Consigli Fantacalcio 5a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Ecco tutte le possibili sorprese per la 5a giornata di campionato.

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

Archiviata la 4a giornata, è finalmente ora di pensare alla 5a di campionato che vi proporrà i consigliati, gli sconsigliati ed uno speciale per analizzare tutte le possibili sorprese delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 5a GIORNATA – LE POSSIBILI SORPRESE

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori sono delle possibili scommesse per la 5a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

SASSUOLO-EMPOLI

Ad aprire la quinta giornata di questo campionato di Serie A 2018/2019 sono Sassuolo ed Empoli. I padroni di casa, guidati da mister De Zerbi vogliono scacciare definitivamente i fantasmi della passata stagione e confermare quanto di buono fatto vedere in queste prime giornate. Il neroverde che più potrebbe sorprenderci è l’ivoriano Boga: il giovane talento ha finalmente la sua chance e chissà che non possa coglierla al volo. Nell’Empoli invece la possibile sorpresa è Zajc. Potrebbe benissimo essere un consigliato, ma nella scorsa giornata ha un po’ deluso le aspettative con una brutta partita condita da un gol clamorosamente sbagliato. Che possa riprendersi proprio contro il Sassuolo?

PARMA-CAGLIARI

Le due squadre che hanno fermato le milanesi nella scorsa giornata si affrontano al Tardini di Parma per una sfida salvezza che vale tanto per la stagione di entrambe le parti. Nel Parma di D’Aversa, dopo il gol spettacolare segnato a San Siro proprio contro la sua Inter, c’è Dimarco: il giovane terzino è carico e tutti i riflettori adesso sono su di lui. Ha le carte in regola, adesso deve “semplicemente” giocarsele bene. Nel Cagliari di Maran, invece, le due sorprese potrebbero essere Pavoletti e Romagna: Pavoloso non ha bisogno di molte presentazioni ed ultimamente, anche quando non segna, porta a casa ottimi voti. Non una cosa scontata per gli attaccanti. Romagna invece è un classe ’97, proprio come Barella, e proprio come Barella per lui la passata stagione è stata una vetrina. Nella scorsa giornata ha ben dimostrato cosa sa fare, perché non potrebbe ripetersi anche in questa?

FIORENTINA-SPAL

Dopo aver affrontato a Marassi la seconda miglior difesa delle prime 4 giornate di campionato, alla Fiorentina di mister Pioli tocca affrontare la miglior difesa: quella della Spal. Secondo noi, chi potrebbe sorprenderci fra i gigliati sono Pjaca e Veretout. L’esterno nei 60 minuti contro la Sampdoria ha fatto vedere che ha fame e voglia, forse anche qualche errore di troppo sotto porta, ma serviva togliere la ruggine e l’ha fatto. Il francese, invece, giocando da mediano rischia di non avere grandissime possibilità di regalare il bonus, ma a lui basta veramente poco, una punizione è più che sufficiente: siete sicuri che non possa regalarvela una gioia? Nella squadra di Semplici, invece, la sorpresa è sempre lui: Jasmin Kurtic. Sì, è vero, non sta brillando più di tanti altri in questo momento, ma se c’è un giocatore da cui ti puoi aspettare una magia da un momento all’altro, quello è proprio lui.

SAMPDORIA-INTER

Non giocherà le coppe europee, ma anche la Sampdoria come l’Inter, viene da una partita giocata a metà settimana e sono molte le cose a cui mister Giampaolo dovrà fare attenzione, visto e considerato anche il prossimo turno che sarà infrasettimanale. Nei blucerchiati le possibili sorprese sono Caprari, che con 2 gol in 2 partite dimostra di essere assolutamente on fire, ed Ekdal: lo svedese non lo vedeva di buon occhio nessuno e adesso sembra quasi che non se ne possa più fare a meno. Tra l’altro, per gli appassionati di “cabala”, Ekdal ha già segnato all’Inter e per di più una tripletta ai tempi del Cagliari, non si sa mai che voglia ripetersi. Nell’Inter, invece, a regnare è lo sconforto. Certo la vittoria in Champions contro il Tottenham negli ultimi minuti ha sicuramente galvanizzato l’ambiente e potrebbe da qui arrivare la svolta, ma se restiamo con i piedi per terra i problemi non possono certo svanire con la sola “Garra Charrua”. L’unico che pensiamo possa sorprenderci è Icardi, che è anche sembrato quello più grintoso e preciso nella sfida di martedì sera ed inoltre, sempre per la famosa “cabala” di prima, è un ex della partita.

TORINO-NAPOLI

Non è una sfida facile quella che aspetta il Torino in questo quinto turno di campionato. Il Napoli di Ancelotti non sta certamente attraversando il suo periodo migliore, ma resta una squadra temibilissima. A poterci sorprendere nei granata è il giocatore che più sta pagando la poca produttività offensiva della squadra e che probabilmente, con l’infortunio di Iago, rischia di pagarla ancora di più: parliamo del “Gallo” Belotti. Vi starete chiedendo, se è così in difficoltà, come potrà mai sorprenderci? Quello che probabilmente non sapete è che per Excpeted Goal è secondo solo a Cristiano Ronaldo e dunque, possiamo dire, che le occasioni non mancano ed il gol può essere dietro l’angolo. Nel Napoli, invece, la possibile sorpresa è Callejon. Nonostante la posizione arretrata, nonostante stia più largo, non è certo il tipo di giocatore che si muove poco o non s’inserisce quando deve, anzi, tutt’altro. Non è un caso che sia da anni un giocatore insostituibile per questo Napoli.

BOLOGNA-ROMA

Un Bologna ancora alla ricerca del primo gol stagionale affronta una Roma ferita nell’orgoglio dalla sfida madrileña con  i campioni in carica della Champions League. Attenzione però a dare per spacciato Inzaghi e la sua squadra e fate attenzione ad Orsolini: è lui la possibile sorpresa e con l’assenza di Pulgar anche le punizioni diventano per lui possibilità di bonus. Nella Roma, invece, sono Perotti ed Under le due possibili sorprese: l’argentino dovrebbe partire titolare ed è forse il giocatore di cui l’attacco giallorosso ha maggiormente bisogno in questo momento. Il turco è invece il migliore di questa Roma e anche al Bernabeu non ha sfigurato, mettendo in mostra tutte le sue caratteristiche.

CHIEVO-UDINESE

Altra sfida al sapore di salvezza quella che vede il Chievo Verona affrontare l’Udinese. Per questo sono diverse le possibili sorprese di questa partita dove troviamo, tra i gialloblù, Barba, Cacciatore e Rigoni, mentre fra i bianconeri, Fofana e Lasagna. Barba, oltre ad essere un discreto difensore, è anche un ottimo colpitore di testa e questa sua dote potrebbe portarlo al bonus in una partita come questa; Cacciatore torna alla sua fascia di competenza: non ci aspettiamo 90 minuti di fuoco, ma che possa mettere sempre in difficoltà il suo diretto avversario in più di un’occasione. Rigoni, in ultimo, è diventato uno degli uomini di fiducia di mister D’Anna. Sempre sicuro, sbaglia poco e, anche se raramente vede la porta, il voto buono può arrivare. Fofana e Lasagna, invece, sono i due giocatori da cui più ci si aspetta e che finora non hanno brillato. Che contro questo Chievo sia la volta buona?

LAZIO-GENOA

Dopo la vittoria in Europa League, la Lazio ospita il Genoa di mister Ballardini e del capocannoniere polacco Piatek. Nella Lazio la sorpresa di giornata potrebbe essere Correa: finalmente ha la sua occasione di partire titolare e farà di tutto per sfruttarla, anche se difficilmente avrà 90 minuti a disposizione, schieratelo! Nel Genoa invece la sorpresa è Kouamè che ha dimostrato di saper essere anche più pericoloso da subentrante che da titolare. Valutate le alternative, ma potrebbe essere una scommessa vincente.

MILAN-ATALANTA

Troviamo tre nomi altisonanti per questo Milan-Atalanta. Fra le possibili sorprese, infatti, ci sono Suso, Bonaventura e Pasalic. I primi due non stanno brillando e lo spagnolo addirittura non sembra che un lontano parente del giocatore che ha fatto innamorare i tifosi rossoneri, ma sono anche i due giocatori con le maggiori qualità tecniche e se non possono sorprenderci loro, chi può farlo? Pasalic invece può essere l’uomo giusto al momento giusto. In una Dea che fa fatica, la sua fame e la sua voglia di mettersi in mostra può essere la chiave di volta per superare questo brutto momento.

FROSINONE-JUVENTUS

Se nel Frosinone sono tutti sconsigliati e nessuno fra consigliati e possibili sorprese, nella Juventus sono in due a poterci sorprendere. Il primo è Paulo Dybala: la giovane stella bianconera è in fase calante da un po’ di tempo, ma questa potrebbe essere la partita giusta per ripartire e tornare a far sognare i suoi tifosi che lo aspettano. Il secondo è invece Matuidi: con l’infortunio di Khedira e l’inserimento di Can, è lui l’uomo che dovrà farsi valere negli inserimenti. Un gol già l’ha fatto, chissà che non possa ripetersi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy