Consigli Fantacalcio, Fiorentina: Amrabat e le sue doti hanno già conquistato il popolo viola

Consigli Fantacalcio, Fiorentina: Amrabat e le sue doti hanno già conquistato il popolo viola

Perno della linea mediana, potrebbe essere designato anche come rigorista principe.

di Marco Grossi

Quanto ai nuovi profili messi in mostra dall’ultimo campionato di Serie A, Sofiane Amrabat merita di diritto la nomination come centrocampista dal miglior rendimento: le 34 partite giocate – con innegabile classe e continuità – nel Verona di Juric hanno portato alle luci della ribalta il calciatore di origini olandesi, attirando su di lui le sirene dei maggiori club europei.

Rocco Commisso, dallo scorso anno patron della Fiorentina e deciso a riportare la squadra ai fasti raggiunti alla fine degli anni ’90, ha deciso di puntare su di lui già nello scorso mercato di gennaio, strappandolo anticipatamente agli altrui propositi di acquisizione.

SUBITO INSERITO NEGLI SCHEMI DI IACHINI

Arrivato in viola con l’inizio del ritiro estivo, Amrabat ha trovato ad attenderlo nuovamente un sistema di gioco basato sul 3-5-2, così come a Verona: logico dunque che il classe 1996 (che ha scelto dal 2013 di difendere i colori della  Nazionale marocchina, con cui è sceso in campo già 14 volte, dopo aver militato nella trafila delle Nazionali giovanili degli Oranje) si sia subito mostrato a suo agio al fianco di Castrovilli e Saponara (aspettando magari l’arrivo di un regista come Torreira), sfoderando da subito il carisma e le abilità tecniche tipiche del suo gioco.

TIRATORE SCELTO DAGLI UNDICI METRI

Ai margini della sontuosa prestazione proposta nell’amichevole in famiglia disputata contro la Primavera, nel finale di gara è stato decretato un rigore in favore degli uomini di Iachini: con personalità (e sfruttando anche l’assenza di Pulgar, ancora in isolamento preventivo e sempre più in odore di cessione) Amrabat ha preso il pallone tra le mani depositandolo prima sul dischetto e poi sotto l’incrocio dei pali.

UOMO DI PUNTA PER IL FANTACALCIO?

Sempre su rigore, contro la Lazio, il marocchino aveva realizzato l’unico suo gol della scorsa stagione: la grande mole di gioco profusa non gli consente infatti di arrivare sempre lucido in zona-gol, nonostante il contributo fornito al gioco della squadra resti comunque impagabile e gli indici di rendimento altissimi (Media Voto 6,29).

Se però alle prestazioni venisse unito qualche gol dagli undici metri, allora ecco che per il Fantacalcio potremmo trovarci di fronte ad un nuovo e interessante profilo, da annoverare magari tra i top della mediana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy