Consigli Fantacalcio 5a giornata – I consigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da schierare a qualsiasi costo nella quinta giornata di campionato.

di Carlo Cecino, @CarloCecino

Quinto turno del campionato di Serie A 2019-20, è tempo di concentrarsi per le nuove formazioni e con esse giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 5a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali sono i giocatori consigliati per la 5a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

HELLAS VERONA – UDINESE

Non dubitate, e se ce l’avete in rosa date una chance a Miguel Veloso. Capitano e leader della squadra, ormai è il perno del centrocampo scaligero. Probabilmente è difficile che riesca a fare un goal simile a quello con la Juventus, ma il suo piede sarà utile e guiderà i veronesi in cerca della rivincita. In difesa Rrahmani è apparso il più solido del terzetto difensivo schierato da mister Juric in questo inizio di stagione, e potrebbe portare a casa un buon voto anche contro i friulani. Risulta difficile consigliare qualcuno dell’Udinese dopo il clamoroso flop interno con il Brescia e le tre sconfitte consecutive per i bianconeri. Inoltre il Verona in queste prime partite ha avuto una buona solidità difensiva, ma stavolta mancherà il giovane Kumbulla al centro della difesa, e le alternative in panchina non sembrano un granché. Il giocatore che quindi può essere preso maggiormente in considerazione per i bianconeri è Lasagna. Se il Verona proverà a fare la partita, è lecito aspettarsi che Lasagna possa fare male in contropiede.

BRESCIA – JUVENTUS

Nella formazione bresciana, reduce dalla brillanta vittoria di Udine di sabato scorso, puntate sul ritorno in pompa magna di Mario Balotelli. Scontate le quattro giornate di squalifica, mister Corini ha dichiarato che deciderà se farlo giocare titolare solo all’ultimo minuto, tuttavia a voto dovrebbe andarci comunque e la difesa della Juve sembra tutt’altro che impenetrabile. Magari potrebbe inventarsi una magia della sue, e se gli altri vostri attaccanti non hanno partite davvero semplici, potete trovare tranquillamente un posticino in campo a Supermario. Per quanto riguarda il resto del Brescia, pochi consigliati schierabili. Tra questi i centrocampisti Romulo e Tonali. Molta più scelta dal mazzo juventino. Non esitate a mettere Gonzalo Higuain in attacco. Il Pipita dopo il parziale riposo concessogli contro il Verona è pronto a riprendersi la maglia da titolare al centro dell’attacco bianconero. Si candida al più tre pesante nel match del Rigamonti. Tra i pali Szczęsny ha ottime possibilità di concludere il match con la rete inviolata, mentre Bonucci dovrebbe continuare a dirigere la difesa juventina e intascare buoni voti. Date una chance anche a Pjanic, che senza Cristiano Ronaldo può pungere su punizione e regalare bonus inaspettati anche da calci d’angolo.

ROMA – ATALANTA

Nella formazione romana date spazio ai giocatori che in questo momento sono più in forma. Si parte da Dzeko, sempre in gol in Serie A a parte il derby con la Lazio. La rete all’ultimo contro il Bologna ha fatto capire a tutti quanto sia al centro del progetto. E considerando che l’Atalanta ultimamente subisce qualche gol di troppo, va messo assolutamente. A centrocampo fiducia a Pellegrini, reduce da 4 assist in 2 partite nel nuovo ruolo da trequartista. È in stato di grazia e finché gioca in questa posizione avanzata va schierato. Dietro lasciare Kolarov in panchina è un delitto. Il mancino serbo segna su rigore, su punizione, fa assist. Attaccante aggiunto. I bergamaschi si sono parzialmente ripresi dalla scoppola in Champions League grazie al pari in extremis di domenica con la Fiorentina. All’Olimpico occhio alla coppia Pasalic e Malinovskyi. Grande partita per entrambi contro i toscani, con il primo andato in gol, salvo un dubbio fallo di De Roon e conseguente bypass negativo al VAR. L’altro invece ha giocato un primo tempo su livelli ottimi, pur non essendo ancora al meglio della condizione. Ad ogni modo posizione, stato di forma e predisposizione al bonus vi impongono di schierarli. Anche se state attenti al turnover del Gasp con Ilicic che rivuole la titolarità nel fronte offensivo a seguito del gol alla Fiorentina.

FIORENTINA – SAMPDORIA

La Viola vuole la prima vittoria in campionato e tra i consigliati non può non esserci Federico Chiesa. Non fatevi ingannare dalla collocazione sull’esterno, l’azzurro sarà uno dei giocatori più offensivi della squadra. In più l’assist e il “gol” con l’Atalanta potrebbero aver dato quella scintilla in più a Federico, anche se la condizione fisica non è al top, ma è normale visto che la preparazione l’ha iniziata più tardi. Puntate pure su Ribery. Pochi compiti difensivi ed una classe immensa. Sempre al centro dell’azione e pronto a seguirla con la micidialità di un veterano. Ultimo consigliato Castrovilli. Le prestazioni ci sono sempre, il bonus manca ancora ma potrebbe giungere proprio nel turno infrasettimanale. Nella Samp è difficile non segnalare fra i suggeriti il bomber e capitano Fabio Quagliarella. Sul piano dei numeri difficilmente riuscirà a ripetere le gesta eroiche della passata stagione, ma non pensate che abbia improvvisamente smesso di vedere la porta o che stia accusando un calo dovuto alle primavere che passano. Continuate ad avere fiducia e pazienza perché i suoi gol, su azione o su rigore, arriveranno anche sotto la gestione Di Francesco e non saranno pochi. Potete dare altro credito pure a Manolo Gabbiadini, rinvigorito dal gol-vittoria contro il Torino e pronto ad indossare ancora la maglia da titolare nella coppia d’attacco insieme a Quagliarella.

GENOA – BOLOGNA

In casa del Grifone consigliamo l’attaccante gioiellino della nazionale under 21 Andrea Pinamonti. Avrà una voglia matta di giocare dopo il turn-over di Cagliari con Favilli, e contro il Bologna ci aspettiamo un possibile +3. Non sarà facile contro gli uomini di Mihajlovic, ma Pinamonti ha tecnica e carattere per imporsi. Puntate altresì sul compagno d’attacco Kouame; l’ivoriano sta vivendo un gran periodo di forma con 3 gol in 4 partite e non vorrà di certo fermarsi domani sera. Fiducia ancora su Schone. Il metronomo danese dovrebbe partire titolare e cerca il riscatto dopo l’opaca prova di Cagliari. Degli ospiti si può puntare su Nicola Sansone, uno tra i più positivi ultimamente nei felsinei. Si è pure riscoperto freddo dagli 11 metri ed in una gara in cui il Bologna attaccherà prevalentemente sugli esterni, può diventare pericoloso negli ultimi metri di campo; Sansone può essere ottimo come terza punta di giornata. Consigliato anche Orsolini, l’alter ego di Sansone sulla fascia destra e sempre pericoloso con le sue scorribande offensive.

INTER – LAZIO

Vento in poppa per la “Conte band” dopo il derby vittorioso di sabato. E contro i rossoneri ha impressionato Diego Godin. Il difensore uruguaiano ha giocato divinamente e finora è stato inspiegabilmente sottovalutato qui in Italia. Il consiglio è di puntare su Godin anche contro la Lazio. Altro elemento interista che sta meravigliando tutti è Stefano Sensi. Il folletto del centrocampo nerazzurro anche con il Milan ha ottenuto un buon voto oltre a un prezioso assist. Date ancora spazio a Sensi, ormai diventato il vero X factor dell’Inter. Nella formazione di Simone Inzaghi il nome su cui puntare è Ciro Immobile. Andato a segno nuovamente nell’ultimo turno di campionato con il Parma, potrebbe non fermare la sua verve offensiva e trovare di nuovo la via del gol, anche se non sarà semplice a San Siro contro una difesa granitica come lo è stata finora quella nerazzurra. Può fare bene anche Milinkovic-Savic. Il gigante serbo è in ripresa e sulle palle alte, contro una mediana poco “aerea” come quella dell’Inter, può fare la differenza.

NAPOLI – CAGLIARI

Tanti i consigliati fra i partenopei. In porta Meret, che dovrebbe tornare a difendere i pali del Napoli e che ha buonissime chance di non subire gol. In difesa Koulibaly si è totalmente ripreso dall’autogol contro la Juve ed il 6,5 è dietro l’angolo. Riproponete anche Di Lorenzo. Dopo un turno di meritato riposo tornerà dal primo minuto. È in un buon momento e crediamo che mercoledì possa disputare un’altra buona partita. A centrocampo spazio a Callejon, pure lui sarà titolare a destra dopo il riposo di Lecce, e promette bonus. In attacco Mertens, altra “vittima” del turnover con i pugliesi, è pronto a riprendersi la maglia da titolare. Superflue le argomentazioni per giustificare il perché vada schierato come primo nome per il vostro attacco, Dries è in forma e al momento a lui non si può rinunciare. Molta meno scelta tra le fila dei sardi. Consigliamo il centrocampista Nandez se vi serve un giudizio sufficiente o sopra: se gli chiedete un bonus, siete fuori strada. L’uruguaiano sta dimostrando di essere un ottimo giocatore, e la sua media voto lo testimonia: anche contro il Genoa voto molto alto, e nessun bonus nonostante un suo cross (tanto per cambiare) abbia propiziato l’autogol di Zapata. Si può schierare senza problemi. Per il resto passate oltre.

PARMA – SASSUOLO

Tra i Ducali c’è il centrocampista Kulusevski che sta riscontrando consensi. È in forma, crossa, dribbla ed è molto intraprendente. Schieratelo, che un assist potrebbe scapparci e chissà, magari anche il suo primo gol in Serie A. Ad ogni modo, poiché il Sassuolo fuori casa è una squadra che prende diverse reti, potete inserire fra le pedine del vostro attacco Inglese o Gervinho. Entrambi non segnano dal successo esterno contro l’Udinese, ma la stracittadina emiliana con i neroverdi sembra davvero essere la volta buona perché i due attaccanti parmensi tornino al gol. Sassuolo che sta viaggiando a 2,5 gol fatti di media a partita. Indi per cui Ciccio Caputo deve essere schierato. Che fosse l’attaccante perfetto per De Zerbi e che si fosse integrato con i compagni di squadra lo avevamo notato subito, ma che il livello delle sue prestazioni fosse così eccellente non era così scontato. Sempre pericoloso, Caputo può far gol in qualunque modo e in qualunque momento. Fiducia anche a Berardi. Mimmo sta fornendo prestazioni importanti e i bonus stanno arrivando a grappoli. Purtroppo bisogna fare attenzione perché è ad alto rischio turnover, ma se si è coperti, è da schierare.

SPAL – LECCE

Non si può salvare molto di questa Spal, ma Andrea Petagna è l’unico che riesce ad essere sempre pericoloso. Magari non per tutti e 90 i minuti, ma quando l’occasione arriva, lui è sempre pronto e in casa contro una squadra più votata alla fase offensiva che a quella difensiva come il Lecce, si può rischiare. Per il resto la formazione spallina, che sta vivendo un momento complicato, non offre troppe garanzie, anche se a centrocampo potete mettere Di Francesco o Kurtic, nel caso in cui gli altri vostri centrocampisti siano impegnati in match difficili. Il consigliato in casa Lecce è Marco Mancosu. Reduce da 2 gare su 2 dove è andato in rete, con tutta probabilità giocherà da titolare nuovamente a Ferrara. Ma fate attenzione perché visto il turno infrasettimanale e i tanti turni ravvicinati, mister Liverani potrebbe farlo entrare a gara in corso. La raccomandazione è quindi di coprirvi a dovere con Mancosu. Ad ogni modo in ottica piazzati e/o rigori il capitano leccese diventa molto appetibile, soprattutto contro una difesa come quella della SPAL. E come si suol dire, non c’è 2 senza 3…Potete dare spazio anche a Lucioni in difesa e Falco in attacco nel momento non abbiate valide alternative in rosa.

TORINO – MILAN

Due squadre in difficoltà e che devono assolutamente risalire la china. Fra i padroni di casa puntate a occhi chiusi su Armando Izzo. Vero top di reparto, deve ancora andare sotto la sufficienza nonostante la difesa traballante di inizio campionato. Anche a Genova è andato vicino al gol, confermando la sua attitudine alle incursioni offensive; per di più il Milan manca nell’elenco delle sue vittime. Altro consigliato per il Toro è il capitano e rigorista Andrea Belotti. L’attaccante granata ha mancato la mira con la Samp e si candida a rifarsi contro il Milan, club che due anni fa gli ha fatto una corte spassionata. Fra i rossoneri schierate Gianluigi Donnarumma. Nel derby è stato tra i pochi a mettersi in mostra positivamente: ogni qualvolta l’Inter ha provato a rendersi pericolosa lui ha risposto presente, mettendosi in mostra con parate di repertorio che in ottica modificatore lo rendono un profilo molto appetibile. Contro il Torino, in una trasferta non facile, il clean sheet è a rischio, ma non si aspettano tracolli (sconfitte per 3-0 o 4-0) e lui può sempre compensare con il buonissimo rendimento. Dopodiché Bennacer, destinato a sostituire Biglia, può prendere un buon voto. Per il resto non fidatevi troppo del Milan che sta attraversando un brutto periodo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy