Consigli Fantacalcio 8a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 8a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori che potete tranquillamente lasciare in panchina nella 8a giornata di campionato

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Ottavo turno della stagione 2019-2020 del campionato di Serie A, e con esso giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 8a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere sconsigliati per la 8a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

LAZIO – ATALANTA

L’indice parla chiaro, per non mettere il solito Lulic in questa sezione abbiamo optato per un Parolo che giocando in regia avrà pochissime chance di essere pericoloso in zona bonus. Da schierare solo in mancanza di altro.

La Lazio schiera un centrocampo a 5, quindi spesso De Roon dovrà fare gli straordinari per non far schiacciare la squadra. Giallo quasi certo, e difficilmente vedremo un bonus

NAPOLI – VERONA

Il consiglio è quello di schierare i giocatori azzurri, ma di farlo cercando di avere una copertura praticamente su tutti. D’altro canto questa è una partita apparentemente in cui i giocatori azzurri andrebbero schierati a occhi chiusi con la speranza di una pioggia di bonus, eppure il Verona è lo stesso che ha fatto vedere i sorci verdi alla Juve a Torino. Lo stesso che ha subito soltanto 1 gol su azione finora e su un tiro deviato. Sarà una prova offensivamente assolutamente non semplice, soprattutto per una squadra che vive un momento non esaltante nei propri attaccanti; sarà più dura di quello che si crede e, in mancanza di un episodio favorevole che indirizzi la gara, il match potrebbe vivere lungamente su un equilibrio sottilissimo. In sintesi: in mancanza di episodi nella fase iniziale di gara, non ci aspettiamo molti gol.

Neanche a sorprenderci troppo, è sempre lui, Gunter, il vincitore di questo spazio dedicato. Attenzione, non sarà l’unico che soffrirà in questa partita, ma nelle partite complicate è sempre stato quello in più difficoltà.

JUVENTUS – BOLOGNA

Rabbia e voglia non mancano di certo a Emre Can, ma a San Siro ha rischiato il rosso mentre in Nazionale lo ha preso. Nervoso, da non rischiare nelle vostre fantasquadre.

Non ha fornito grandi prestazioni ultimamente, a Bologna molti puntano il dito contro Skorupski per alcune mancanze sui gol subiti. Non il suo miglior periodo, il messaggio pensiamo gli sia arrivato e ci aspettiamo una reazione dal polacco che con questa maglia sta avendo l’opportunità di affermarsi e crescere insieme a tutta la squadra, non deve perdere questo treno. Con la squalifica di Medel Dzemaili si candida per un posto in mezzo, visto anche le poche soluzioni in mediana e l’esperienza dello svizzero, che di partite simili ne ha giocate parecchie in carriera. Putroppo appare ancora troppo compassato e lento nelle geometrie e potrebbe soffrire tremendamente la fisicità e la tecnica del centrocampo bianconero. Da schierare soltanto se siete a corto di alternative o se vi serve un voto sicuro, ma le speranze di un rigore o un jolly dalla distanza sono pochissime.

SASSUOLO – INTER

Al di là della difficoltà della partita, Peluso rimane un giocatore fantacalcisticamente poco utile; contenuto in fase di spinta, si assetterà prevalentemente in atteggiamento difensivo, col rischio di soffrire.

Vecino è stato uno degli ultimi a rientrare a Milano dopo 157 minuti giocati con la Celeste in cui, dicono gli addetti locali, è stato uno dei migliori. Forse l’aria di casa gli avrà giovato ma finchè non ne avremo la prova va lasciato fuori.

UDINESE – TORINO

Kevin Lasagna negli ultimi tempi sta facendo decisamente male. Ad uno scarso rendimento si aggiunge anche il ballottaggio con Nestorovski, tornato prepotentemente in alto nelle gerarchie offensive di Tudor. Lasagna resta uno di quegli attaccanti in grado di segnare quando meno te lo aspetti. Il rischio di perdere un suo bonus c’è sempre, ma stavolta sembra più alta la probabilità di avere un’insufficienza.

Forse si rattristeranno i tanti fan fantacalcistici di Daniele vedendolo qui. C’è da sottolineare però come non sia una bocciatura vera e propria, come dimostra anche l’indice 3 di schierabilità. Baselli però ha arretrato il suo raggio di azione, tentando un solo tiro in 7 gare, pur dimostrandosi fondamentale in quella posizione per gli equilibri granata. Insomma, più un monito per chi lo vede ancora come un centrocampista offensivo in una partita facile, rischiereste di rimanere delusi dal fatto che probabilmente non porterà più di una sufficienza.

SAMPDORIA – ROMA

Abbiamo deciso che inseriremo qui in pianta stabile Murillo fino a che non ci darà qualche parvenza di ripresa. Potrebbe anche partire titolare ma come detto, deve rispondere con il carattere e la personalità per dimostrare di non essere il bidone che abbiamo “ammirato” finora. Di sicurezze Bereszyniski ne ha sempre offerte pochine e a maggior ragione contro una squadra che spinge prevalentemente sugli esterni non ci sentiamo proprio di consigliarlo. Aggiungiamo poi che dalla sua parte dovrebbe agire Rigoni e ci ritroviamo tutti i requisiti per un pomeriggio da dimenticare

Fermo restando che ognuno può fare quello che gli pare, ma noi, in una partita in cui ci sarà un vero e proprio nubifragio, con la Samp che farà di tutto per chiudere gli spazi, la finezza e la fragilità di Pastore non ce le vediamo proprio.

CAGLIARI – SPAL

Non tanto perché sia una partita facile o scontata, visto che non è nessuna delle due cose. Tuttavia i giocatori del Cagliari individualmente stanno facendo bene, e quelli con il rendimento peggiore (vedi Pellegrini) hanno avuto tempo per lavorare grazie alla sosta, e potrebbero riprendersi. Dovendo fare un nome forse è Cigarini quello da cui ci aspettiamo di meno in relazione al ruolo, ma anche lui resta schierabile.

Il discorso vale, come sempre, un po’ per tutta la difesa: dietro si balla e non solo la samba. I balli di gruppo vanno molto di moda a Ferrara in quest’ultimo periodo ed il rischio di lasciarsi affondare dall’attacco sardo è alto. Abbiamo però scelto Vicari come sconsigliato perché lui, oltre a rischiare di ballare come tutti, viene da qualche piccolo problema che addirittura lo porta in ballottaggio con Cionek.

PARMA – GENOA

 Il brasiliano Hernani sta faticando ad ambientarsi nel nostro calcio e a volte pecca nella lettura di certe situazioni di gioco che lo stanno portando anche a prendere troppi cartellini gialli. Con tutti i centrocampisti a disposizione di D’aversa m(prima volta in stagione), rischia anche di partire dalla panchina anche se rimane favorito per il ruolo di centrale. Insomma forse meglio aspettare tempi migliori prima di schierarlo senza remore.

 Al pari di ElYamiq la gara non sarà per niente facile per questa difesa semi-improvvisata causa tripla assenza (Romero-Criscito-Biraschi). Oltretutto sul lato centrosinistra Goldaniga si troverà a fronteggiare uno dei giocatori più in forma del momento: Kulusevski. Motivo in più per passare oltre e cercare alternative in difesa più sicure.

MILAN – LECCE

Potrebbe essere l’uomo da cui Pioli abbia intenzione di ripartire a centrocampo ma l’utilità fantacalcistica di Biglia è pressoché nulla: gioca davanti la difesa e più che ai bonus è avvezzo ai malus, da prendere in considerazione solo per il voto, altrimenti non dovreste avere problemi a trovare un’alternativa migliore qualora cerchiate altro. Cambiano gli allenatori ma lo svizzero Rodriguez rimane un ospite fisso della sezione. Voto a rischio, ma non solo, perché quando gioca non offre un rendimento sufficiente e di bonus nemmeno a parlarne.

Gli esterni rossoneri non avranno vita facile al Giuseppe Meazza. In questi giorni si è parlato di Suso (non per le vicende legate sul campo) e di Leao (per le belle prestazioni in queste ultime giornate). Sicuramente i terzini salentini Rispoli e Calderoni li attendono per una gara votata al sacrificio e con un occhio di riguardo a non lasciare scoperta la difesa e i centrali. La possibilità per le ripartenza si abbassano notevolmente perché i loro rispettivi avversari sono dei giocatori che ti pressano e non poco. Salvo se siete con la canna del gas, potete tranquillamente metterli in panchina in questo turno. Ci saranno giorni migliori per entrambi.

BRESCIA – FIORENTINA

Ci aspettiamo una partita di sacrificio da parte di Dessena, più del solito. A centrocampo sarà davvero dura e lui dovrà lavorare il doppio del solito. Sconsigliato non tanto perché ci aspettiamo una sua brutta prestazione, più che altro ha poco da offrire a livello fantacalcistico, essendo il mastino di turno.

Non è propriamente sconsigliato, ma vogliamo solo mettere in allerta. Le scorribande dei tempi del Sassuolo per Lirola ad ora si vedono poco, il giocatore sta entrando pian piano in forma ed il bonus può arrivare da un momento all’altro, se però ciò non dovesse arrivare i pagellisti tendono a penalizzarlo. Se non avete alternative più sicure si può schierare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy