Consigli Fantacalcio 7a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 7a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da schierare assolutamente nella 7a giornata di campionato

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Settimo turno della stagione 2019-2020 del campionato di Serie A, e con esso giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 7a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere consigliati per la 7a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

SPAL – PARMA

Andrea Petagna è sempre il faro della manovra offensiva estense, regista d’attacco, l’ultimo a mollare. Se, come sembra, Kurtic dovesse essere della partita, avrebbe meno compiti d’impostazione e dovrebbe quindi ritornare a svolgere il suo compito: quello di fare GOL.

Il gioiellino classe 2000 Kulusevski sta incantando tutti con giocate mai banali, di qualità sopraffina sopratutto in rifinitura. Arriva da una prestazione da migliore in campo nella vittoria contro il Torino dove ha trovato assist e la gioia del primo gol in Serie A in carriera. In questo momento sarebbe un eresia tenerlo fuori.

VERONA – SAMPDORIA

Miguel Veloso ha assunto il ruolo di capitano al meglio. La sua esperienza e la sua voglia di giocare, sono la dimostrazione dello spirito di questa squadra. Dirige i compagni, detta i tempi di gioco e finora ha saputo regalare soddisfazioni. In questa stagione sembra essere rinato, vorrà dare il massimo anche in questa partita.

Quagliarella non è finito e lo dimostrerà. Ha solo bisogno di maggiore supporto dai compagni e si spera che questa sia la volta buona per rivedere il suo nome nel tabellino dei marcatori. Dopo un periodo di oblio dovuto al cambio modulo, Di Francesco lo ha ripescato dal mazzo contro l’Inter e lui ha ripagato con un gol. Non è stata una prestazione scintillante quella di Jankto, però quando riesce ad inserirsi nel corridoio giusto riesce spesso a creare grattacapi agli avversari. Vista la pochezza offensiva palesata dai blucerchiati in questo inizio di stagione sembra difficile che il mister scelga di rinunciare alla sua pericolosità offensiva.

GENOA – MILAN

Troppe volte negli ultimi anni a Genoa si sono vissute situazioni simili, con l’allenatore alla partita decisiva ma praticamente già sfiduciato da Preziosi, al di là delle frasi di facciata. Il rischio di uno psicodramma in salsa rossoblu è dietro l’angolo. C’è sempre la speranza che il già visto non si ripeta, ma francamente non ci sentiamo di consigliare nessuno per questa partita. Per chi se la sente i 3/5, con rischio, sono i pochi schierabili.

L’unico a salvarsi contro la Fiorentina, ma ormai a dire il vero da qualche gara Leao è l’unico giocatore che sembra in condizione di far qualcosa di buono, e magari di sbloccare il match. Col Torino rimedia il rigore, per poco non segna di testa solo per merito di Sirigu. Con la viola segna un golazo saltandosi mezza difesa da solo. Giocatore in crescita e che merita un posticino in una partita come questa, magari come 3° slot, a meno di alternative di livello superiore. E chissà che non giochi addirittura come punta centrale.

FIORENTINA – UDINESE

Il rigore sbagliato la scorsa ha fatto storcere il naso a tutti, Federico Chiesa resta però un valore aggiunto in questa squadra. La sua intesa con Ribery sta migliorando ogni giorno, la palla del 3-1 a Milano l’ha servita proprio Chiesa, peccato che il dribbling del francese ne abbia annullato l’assist. Arrivato in Italia come giocatore a fine carriera, nessuno dubitava della sua bravura, ma Frank Ribery sta stupendo tutti e a Firenze ha trovato una seconda giovinezza. Imprescendibile nelle vostre formazioni. La difesa a 3 sta esaltando il capitano Pezzella sotto l’aspetto dei voti, il 7 della scorsa giornata non è per nulla casuale. Inoltre è sempre pericolosi sui piazzati, una situazione che potrebbe sbloccare questa partita.

Davvero difficile consigliare qualche bianconero per questo turno. Non ci aspettiamo una goleada viola, sia chiaro, in quanto la difesa bianconera sta reggendo benissimo in questa fase di campionato. Ribèry e Chiesa però sono troppo in forma per consigliare un centrale bianconero. In questo caso, il più indicato sarebbe Troost-Ekong, ma dato che ci aspettiamo una vittoria della viola, non ce la sentiamo di indicarvi un vero e proprio consigliato dell’Udinese.

ATALANTA – LECCE

Riposato e abbastanza in palla nei venti minuti a disposizione contro lo Shaktar, Muriel si appresta a partire titolare a discapito di uno spento Ilicic. Finora ha segnato già 3 gol, senza lo sloveno è il rigorista designato e in più è una partita da grande ex per lui: c’è bisogno di altro?

Sembra il film di una storia vista, rivista e rivista ancora. Ecco, una citazione così, la utilizziamo noi per Marco Mancosu. Sappiamo benissimo che l’impegno è ostico e non sarà di certo uno dei più agevoli previsti, ma noi vogliamo essere positivi e fiduciosi. E’ chi sennò meglio del capitano leccese può essere l’arma in più che possa dare alla sua squadra. Tecnica, veloce e passaggi. Una vera colonna portante dello scacchiere di Liverani. Può essere a sorpresa l’uomo che vi farà gioire in questa giornata. Ah dimenticavamo una cosa. I rigori e le punizioni dal limite sono sua roba.

ROMA – CAGLIARI

Per ora sono 4 gol in 6 partite senza rigori. Una media davvero importante considerando che non batte nemmeno i rigori. Come sapete la punta di Fonseca segna. Certo, senza Miky, Pellegrini e Perotti i piedi buoni che possono fornirgli palloni scarseggiano, ma siamo sicuri che se segna la Roma, probabilmente sarà Dzeko il marcatore.

Ormai Nandez è qui in pianta quasi stabile, ha rimpiazzato Barella prima sul campo e ora qui tra i consigliati. Se ce l’avete sapete bene cosa aspettarvi: voto alto probabile, gol molto difficile, assist ben possibile. Non la prima scelta di giornata, ma pensateci per completare la batteria di centrocampisti, o per coprire eventuali giocatori da bonus dal posto non sicuro: male che vada, cadete in piedi con lui.

BOLOGNA – LAZIO

I giocatori del Bologna arrivano da qualche passo falso e non ce la sentiamo di consigliarvi nessuno in particolare, ciò nonostante non è detto che ne verrà fuori una brutta prova dopo essersi ripresi dall’infrasettimanale e con una Lazio che tra coppe, campionato e qualche acciacco arriverà al Dall’Ara con le gambe pesanti. Semplicemente il nostro periodo non è dei migliori, l’avversario è da rispettare, ma la voglia di fare bene e di rincominciare a vincere c’è tutta.

È in forma ed è in fiducia: FeliPanther Caicedo ha appena rinnovato il contratto con la Lazio, e sente che Inzaghi punta molto su di lui. Dato che Correa potrebbe non giocare, pensate seriamente a schierarlo anche in quel di Bologna!

TORINO – NAPOLI

Il Gallo Belotti ha iniziato al meglio la sua stagione, mettendo il suo nome nel tabellino in 9 gare su 12 tra EL e campionato e siglando anche due doppiette. Solo Lewandowski ha segnato più di lui in questo avvio. Questo ci spinge a consigliarlo anche in questa gara, considerando una difesa del Napoli con diversi pezzi mancanti, il gallo può cantare ancora.

Il belga Mertens si appresta ad eguagliare i goal di Maradona e ogni occasione può essere quella giusta per raggiungere questo ambito traguardo in maglia azzurra. Al momento comunque, a prescindere dai record, è sicuramente l’attaccante più in forma della rosa. In ogni partita gli capitano sui piedi numerose palle goal e solo per un pizzico di imprecisione non è arrivata la doppietta contro il Brescia. Il Torino evoca splendidi ricordi per lui e se consideriamo anche che quest’anno la squadra granata sembra non aver trovato ancora quella solidità che la contraddistinse nel precedente girone di ritorno, capiamo come non si possa rinunciare a Dries nemmeno stavolta.

INTER – JUVENTUS

Attualmente ogni pallone che tocca Sensi si trasforma magicamente in qualcosa di importante per i nerazzurri. Il folletto è un portafortuna ed anche contro la Juventus potrebbe tirare fuori qualcosa dal suo cilindro.

Il campione portoghese Cristiano Ronaldo sembra attraversare un periodo di scarsa ‘mira’ ma lui vive per queste sfide, sarà carico a mille e di certo non deluderà. L’anno scorso sempre in rete a San Siro, cercherà anche quest’anno di ripetersi. Sarà un gran duello quello con Godin che riporterà agli antichi fasti dei Derby di Madrid , dove per ben 19 volte ha gonfiato la rete.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy