Consigli Fantacalcio 26a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da schierare assolutamente al Fantacalcio nella 26a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore all’inizio della ventiseiesima giornata della stagione 2020/21 di Serie A e, con essa, arrivano anche anche i nostri consigli Fantacalcio. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 26a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere consigliati per la 26a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

SPEZIA – BENEVENTO

NZOLA: In una sfida del genere servono punti e lui è il maggior indiziato a portare bonus per questa partita. Contro la Juve nonostante i pochi palloni giocabili solito buon movimento a favore della manovra complessiva, siamo sicuri che stà tornando il nostro bomber. Con l’infortunio ormai alle spalle in questa partita potrebbe seriamente sbloccarsi.

CAPRARI: Praticamente l’unico capace a insaccarla. La punta meno punta, che si riscopre più punta della punta vera. Ci affidiamo alla sua strafottenza, alla sua agilità, a quella sua voglia di passarla sempre troppo poco e di tentare il tiro. Se non segna lui, chi altro?

UDINESE – SASSUOLO

DE PAUL & PEREYRA: Solito discorso. Don Rodrigo continua a macinare bonus ogni giornata, e siamo in attesa di un rigorino per il +3. Pereyra può sempre rendersi pericoloso, e anche oggi non è escluso che possa giocare dietro la punta pesante. In casa è quasi obbligatorio schierarli.

CAPUTO: Cinque goal nelle ultime sette partite. La condizione fisica è buona, il fiuto del goal non è mai mancato. Ma a parte questo, fa anche un gran lavoro con e per i compagni; contro il Napoli ha segnato su rigore, ma anche senza quella rete allo scadere sarebbe comunque stato ampiamente sufficiente, con un voto probabile sul 6,5. Questo perché è prezioso anche quando non segna, con movimenti che aprono spazi e aiutano la squadra.

BERARDI: contro il Napoli è stato semplicemente incontenibile. Goal, traversa, giocate decisive, sacrificio. Inutile dire che se c’è un giocatore da mettere, quello è lui.

JUVENTUS – LAZIO

RONALDO : Anche in serate dove non è particolarmente ispirato trova sempre la rete. Contro la Lazio ha un ottima tradizione e cercherà di mantenere il piede caldo in vista del rientro in Champions di martedì.

MILINKOVIC-SAVIC: Una sola parola: Immenso. Giocatore di un’altra qualità, che pensa il calcio in una maniera totalmente diversa. Quest’anno batte anche le punizioni. Ragazzi, siamo di fronte a un fenomeno: piedi sopraffini, grandissima fisicità. E chissà che proprio da una palla lunga non nasca un gol del nostro Sergej.

ROMA – GENOA

MANCINI & SPINAZZOLA: Li abbiamo messi entrambi qua la scorsa volta contro la Fiorentina; assist il primo, gol il secondo. Non c’è altro da commentare se non che in questo momento sono da mettere sempre contro chiunque.

SHOMURODOV: i tre centraloni della Roma, probabilmente orfani di Juan Jesus, potrebbero faticare a tenere il suo ritmo in progressione. Lui è in forma e nel derby si è visto: se riuscisse a concretizzare un po’ di più diventerebbe un abbonato di questa sezione. Insomma, se non avete alternative stellari per questa settimana potete fare un pensiero su di lui.

CROTONE – TORINO

MESSIAS: Ha sul groppone le tante occasioni fallite contro la Dea, ma difficilmente sbaglia due partite di fila. Si ritroverà ad innescare le due punte, la sua posizione potrebbe essere una delle chiavi tattiche del match.

IZZO: Ancora lui, un po’ perché non possiamo non consigliare nessuno nella trasferta contro l’ultima della serie, un po’ perché gli verrà chiesto di guidare la squadra difensivamente in questo particolare momento con mille defezioni. Occhio anche alle incursioni nei calci d’angolo, vedere Palomino a Bergamo qualche giorno fa lasciato quasi totalmente solo in area piccola.

FIORENTINA – PARMA

MARTÍNEZ QUARTA: Il consigliato di questa Fiorentina non può che essere El Chino Martínez Quarta, unico giocatore viola capace di distinguersi in mezzo a cotanta mediocrità. L’ambientamento è durato poco ed è già il migliore dei 3 dietro, buon piede e senso dell’anticipo da top di reparto: se ci avete puntato è da mettere.

KUCKA: Sì,sempre e solo lui! Lo slovacco è l’anima della squadra e anche nell’ultima delicata sfida era praticamente il migliore in campo dei suoi fino all’uscita dal campo. Certo, la posizione avanzata lo penalizza,  limitando i suoi celebri inserimenti, ma sicuramente resta il più pericoloso dei suoi, oltre che rigorista, tocca a lui caricarsi la squadra sulle spalle e trascinarla a 3 punti decisivi.

VERONA – MILAN

ZACCAGNI E BARAK: Sempre loro. E’ vero, nessun bonus la scorsa giornata, ma tutte le migliori azioni sono passate dai loro piedi. La fiducia è riposta nel fatto che garantiscono un voto positivo al di là del bonus, che resta sempre alla loro portata.

KESSIE: Sempre lui. Ancora una volta! Meravigliosamente! (semi-cit.) Franck Kessie! Glaciale dagli 11 metri. Una manna per il Milan e per il vostro Fantacalcio. Inutile consigliarvi di schierarlo, è un giocatore che ormai VA MESSO sempre e comunque, una certezza in tutto e per tutto, anche dal punto di vista della media voto. Contro l’Udinese è stato anche il giocatore ad aver corso per più km: ben 11846, anche se questa non è una novità per chi lo segue ormai da inizio anno e sa quanto sia instancabile. Contro un Verona ostico e scorbutico servirà tutta la sua presenza nella zona fondamentale del campo: la mediana. E al solito occhio ai rigori, perché senza Ibra non dovrete nemmeno impazzire per capire chi fra i due si presenterà sul dischetto per un eventuale penalty. Sarà ancora una volta lui. Meravigliosamente. Franck Kessie.

SAMPDORIA – CAGLIARI

JANKTO: Non in un momento eccelso ma comunque , a differenza del passato, si sta dimostrando un giocatore che la sua pagnotta la porta a casa bene o male sempre. In questa partita potrebbe anche portare qualcosina di più soprattutto se dovesse giocare a destra, lato dal quale ha dimostrato di saper far male e che è presidiato da un giocatore come Lykogiannis che potrebbe lasciargli un po’ di spazio.

NANDEZ: Consigliato anche se non ci aspettiamo alcun bonus. Tuttavia con l’arrivo di Semplici sta tornando a macinare prestazioni come quelle che l’hanno consacrato a giocatore dai voti alti in termini fantacalcistici, per cui si può schierare tranquillamente per un voto sul 6,5 o maggiore, se vi dice bene. I bonus restano difficili, anche se da esterno è comunque nel vivo dell’azione e contro il Crotone ha avuto la possibilità di portare un ottimo assist, poi vanificata dal fallo da rigore e conseguente 2-0.

GODIN: La difesa del Cagliari sta subendo meno in questo periodo, e le pagelle dei difensori ringraziano. In particolare, Godin viene da due voti sopra la sufficienza e ha tutte le carte in regola per continuare così. Potrebbe esserci anche Rugani in questa sezione, l’unico motivo per cui non lo mettiamo nonostante il gol di mercoledì è che potrebbe non essere al meglio fisicamente in seguito all’infortunio rimediato nella scorsa gara.

NAPOLI – BOLOGNA

ZIELINSKI & INSIGNE: Al momento i migliori, gli unici che riescono sempre a creare qualcosa e che provano a non arrendersi nei momenti di difficoltà.

SANSONE e SORIANO: Nonostante non si arrivato il risultato positivo nella scorsa trasferta, Nicola è il giocatore più in forma della squadra, totalmente recuperato sia dal punto di vista fisico, ma soprattutto mentale. Come sempre ribadiamo, non è una prima scelta ma finchè dura il momento bisogna cercare di schierarlo. Prima di questo filotto condito da qualche bonus, non segnava su azione da oltre 1 anno. Indovinate chi era la sua ultima vittima?

INTER – ATALANTA

LUKAKU: Gol e assist, in questo momento sembra in grado di fare qualsiasi cosa in campo, con buona pace di chi se lo trova davanti. L’Atalanta è un avversario temibile, ma proprio per la spregiudicatezza del suo gioco, un giocatore così incontenibile, potrebbe creare più di qualche problema ai difensori avversari. Ma di cosa stiamo parlando? Se lo avete in squadra e non lo schierate, vi consigliamo di cambiare fantasport.

MURIEL : E’ in uno stato di grazia assoluto: riesce perfettamente in qualsiasi cosa, segna sia che parta da titolare che dalla panchina, crea gioco, ha un passo differente. L’Inter è una grande avversaria, ma uno così può segnare contro chiunque.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy