Consigli Fantacalcio 26a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Ecco tutte le possibili sorprese per la 26a giornata di campionato

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

La redazione di Fantamagazine, per ogni turno di campionato, vi propone consigliati, sconsigliati ed uno speciale per analizzare tutti le possibili sorprese delle nostre schede squadra (che potete trovare QUI). In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori sono consigliati al Fantacalcio per la 26a giornata della serie A.

CONSIGLI FANTACALCIO 26a GIORNATA – LE POSSIBILI SORPRESE FANTAMAGAZINE

Seguiteci inoltre nel nostro canale Telegram! Scaricate l’app gratuita dallo store e iscrivetevi al nostro canale (questo il link, cliccate direttamente da cellulare -> https://telegram.me/fantamagazine). Riceverete gli indisponibili, le ultime news, i voti, i consigli direttamente sul vostro smartphone. Gratis! È un’esclusiva Fantamagazine per voi.

NAPOLI-ATALANTA

Diawara probabilmente giocherà al posto di Allan, possibile sorpresa per questo match. Petagna è una scommessa per cuori forti. Il Napoli dietro comunque qualcosa concede, lui si batte sempre come un leone.

JUVENTUS – EMPOLI

Dopo aver scontato la punizione sullo sgabello della SNAI al Dodragao, dovrebbe tornare regolarmente al suo posto. Sarà interessante vedere come reagirà Leo Bonucci sul campo, ci aspettiamo una prova di orgoglio e personalità, in risposta a tutto quello che si è detto e scritto in questa settimana ma anche per dare una svolta dopo una serie di prestazioni non certo esaltanti. Gol partita in Champions, Pjaca ha spaccato la gara. In lizza per una maglia da titolare con l’Empoli, ma la sensazione è che possa partire nuovamente dalla panchina ed entrare nella ripresa, situazione di gioco in cui forse, allo stato attuale, riesce ad esprimersi al meglio. El Kaddouri è l’unico che potrebbe inventare qualcosa davanti, nella speranza che la Juve sia un po’ stanca dalla coppa e prenda sottogamba l’impegno. L’unica speranza di uscire indenni dallo Stadium è Skorupski: ci vuole una serata da Superman da 9 in pagella e forse non basterà. Obiettivamente è assai complicato ma lui ha dimostrato di poter fare i miracoli.

PALERMO – SAMPDORIA

Potrebbe essere la partita di Nestorovski, sempre in costante crescita dal punto di vista tattico, il ragazzo ha voglia di rimpinguare il suo bottino, anche in ottica mercato. Per due partite di fila è entrato prima Linetty di Schick, questo fa capire quanto Giampaolo ci punti anche quando preferisce non farlo partire titolare. E non è da escludere che stavolta giochi dall’inizio.

LAZIO – UDINESE

Felipe Anderson è quello che sta incidendo di meno in termini di bonus tra i tre giocatori del reparto offensivo. Vuole tornare ad offrire bonus ai suoi fantapossessori e ha la possibilità per farlo. Milinkovic-Savic ha giocato pur tornando da un lieve infortunio nella scorsa giornata. Vuole tornare ad essere il migliore del centrocampo biancoceleste, come lo è stato nella prima parte di stagione. Vale anche per lui la possibilità di riposare, ma alla fine dovrebbe giocare ugualmente. Nonostante il più gettonato sia Thereau, Badu anche con il piede storto potrebbe essere la sorpresa di questa partita, magari finalizzando un contropiede.

CROTONE – CAGLIARI

Diego Falcinelli è reduce dallo stage con la Nazionale, e sarà sicuramente voglioso di far bene, continuando nel suo percorso di crescita e aiutando la squadra a rincorrere la salvezza. Il Cagliari qualcosa concede, i suoi possessori sperano possa sfruttare qualsiasi palla che gli capiti a tiro. Ionita e Padoin son rientrati da un infortunio e hanno reagito bene, Barella torna ora dalla squalifica e prima ha attraversato un ottimo periodo di forma. I giocatori del Cagliari in questo ruolo portano bonus con fatica, ma non stanno demeritando e chissà che questa volta non sia il loro turno.

SASSUOLO – MILAN

Col Chievo è stato il migliore in campo e a Udine ogni pallone passava dai piedi di Berardi . Purtroppo al Friuli ha sbagliato qualcosa di troppo, soprattutto nell’ultimo passaggio o al momento del tiro, ma ogni partita si capisce quanto sia importante per il gioco offensivo della squadra. E’ costretto ad aiutare spesso dietro, e quindi tende ad essere meno presente in area avversaria, anche se offre tanti buoni assist ai compagni. Come era stato ipotizzato, con il rientro di Berardi ha meno compiti difensivi, e la difesa si concentra principalmente su “Mimmo”, lasciando quindi spazi a Politano. Infatti, col Chievo almeno 3 lanci di Berardi hanno perfettamente liberato l’ex Pescara, il quale però non è riuscito a trovare la rete. Pasalic un tiro a partita lo prova sempre. Finora non ha avuto fortuna, ma con il Sassuolo potrebbe essere la volta buona. Inoltre, ultimamente sta fornendo discrete prestazioni, ed il giocatore ha tutto l’interesse a proseguire questo trend positivo. Metamorfosi importante quella riguardante “El Principito” Sosa, che è passato da corpo estraneo di un Milan abituato a far a meno di lui ad ottima alternativa ad un non brillante Locatelli, che potrebbe concedergli il posto in questa sfida.

CHIEVO – PESCARA

E’ vero c’è il rischio che il nuovo Pescara a trazione anteriore possa bucare Sorrentino, ma in casa non riusciamo a sconsigliarvi il portiere clivense. Ci aspettiamo un Pescara carico a mille ma se il Chievo gioca come sa, dietro sarà dura passare e Sorrentino potrebbe uscire dal Bentegodi, come spesso succede, con un buon voto. Dal punto di vista difensivo Biraghi rischia di non essere particolarmente esposto in questa gara, dato che il Chievo articola poco il gioco sugli esterni. In avanti poi, con un Cacciatore ancora lontano da una buona condizione, ha le carte in regola per sfondare e magari regalare un altro +1 ai suoi possessori. Stesso discorso sull’altra fascia per Zampano, pronto a ripartire come un treno.

GENOA – BOLOGNA

In questi frangenti serve un uomo simbolo a cui aggrapparsi, e Rigoni rispecchia fedelmente la tipologia del giocatore con animo battagliero. C’è bisogno anche di lui, alla faccia di chi dice che ormai abbia perso appetibilità fantacalcistica. Osannato dai suoi fantapossessori Pinilla potrebbe essere la sorpresa di giornata. Da quando è tornato in rossoblù ancora non ha messo a segno un gol. L’ultimo centro in campionato con la maglia dell’Atalanta il 23 ottobre del 2016. Che sia la volta buona? Con la difesa del Genoa che concederà qualcosa, Destro potrebbe rivelarsi la sorpresa di giornata. Ha fatto di tutto per recuperare e ha le motivazioni giuste per fare bene; se conferma il positivo spezzone disputato contro la Sampdoria, può anche portare a casa un voto non troppo negativo.

INTER – ROMA

Forse i “gemelli diversi” Perisic e Candreva, esterni alti interisti, non attraversano il loro miglior momento, ma se a centrocampo la partita devono dominarla Gagliardini e Kondogbia, la tenuta sulle fasce, in entrambe le fasi, sarà determinante per puntare alla vittoria. Banega ha segnato due gol in questo campionato, contro Lazio e Roma. Non c’è due senza tre. Potrebbe essere una partita molto chiusa e bloccata in cui il portiere della Roma Szczesny potrebbe esaltarsi. Strootman è da un periodo a questa parte uno dei migliori della Roma e va molto spesso vicino al bonus, soprattutto in fase di assist. De Rossi, con l’assenza di Perotti e Totti, si candida al ruolo di rigorista visti gli errori di Dzeko, perché non rischiare?

FIORENTINA – TORINO

Chiesa, a differenza della squadra, ci mette grinta, passione e volontà. I suoi ex tifosi non lo accoglieranno benissimo ma tutto sta a lui, stiamo parlando di Adem Ljajic: potrebbe fare bene oppure malissimo.


Se questo articolo vi è piaciuto, vi forniamo altri articoli sui consigli fantacalcio 26a giornata

Vedi anche -> Sconsigliati 26a giornata 

Vedi anche -> Consigliati 26a giornata

Vedi anche -> Live ultime dai campi 26a giornata

Vedi anche -> Riepilogo indici di schierabilità 26a giornata

Vedi anche -> Analisi Arbitri 26a giornata: probabilità rigori e cartellini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy