbo la propria punta titolare. E Vlahovic, nonostante preferisca rimanere in viola, aprirebbe a un prestito secco: per il classe 2000 sarebbe un’ottima opportunità per fare esperienza, vista e conosciuta la scarsa alchimia con il tecnico. Iachini è comunque pronto a rivalutare le sue idee: se Vlahovic si dovesse rivelare il bomber che tutti si aspettano, un dietrofront sarebbe da mettere in conto, che tra l’altro sarebbe molto contento gradito.

La Fiorentina e Vlahovic lavorano per il futuro. Se insieme, o meno, poco importa. Quello che conta è che il 2000 torni a segnare con continuità per far ricredere tutti: tifosi, detrattori e, soprattutto, un tecnico che crede poco nelle sue qualità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy