Consigli fantacalcio, Fiorentina: Pedro, si avvicina l’esordio?

Consigli fantacalcio, Fiorentina: Pedro, si avvicina l’esordio?

Molti tifosi e fanta possessori stanno attendendo l’esordio dell’attaccante brasiliano, ecco cosa possiamo aspettarci nel futuro

di Francesco Spada, @MoradinGE

L’attesa per Pedro sta crescendo di giorno in giorno. Arrivato a Firenze con un infortunio alle spalle l’attaccante brasiliano sta lavorando sodo per essere in forma il prima possibile ed essere a disposizione di Montella. Le prime apparizioni in maglia viola sono arrivate con la squadra Primavera contro Torino e Roma, condite da un gol contro quest’ultima, poi nella successiva chiamata in nazionale brasiliana under 23 nelle due amichevoli disputate è andato a segno 2 volte giocando poco più di 45 minuti in totale. Dunque non sono arrivate grosse garanzie dal punto di vista atletico ma i gol danno morale e fanno capire che il giocatore vede, eccome, la porta.

PEDRO NELLO SCACCHIERE TATTICO DELLA FIORENTINA

Montella ha più volte ribadito che sta lavorando all’inserimento di una punta, in questo 3-5-2 solido e funzionale però è difficile capire chi possa lasciare spazio al brasiliano. Il primo indiziato in caso di un 3-5-2 della prima avventura viola del mister vedrebbe Lirola primo candidato alla panchina, al suo posto il più offensivo Chiesa, una piccola modifica che non stravolge totalmente il modo di giocare attuale. L’altra alternativa è un più offensivo 4-3-3, molto simile come stile di gioco al modulo precedentemente descritto ma che potrebbe vedere Lirola titolare a destra con Chiesa pronto ad accentrarsi per lasciare spazio di inserimento, in tal caso a sinistra sarebbe Dalbert ad essere “sacrificato” per non sbilanciare la squadra.

PEDRO AL FANTACALCIO

Come avevamo già detto ad inizio stagione sul nostro forum, Pedro è una di quelle scommesse dal buon tasso di riuscita, un attaccante moderno che vede bene la porta ma che può anche svariare su tutto il fronte d’attacco per gestire il gioco offensivo, tutte caratteristiche che Montella cerca nella sua punta. I dubbi più che sulla condizione fisica (in crescita) sono relativi alla riuscita o meno del cambio tattico di questa Fiorentina, passare da un 3-5-2 con due finte punte rapide nelle ripartenza ad una punta più vera richiede tempo e allenamento, necessità difficilmente quantificabili in termini di tempo.
Pedro rimane quindi una scommessa da ultimo slot, inutile tirare le somme ora, il campionato è lungo e può succedere di tutto, se lo si ha in rosa il consiglio è di tenerlo in ghiaccio almeno fino a  gennaio, in questo lasso di tempo si dovrebbero avere indicazioni più chiare su che strada intraprenderà Montella e, di conseguenza, l’attaccante brasiliano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy