Consigli Fantacalcio 3a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da non schierare nella 3a giornata di campionato

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore all’inizio della terza giornata della stagione 2020/21 di Serie A e, con essa, arrivano anche anche i nostri consigli fantacalcio. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 3a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere sconsigliati per la 3a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

FIORENTINA – SAMPDORIA

VLAHOVIĆ: l’ingresso in campo contro l’Inter è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso, dopo tante discussioni sul suo conto. Il talento c’è, ma quella mancanza di grinta nel difendere il pallone, le due ottime occasioni per chiudere la partita malamente sprecate – le ultime di una lunga serie – e la “ciliegina” del farsi agevolmente saltare in testa da D’Ambrosio, alto dieci centimetri meno di lui, sul gol del definitivo 4-3 nerazzurro, gli hanno attirato gli strali di larga parte della tifoseria e le critiche della stampa. La società gli ha ribadito la fiducia, ma è evidente che la situazione sia molto vicina a un punto di non ritorno per evitare il quale un prestito, atto a farlo maturare in un ambiente dalle minori pressioni, rimane l’unica soluzione logica. Nel frattempo Iachini, che negli ultimi tempi lo ha comprensibilmente tenuto ai margini, gli darà un’altra chance per redimersi subito dopo la disfatta?

CECCHERINI: l’altro protagonista in negativo di una serata, quella di San Siro, dalla quale la Fiorentina è uscita con niente in mano pur avendo prodotto e meritato molto. Nel suo caso, però, le attenuanti non mancano: la fisicità di Lukaku ha mandato in crisi difensori molto migliori di lui, e nella precedente – e più agevole – uscita casalinga contro il Toro non aveva demeritato, malgrado da quelle parti gravitasse un certo Belotti. L’attacco della Samp è insidioso e certamente in cerca di riscatto, ma forse stavolta, se proprio non ne poteste fare a meno per arrivare a undici, l’ex crotonese potrebbe essere rischiato. Solo in quel caso, però.

AUDERO: Se non è Bereszinsky è Audero diceva il vecchio adagio. Difesa da inventare, Squadra sicuramente rimaneggiata e immaginiamo un po’ disorientata… magari meglio soprassedere per questa volta

SASSUOLO – CROTONE

CHIRICHES: Bene ma non benissimo la prima, decisamente male la seconda. Troppo distratto nelle marcature concede più del dovuto agli attaccanti avversari, e un elemento come Simy potrebbe procurargli noie. Da un giocatore di esperienza come lui ci aspettiamo sicuramente di più, per cui se dobbiamo fare un nome per gli sconsigliati, questo è certamente lui; inoltre queste prestazioni un po’ opache potrebbero costargli il posto da titolare in questa gara.

MARRONE: Prima prova con il Genoa disastrosa da parte di tutto il reparto difensivo, nella seconda Magallan e Golemic hanno fatto meglio di Marrone, che finisce qui in solitaria questa volta. Una vecchia volpe come Ciccio Caputo può andare a nozze se le marcature non sono perfette, e a noi questo preoccupa molto. Vediamo come si comporterà ma le premesse non sono buone, meglio evitare ancora un suo utilizzo, in attesa di tempi migliori.

UDINESE – ROMA

MUSSO: Dispiace tantissimo mettere il portierone argentino qui. Ovviamente finisce in questa sezione non per sue colpe, ma perché il trio difensivo ne sta combinando di tutti i colori, e contro l’attacco della Roma sembra destinato a subire molto. Potrebbe portare voto alto per il mod ma potrebbe non valerne la pena. Almeno due gol sono da mettere in conto, e attenzione al rischio goleada come l’anno scorso.

OKAKA & LASAGNA: Zero gol in due partite contro Verona e Spezia. L’Udinese non crea tantissimo gioco, e quando ci riesce i due lì davanti fanno degli errori davvero incredibili. Okaka già di per sé non è un grande bomber, e da dopo il lockdown vive un momento di forma davvero scadente. Lasagna, invece, vive uno dei suoi classici momenti di down, in cui tutto gli va storto. Evitateli per questo turno, il gioco non vale la candela.

PELLEGRINI :Come abbiamo previsto, anche Fonseca ha capito che non può giocare trequartista finché non parteciperà di più alla manovra offensiva. Fare il trequartista in un 3421 non vuol dire fare il passaggino di fino, o cercare sempre la giocata elegante. Vuol dire segnare e far segnare. Lui ancora non ha queste caratteristiche. Giusto quindi arretrarlo a mediano. E per questo lo sconsigliamo. A parte che non sta vivendo un buon momento ( è da febbraio scorso che ha smesso di giocare…) , ma in questa posizione le possibilità, già rare, di portare bonus, sono ancora più ridotte. Può puntare al massimo a qualche assist da fermo. Ma vi consigliamo di aspettare tempi miglior prima di metterlo

ATALANTA – CAGLIARI

I DIFENSORI NERAZURRI: Non è un vero e proprio sconsiglio, infatti gli indici lo confermano. La gara dovrebbe essere agevole rispetto alle precedenti vista la caratura dell’avversario quindi sono tutti assolutamente schierabili ma noi vogliamo andare a pescare il pelo nell’uovo. È vero che i gol fatti sono tanti ma sarebbe buona cosa migliorare anche su quelli subiti così da aumentare l’appetibilità anche ai giocatori dal centrocampo in giù.

TUTTO IL REPARTO ARRETRATO SARDO: Ok, il Cagliari ha una tradizione favorevole contro l’Atalanta, ma nel contesto attuale giochiamo contro una squadra in forma straripante, in grado di segnare quattro gol a Torino e altrettanti a Roma. Cragno e i due centrali sono dei rischi che vi potete prendere, consapevoli che in caso di porta inviolata usciranno voti altissimi, ma in caso di imbarcata si rischia. I terzini invece meglio evitarli a prescindere, Lykogiannis s’è perso Lazzari in occasione dell’1-0 e in generale dietro soffre abbastanza, Faragò è stato annientato da Marusic e pensare che probabilmente affronterà il Papu più di una volta non lascia affatto tranquilli.

PARMA – VERONA

LA DIFESA DUCALE: Purtroppo gli equilibri in questo momento non ci sono e i singoli faticano a reggere. La fase difensiva è precaria e il rischio di imbarcata anche contro una squadra che segna poco è concreto

BENEVENTO – BOLOGNA

IONITA: Rischia di rimanere ingolfato a centrocampo con i suoi compagni e, contro i Bolognesi, ci sarà sicuramente da lottare e lui non è certo famoso per essere dal temperamento tranquillo. Da maneggiare con cura.

SKORUPSKI: Purtroppo da ormai troppo tempo è protagonista di errori e distrazioni che costano caro alla squadra. Se per certi versi in molte partite le colpe erano da dividere con la difesa, ultimamente non garantisce sicurezza anche contro avversari modesti. La porta inviolata prima o poi arriverà, ma il rischio errore è ancora troppo alto (vedi gol Hernani vs Parma)

DIJKS: esordio da horror per l’olandese volante, che torna disponibile dopo l’espulsione ingenua rimediata contro il Milan. La sua naturale proiezione offensiva lo rende invitante per il fantacalcio, ma è ancora lontano dall’avere una condizione ottimale, cosa che ci induce a sconsigliarlo anche contro un avversario alla portata come il Benevento. Se poi nel calderone ci mettiamo l’alta probabilità di prendere un cartellino giallo e la forte concorrenza dello scoppiettante Hickey, ecco che per questa giornata sarebbe meglio optare per giocatori che offrono maggiori garanzie…

LAZIO – INTER

PATRIC: I nostri timori, purtroppo, si sono rivelati fondati, cattivo posizionamento sui gol subiti, rinvio al centro dell’area che propizia il terzo gol bergamasco, ed è ancora in giro per l’Olimpico a cercare Gomez che l’ha praticamente imbambolato. Domenica non si troverà di fronte un avversario semplice e per le sue (nulle) capacità difensive, non rimarrà altro che pregare. Non andrà meglio contro l’Inter, fortuna che dopo la sosta dovrebbe rientrare Luiz Felipe.

MARUSIC: Giocatore che ha buone doti di corsa e difensive, difficilmente commette errori grossolani in fase difensiva, il suo problema, oltre gli infortuni, è sempre stata la scarsa presenza offensiva. Ma mercoledì è stato tutto il contrario, un assist, una chiara occasione sprecata, ma una partita da horror in fase difensiva, dove non è esente da colpe sul primo e soprattutto sul secondo gol, dove compie un errore da pulcini in marcatura su Hateboer. Bene se Hateboer lo ha asfaltato, domenica su quella fascia troverà Hakimi. Una preghiera per Adam.

HANDANOVIC: Spiace vederlo qui, ma i 5 gol presi in due partite contro Fiorentina e Benevento non lasciano ben presagire contro la Lazio di Ciro Immobile e Luis Alberto. Attenzione però, non è tanto a causa della sua papera, Handanovic ci ha abituato ormai a uno, due, tre svarioni a stagione, ma anche e soprattuto a tante buone prestazioni.

MILAN – SPEZIA

CASTILLEJO: Non esistono veri e propri sconsigliati in gare come questa, perché veramente chiunque potrebbe portare un bonus o comunque ben figurare con un bel voto. Ma volendo trovare un nome meno appetibile in questa giornata fra i rossoneri, allora vi indichiamo lo spagnolo, che ultimamente non sta brillando, complice anche qualche problemino fisico di troppo che lo sta limitando. Se avete alternative più intriganti, non è un peccato dare un turno di riposo al biondo, altrimenti rimane comunque schierabile, consapevoli però che potrebbe disputare una gara in sordina con probabile sostituzione nel secondo tempo.

SALA: Giocherà? Non giocherà? Poco importa. Finisce qui a prescindere e, qualora la società e il mister opteranno per farlo ancora giocare, allora anche noi lo vedremo spesso – se non sempre – “nell’angolo della vergogna”.

JUVENTUS – NAPOLI

BONUCCI: Sperando di avere più filtro nella nuova coppia di mediani, Bonucci rischia ancora di doversi trovare ad affrontare nell’1vs1 giocatori esplosivi come Osimhen o rapidi come Mertens. Andrà in difficoltà anche perchè Chiellini non è ancora al massimo della forma e non potrà aiutarlo più di tanto. Lo avete preso come TOP della vostra difesa ? Voi schieratelo lo stesso anche perchè di solito in questi big match può metterci lo zampino in zona gol…. ma se non accadesse ,l’insufficienza è dietro l’angolo.

HYSAJ: Forse un po’ banale ma meglio essere chiari. Calcisticamente parlando il suo in campo lo fa, contro il Genoa addirittura ha confezionato un mezzo assist per Elmas e si è messo in mostra con un paio di buone giocate ma contro la Juventus la musica è diversa. Dalle sue parti dovrebbe aggirarsi un certo Kulusevski che lo costringerà a restare sempre basso e in perenne apprensione. Il votaccio è dietro l’angolo, occhio.

DEMME: Dovrebbe essere lui il perno centrale del centrocampo a tre, una posizione che già di per se non è molto allettante. In più il malus è altamente probabile con il voto più verso l’insufficienza che a salire.

Attiva Magic, il fanta-concorso con il montepremi più ricco d’Italia, vinci una Jaguar e diventa il Magic Allenatore più famoso d’Italia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy