Consigli Fantacalcio 8a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 8a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da schierare senza indugi per la 8a giornata di campionato

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Ottavo turno della stagione 2019-2020 del campionato di Serie A, e con esso giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 8a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere consigliati per la 8a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

LAZIO – ATALANTA

L’Atalanta è la sua vittima preferita: 4 gol contro i bergamaschi da quando ha l’aquila sul petto. Compreso il sigillo sulla finale di Coppa Italia di maggio. Milinkovic-Savic è in forma, mettetelo sperando si ripeta ancora contro la Dea.

Tutto lo spazio davanti, adesso, è di Muriel, e la condizione fisica dovrebbe essere rientrata. Vedremo se riuscirà a raccogliere e far fruttare tutta la mole di gioco prodotta dalla squadra: la sensazione è che può farlo, e pertanto schieratelo.

NAPOLI – VERONA

Si attende il ritorno di Koulibaly dopo la squalifica per capire il livello di affidabilità della coppia, nel mentre Manolas ha fornito ottime prove in queste settimane. Oltre ad essere una sicurezza lato modificatore e valore difensivo, sono anche pericolosissimi sui piazzati offensivi, soprattutto il greco. Sicuramente da mettere senza pensarci.

Il capitano Veloso è sempre tra i migliori in campo. Tra l’altro dal suo piede quasi sempre nascono le occasioni più pericolose. Potrebbe trovare il suo bonus da un piazzato o chissà magari ripetere una prodezza come contro la Juventus.

JUVENTUS – BOLOGNA

Una partenza del genere non se la poteva aspettare nessuno, il bosniaco Pjanic vive un momento di forma e di consapevolezza tecnica che mai ha avuto in carriera. Doppietta anche in Nazionale, in ogni partita può portare bonus, sia leggeri che pesanti.

Vero trascinatore tecnico della squadra, Orsolini giocherà da finto-ex non avendo mai esordito con la maglia della Juventus, che deteneva la proprietà del suo cartellino. Buon terzo attaccante per questa giornata, e a meno di alternative con partite abbordabilissime, si può mettere, visto che in caso di gol segnato dai rossoblù, il suo zampino ci sarà quasi sicuramente

SASSUOLO – INTER

Tutto passa dai piedi di Berardi e contro l’Inter il copione sarà lo stesso. Anche nelle sconfitte rimane uno dei pochi a provarci, a tentare la giocata, ad arrivare vicino al goal. Sembra essere in grado di portare la sufficienza anche con prestazioni opache della squadra. Al momento è difficile da lasciare fuori, ma la partita non è semplice, soprattutto se si considera che l’Inter è la migliore difesa del campionato che, tolta la partita contro la Juve, nelle restanti partite ha subito 2 goal in 6 gare. Guardare alle alternative è un obbligo, ma è il più schierabile del Sassuolo.

La pausa nazionali ha interrotto una striscia positiva, purtoppo solo personale, che ha visto Lautaro Martinez entrare nel tabellino marcatori sia a Barcellona che nel derby d’Italia. Riprendere da dove aveva lasciato è il minimo che possiamo aspettarci.

UDINESE – TORINO

Settimana importante per Rodrigo De Paul: solite ottime prove con la maglia dell’Argentina, ma soprattutto il rinnovo di contratto con l’Udinese fino al 2024. Inutile dirvi quale sarebbe la ciliegina sulla torta. Il match si prospetta piuttosto bloccato, e le sue giocate, soprattutto dai piazzati, potrebbero risultare decisive. Schieratelo e sperate che questa partita possa essere quella del suo rilancio in bianconero.

Quello che è mancato nelle prime giornate al Torino è proprio Ansaldi, quando sta bene è una freccia fondamentale nell’arco di Mazzarri. Da sinistra, da destra, con difesa a 3 o a 4, l’argentino corre, dribbla, crossa e si inserisce, facendo sempre la scelta giusta al momento giusto. Già pronti a vederlo di nuovo ai box per qualche guaio muscolare, approfittatene ora ad affidargli le chiavi del vostro centrocampo

SAMPDORIA – ROMA

Sempre lui, solo lui. In calo come tutta la squadra, e’ il (quasi) solo che ha la possibilità di riportarci a galla. Fidatevi, Quagliarella non e’ diventato improvvisamente un brocco, semplicemente non e’ Messi e non può prendersi altri 10 giocatori sulle spalle e trascinarli alla vittoria. Il suo pero’ lo fa sempre e con il giusto supporto siamo certi che tornerà decisivo.

Basta leggere i nomi che sono in infermeria per capire quanto sia in difficoltà la Roma. I migliori, quelli che dovrebbero essere titolari sulla carta, sono praticamente tutti indisponibili. E questo ovviamente pesa non solo sui punti in classifica, ma anche sul fantacalcio. La Roma praticamente non ha l’attacco titolare. Perciò l’unico che possiamo consigliare di mettere, a parte Kolarov che si mette sempre, è quello che in generale sta giocando meglio ossia Smalling. Ci rendiamo conto che da parte di alcuni pagellisti, che non abbiamo remore a qualificare come incompetenti, ci sia una sorta di pregiudizio sul giocatore, che viene punito sempre con mezzo voto in meno. Sta di fatto che al momento si merita di essere qui, perciò si può assolutamente schierare. Sperando che qualcuno si tolga i paraocchi. Poi per carità, l’errore prima o poi arriverà. Speriamo non si questo il giorno.

CAGLIARI – SPAL

Il portierone svedese Olsen sta vivendo un ottimo momento, e anche in nazionale ha fatto una grande prestazione contro la Spagna. La SPAL può sempre trovare il gol, ma ha chances sia di un voto abbastanza buono (magari non vi fa fare il modificatore da solo, ma può contribuire) sia di clean sheet. Potete schierarlo senza tanti pensieri. Dopo la sosta siamo sicuri vorrà riscattarsi per i gol mancati contro il Verona. Le occasioni molto probabilmente Simeone le avrà, starà a lui sfruttarle: certo, se le mancherà, il rischio di un brutto voto c’è sempre, magari mitigato dal risultato se riusciremo a vincere comunque. Per contro, a tenerlo fuori, c’è il rischio di perdersi un gol: valutate le alternative, ma tenetelo bene in considerazione.

Petagna ormai è l’unica certezza che abbiamo e non permettiamo a nessuno di toccarla! A parte gli scherzi: è quello con più possibilità di andare a segno anche in partite come queste, non abbiate paura a buttarlo nella mischia.

PARMA – GENOA

Ogni settimana che passa sembra crescere e fare meglio. Con la Nazionale Under 21 svedese Kulusevski ha trovato pure una sontuosa doppietta. D’aversa lo adora e dopo il passo falso contro la Spal ci aspettiamo una prestazione importante sia da parte sia che da parte della squadra.

L’unico degli attaccanti rossoblu certo del posto e l’unico, Kouame,  in grado di accendere con un guizzo la gara: se il nostro Kouame sarà in giornata sarà dura per la retroguardia Ducale. Confidiamo in una sua buona prestazione e come 3′ attaccante nella vostra formazione ci può stare.

MILAN – LECCE

Il posto da titolare non è certo ma fin qui Leao è stato tra i più propositivi in casa rossonera, sia dal primo minuto sia da subentrato, come accaduto nell’ultima uscita contro il Genoa. Ha le carte in regola per far bene, la sfida non è proibitiva e si può pensare di schierarlo quasi senza problemi: da valutare eventualmente le alternative in modo da evitare, se possibile, eventuali brutte sorprese qualora non mettesse piede in campo.

Valore aggiunto di questa squadra al momento, è sempre stato presente fin dal primo giorno del ritiro e sempre in campo fino ad oggi. In queste prime giornate si è fatto conoscere in giro per l’Italia per la sua velocità nell’uno vs uno, per i dribbling e il suo altruismo. Liverani ha osato parole al miele per “Pippo” Falco e sulla possibilità di arrivare fino alla nazionale. Ora con tutti a disposizione la concorrenza comincia a farsi agguerrita e l’ombra di Farias dietro di lui inizia a farsi sentire. Ma è adesso che deve fare quel salto da “buon giocatore” per la squadra a “imprescindibile”. È adesso che servono i suoi bonus e le sue giocate anche dentro l’area di rigore, non solo fuori per deliziare gli occhi del pubblico, è adesso che cominci anche lui a regalare punti per la nostra salvezza che in partite come questa passano anche (e soprattutto) dai suoi piedi. Uno dei pochissimi a salvarsi a Bergamo avrà ancora una volta la possibilità di poter colpire una difesa forte, ma non velocissima come lui. D’altronde Falco in Serie A non ha mai segnato, per ora a referto ha messo un solo assist per i compagni, accompagnati da buoni voti. Vuoi vedere che sarà la volta buona per poter mettere a referto il suo primo goal in A?? Questa dev’essere la partita della sua svolta e attenzione che noi abbiamo un campanello positivo in testa per lui in questa giornata potete prenderlo in considerazione come ultimo per chiudere il vostro reparto

BRESCIA – FIORENTINA

Il Brescia è una squadra che punta molto sulle palle da fermo e in casa bisogna sempre puntare a far punti, per di più il magic moment di Tonali è sotto gli occhi di tutti.

Con la speranza di non vederlo più sul dischetto, Federico Chiesa resta uno dei maggiori protagonisti in zona bonus, il salto di qualità in fase conclusiva però stenta ancora ad arrivare in maniera definitiva, ma dei viola è uno di quelli da schierare ad occhi chiusi. Nessuna parola per lo stato di forma di Ribery, giocatore da mettere ad occhi chiusi. La difesa a 3 sta esaltando il capitano Pezzella sotto l’aspetto dei voti sempre ottimi per il modificatore, in più insieme a Milenkovic è uno dei protagonisti sulle palle inattive.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy