Consigli Fantacalcio 3a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da schierare al fantacalcio nella terza giornata di campionato se siete amanti del rischio

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Terzo turno del campionato di Serie A 2019-20, è tempo di concentrarsi per le nuove formazioni e con esse giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, gli sconsigliati ed uno speciale per analizzare tutte le possibili sorprese delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 3a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali sono i giocatori possibili sorprese per la 3a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

FIORENTINA – JUVENTUS

In queste primissime partite si è visto un ragazzo attento e concentrato, pressing sul portatore di palla avversario e “recuperapalloni” a tutto tondo, anche importanti e contro un’altra big come la Juve vorrà continuare a fare bene dove siamo sicuri non sfigurerà. Ancora troppo prematuro etichettarlo come predestinato ma Castrovilli potrebbe rivelarsi una gradita sorpresa. Da ‘epurato’ e possibile ‘esubero, Khedira si sta prendendo i galloni di titolarità con prestazioni, impegno e professionalità. Uno dei migliori contro il Napoli, la sua intelligenza tattica è superiore e per di più è stato pericolosissimo in zona gol.

NAPOLI – SAMPDORIA

Milik infortunato, Insigne probabilmente tenuto a riposo e Llorente a mezzo servizio. Ecco che allora potrebbero aprirsi spazi interessanti per Younes, il tedesco ex Ajax che ha fatto molto bene quando chiamato in causa da Ancelotti nella scorsa stagione e nel precampionato. Difficile prevedere se partirà dal primo minuto o subentrerà a gara in corso. In ogni caso però, questa ci sembra una di quelle buone occasioni per provare a trovargli un posticino nel vostro centrocampo. A patto però che siate ben coperti, perché con Ancelotti non c’è mai nulla di scontato. Partenza col botto per l’acquisto più costoso del calciomercato estivo azzurro. Entrato nel secondo tempo, in una situazione non semplice per i suoi, si è dimostrato una spina nel fianco della difesa bianconera, siglando anche il primo goal in maglia partenopea con una delle sue specialità: il taglio in area a bruciare il difensore. Contro la Samp le possibilità di vederlo partire titolare restano tuttora bassine, a causa di un rientro tardivo dagli impegni con la sua Nazionale. El Chucky Lozano però dovrebbe essere molto probabilmente l’arma in più che Ancelotti potrà utilizzare nella ripresa. E che subentri a gara ancora da sbloccare, o meglio ancora con il Napoli già in vantaggio, i suoi strappi potrebbero creare diversi grattacapi alla difesa blucerchiata. Parte in ballottaggio e potrebbe essere il sacrificato da un eventuale cambio modulo ma a Sassuolo (prima del crollo di tutta la squadra) Jankto aveva iniziato come uno dei migliori creandosi almeno due palle gol purtroppo non sfruttate. Dovesse affinare la mira, potrebbe avere le sue occasioni contro una squadra che difensivamente si sta ancora assestando. Contro le sue ex squadre e’ spesso andato in rete. Sappiamo che questa e’ sempre una gara complicata per il nostro Fabio Quagliarella ma parliamo comunque di una squadra che ha subito 7 reti nelle ultime 2 partite e che dietro non ha ancora trovato la quadratura del cerchio.

INTER – UDINESE

Sulla carta è l’occasione di Politano, dato che Lautaro potrebbe riposare e Sanchez non ha i novanta minuti nelle gambe. Kevin Lasagna è tra i giocatori più in forma dell’Udinese. Impiegato anche per qualche minuto in nazionale, potrebbe essere in fiducia. Spesso in passato ha fatto male ai nerazzurri, e la sua velocità in contropiede sarà l’arma migliore a disposizione dei bianconeri. Comunque, è molto probabile che in rosa abbiate attaccanti con partite più semplici.

GENOA – ATALANTA

In due gare ha conquistato un votone, due assist e le luci della ribalta. Un esordiente che gioca da veterano e dimostra delle capacità tecniche non da sottovalutare in un ruolo sempre più difficile nell’evoluzione del calcio moderno. Sarebbe da inserire senza ombra di dubbio tra i consigliati per quanto mostrato nelle prime due uscite ma si trova di fronte un avversario che potrebbe metterlo oggettivamente in difficoltà. Come già capitato con Kolarov all’Olimpico, quando il terzino serbo aveva messo in luce più di qualche titubanza dell’ex Frosinone Ghiglione in fase difensiva. Siamo convinti che possa fare una gara degna di nota, soprattutto in proiezione offensiva, ma vogliamo allo stesso tempo mettervi in guardia sotto questo aspetto non secondario. Reduce da una doppietta di riscaldamento con la Colombia Muriel è pronto a prendersi la scena anche in Champions con la Dea. L’incognita resta il minutaggio, essendo tornato solo ieri insieme a Duvàn e con la Champions alle porte. Col turnover in vista ci sono buone probabilità che sia Malinovskyi a rimpiazzare Gomez. In quel caso, siamo davanti a un cc che fa l’attaccante. Piedino caldo, in gol anche con l’Ucraina: può essere la partita della prima rete in Serie A.

SPAL – LAZIO

Se c’è un giocatore che può garantire un cambio di passo alla manovra spallina, questo è Federico Di Francesco. Le azioni offensive passano dai piedi suoi, di Petagna e di Kurtic, da valutare attentamente in leghe in cui è listato centrocampista. Sfruttando le fatiche di oltreoceano per Correa, Caicedo potrebbe scendere in campo per buona parte della sfida del Mazza. Attenzione comunque, perché il voto non è certo, ma in mancanza di grosse alternative una puntata su Felipao si può provare.

BRESCIA – BOLOGNA

Ci aspettiamo una partita concreta da parte di Bisoli. Dovrà farsi sempre trovare pronto, in entrambe le fasi, e siamo sicuri che dopo l’emozione di San Siro, le sensazioni del debutto casalingo nella massima serie non potranno che trasformarsi in benzina per lui. A Cagliari solamente due fuorigioco gli hanno negato la gioia dei primi bonus stagionali. Apparso appannato nelle prime uscite a causa di un infortunio alla caviglia, che di fatto gli ha spezzato la preparazione, ha cercato di sfruttare la pausa per recuperare il tempo perso. Mettere Dijks in questa giornata è ancora una scommessa perché non lo abbiamo ancora visto al 100% in una partita ufficiale e per questo motivo lo inseriamo tra le sorprese, d’ora in poi in partite come questa ci aspettiamo qualcosa di più della semplice sufficienza in pagella. Tra i migliori in campo con la Spal, nel primo tempo è stato l’unico dei nostri a impensierire la porta avversaria: una superparata di Berisha e 1 pallone salvato sulla linea gli hanno negato il gol. Anche l’azione che ha mandato in porta Sansone ha visto Mattia Destro partire palla al piede da centrocampo e orchestrare la manovra offensiva. Così non lo avevamo mai visto, gli manca solo il gol e se continua così è solo questione di tempo.

PARMA – CAGLIARI

Il brasiliano Hernani è, ad oggi, l’unica certezza del centrocampo rossoblù. E’ molto propositivo, cerca il tiro dalla distanza (contro la Juve ne ha calciato uno molto bello) e, in una partita come questa, potrebbe cercare anche qualche inserimento in più in area avversaria. Potrebbe davvero essere una piacevole sorpresa per questo turno, magari ci scappa un bonus. Arriva finalmente l’esordio con la nostra maglia per il Cholito Simeone. Un gol all’esordio sarebbe un bel biglietto da visita, anche se magari non è facile come una difesa organizzata come quella del Parma. Però, se ce l’avete e volete tentarvelo, un tentativo può essere una buona idea farlo.

ROMA – SASSUOLO

Due pali e una partita importante contro la Lazio. Zaniolo incontrerà la squadra a cui ha fatto il primo gol in serie A. Giocherà esterno e seppure questa non sia la sua posizione naturale, può essere pericoloso ugualmente. Domenica vedremo se Fonseca schiererà Pellegrini come trequartista, dove noi crediamo da sempre possa fare benissimo. Con Under rotto infatti, si apre questa possibilità con Veretout mediano. La squadra sarebbe sicuramente meno offensiva con tre centrocampisti di ruolo, bravi a impostare. Occhio al bonus se dovesse giocare dietro a Dzeko. Ancora tra le possibili sorprese Traoré perché se vogliamo guardare il pelo nell’uovo, ancora non è entrato nei meccanismi del mister, sembra un Boga 2, che va avanti per lo più con iniziative personali, e non sempre fa la scelta giusta negli ultimi 20 metri; tuttavia in quella posizione da trequartista può colpire in qualunque momento, quando crescerà nel corso del campionato potrà essere devastante. Da considerare inoltre che la Roma gioca con un centrocampo a due, quindi questa volta il mister potrebbe rinunciare al trequartista, comunque sia da titolare o da subentrante dovrebbe andare a voto facilmente.

VERONA – MILAN

Il ragazzo Rrahmani si è conquistato un posto a suon di prestazioni. Ci sta chiedendo esplicitamente di non ignorarlo, ma di dargli un pò di fiducia. Ed ecco che lo inseriamo qui tra le possibili sorprese. Altra ottima prestazione contro il Bologna, potrebbe ripetersi con il Lecce. Non è sicuro di andare a voto dato che Giampaolo difficilmente lancia nella mischia un giocatore senza che prima abbia assimilato i suoi schemi a sufficienza. Però parliamo di un giocatore, Rebic,  di indubbio valore, capace di subentrare al posto di qualsiasi giocatore offensivo e di fare comunque ottime cose vista la sua esplosività. Col suo ingresso ci stuzzica l’ipotesi di un passaggio al 4-3-3, anche se difficilmente si vedranno esperimenti. Inoltre è un ex della partita. Scommessona di giornata, ma per sicurezza copritevi.

TORINO – LECCE

Grande hype per il debutto, o meglio il ritorno, di Verdi in granata. Una possibile sorpresa a tutti gli effetti perché non è chiaro se partirà dall’inizio o meno, quanti minuti abbia nelle gambe e se abbia già avuto modo di integrarsi negli schemi di Mazzarri. Il “folletto di Pulsano” è l’unico che per adesso si è salvato dal tracollo dei pagellisti e dalla prestazione generale della squadra. Viene piazzato qui nelle possibili sorprese perché non è detto che parta sicuramente titolare. Certo non sarà facile, ma pensiamo che Pippo Falco possa essere quel surplus della squadra. Su di lui abbiamo delle belle sensazioni e siamo sicuri che non ci deluderà.

SFIDA LA REDAZIONE DI FANTAMAGAZINE SU MAGIC
Attiva subito la tua squadra, il torneo generale inizia il 28 Settembre!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy