Consigli Fantacalcio 24a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

State lontani da questi giocatori e non schierateli per nessun motivo nella ventiquattresima giornata del Fantacalcio.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore all’inizio della ventiquattresima giornata della stagione 2020/21 di Serie A e, con essa, arrivano anche anche i nostri consigli fantacalcio. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 24a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere sconsigliati per la 24a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

SPEZIA – PARMA

VIGNALI-FERRER:POSAFERROFERRER è rientrato da poco, lo spezzino Vignali solo poche volte si è dimostrato all’altezza ed il loro lato è quello di solito più bucato, contro le sgroppate di Gervinho o chi giocherà al suo posto, potrebbero andare tutti e due in seria difficoltà. Cerchiamo di evitarli se possibile

SEPE: Purtroppo la squadra prende gol sempre ad ogni gara con una facilità disarmante che porta Sepe ad essere ormai fisso tra gli Sconsigliati. Nonostante lo Spezia non sia una squadra che segni tantissimo, soprattutto nell’ultimo periodo, non sarei molto fiducioso

KURTIC: Reduce da una tribuna punitiva per problemi di atteggiamento e comportamentali non ben specificati ma che paiono essere stati chiariti ad inizio settimana. Fin’ora è stata una mezza delusione, tante insufficienze e poche volte è riuscito a dare quell’apporto alla squadra che ci si aspetta da un giocatore esperto e di spessore come lui

BOLOGNA – LAZIO

DE SILVESTRI: Con ogni probabilità tornerà titolare sulla destra vista l’assenza quasi certa di Tomiyasu. Ex della partita, che però non ha portato nulla di buono in questi mesi, soprattutto se si guarda al rendimento fantacalcistico. Da evitare, a meno che non abbiate bisogno del voto certo.

LA DIFESA [TRANNE ACERBI]: Non poteva essere altrimenti dopo lo scempio visto contro il Bayern Monaco. Quattro gol subiti, dei quali tre e mezzo regalati. Ok, il Bologna ha tutt’altra forza offensiva, ma la difesa biancoceleste balla che è una meraviglia ed anche un ottimo Acerbi può solo tamponare gli svarioni difensivi di Patric, Hoedt e Musacchio. Sul primo non ci dilunghiamo troppo, credeteci che non è un accanimento nei suoi confronti, basta vedere come si posiziona con il corpo quando si fa saltare secco da Sanè. Musacchio dopo aver servito a Lewandowski l’assist dell’1-0 ed esser uscito dopo mezz’ora potrebbe partire dalla panchina e probabilmente, almeno nel breve periodo, potrebbe risentire della responsabilità dell’errore. Hoedt gioca sempre al limite dell’intervento pericoloso, molto in stile Premier, scivolate anche quando non servono e margine di fallo pesante molto elevato. In questo bailamme si salva il solo Acerbi, gli altri tre li eviteremmo, nonostante l’avversario non irresistibile.

VERONA – JUVENTUS

LASAGNA: Ci risamo, ecco la punta veronese finire qui nella sezione brutta della scheda partita. Non è da bocciare complessivamente l’ultima prestazione di Lasagna contro il Genoa, anche se ha preso un palo e mancato un goal molto “facile” (possibilmente avesse segnato sarebbe cambiato il corso del match). Per noi non è totalmente escludibile, perchè comunque è nel vivo del gioco, ma sappiamo che a fantacalcio contano i bonus per un attaccante, specialmente se sei una punta, e lui finora ha mancato sempre l’appuntamento. Con una difesa come quella Juventina inutile dire che avrà parecchio filo da torcere. L’unica via del goal che vediamo è più per un eventuale demerito Juventino che non per merito suo. Chi lo vorrà rischiare, avrà la nostra più totale solidarietà.

BERNARDESCHI : Non è accanimento verso Federico ma ogni volta che entra in campo lo fa con una sufficienza che irrita non poco. Ha le sue occasioni, dovrebbe ‘mangiarsi’ il campo ed invece caracolla senza una meta precisa. Il Verona di Juric ‘azzanna’ gli avversari ….. uomo avvisato..

SAMPDORIA – ATALANTA

BERESZYNSKI: Se Candreva dovesse avere qualche metro di libertà sarebbe perché Gosens si trova stabilmente dalle sue parti, non un bel vivere per il nostro Berecoso.

CALDARA & LAMMERS: Sia chiaro, non abbiamo nulla contro di loro. Ma se tra infortuni (recuperati per fortuna) e non utilizzo, è normale che un giocatore svanisca così. Magari bisogna prestare attenzione a Lammers. Se Zapata non è in grado di recuperare, allora magari avrà qualche chances, ma in tal caso la quotazione non cambierebbe di molto.

CROTONE – CAGLIARI

I DIFENSORI DEI CALABRESI: Non credo ci sia davvero bisogno della descrizione.

GLI ESTERNI DEI SARDI: Probabilmente i meno schierabili tra i rossoblu per via del loro brutto momento, per questo finiscono in questa sezione. Sono comunque schierabili per via di quanto è cruciale questa partita, quindi se volete metterli non fatevi spaventare dal nome in rosso; semplicemente, sono i due giocatori del Cagliari sui quali nutriamo più dubbi.

INTER – GENOA

GLI ALL-IN NERAZZURRI: Evitate troppi nerazzurri tutti insieme, nonostante le apparenze questa partita potrebbe essere ricca di insidie. Inoltre il turnover potrebbe giocare brutti scherzi!

RADOVANOVIC: Va bene che il nostro Rado si è riscoperto difensore centrale coi fiocchi, ma con il passo che ha immaginarselo nell’uno contro uno contro quel gigante di Lukaku…. basta questo pensiero per sconsigliarlo vero?

DESTRO: Handanovic & Co nelle ultime 6 partite hanno subito 1 solo goal: che dire, pare proprio che l’Inter di Conte abbia trovato una certa solidità difensiva. Se ci aggiungiamo le ultime 2 gare giocate sottotono dal nostro Destro dopo averci deliziato nei mesi di Dicembre e Gennaio segnando praticamente quasi ad ogni gara, viene da se sconsigliare il bomber ex primavera nerazzurra. Difficilmente pensiamo che la squadra attualmente prima in classifica possa permettersi distrazioni difensive. Meglio puntare su altri profili in attacco: se Destro non segna il 5 è garantito.

UDINESE – FIORENTINA

WALACE: Si scrive Walace ma si può leggere Makengo. Uno a rischio per problemi fisici e già quando è sano non è per menti sane schierarlo (a meno di acqua alla gola); l’altro è quello che inviti alle feste perché hai sbagliato a mandargli l’invito. Ma ci faccia il piacere

BECAO: Capace di far risvegliare i morti pure lui, avrà di fronte uno degli avanti più in forma del campionato in questo momento. Vhlaovic rischia di fargli girare la testa oltre che fare brutta figura.
(BONIFAZI) recrimina il suo posto in questa categoria. Non sapendo se gioca al posto di Becao o se giocherà per forza per l’assenza di Samir, se ne resta intanto 2/5

PULGAR : Oramai più di un passaggio corto orizzontale o di un bel contrasto falloso con giallo non possiamo chiedere, gioca solo per mancanze di alternative decenti (ci sarebbe Borja ma difensivamente è peggio).

NAPOLI – BENEVENTO

BAKAYOKO: In un pessimo momento di forma e la posizione in campo è disastrosa fantacalcisticamente, da evitare senza mezzi termini.

I TERZINI DEI PARTENOPEI: Dei telepass sarebbero più utili, dato che in difesa combinano guai e provocano gol, mentre in fase offensiva sono nulli.

FOULON: Contro la Roma non ha demeritato in fin dei conti, ma il fallo da rigore ancora ci sta facendo sudare freddo. A livello difensivo è praticamente l’anello debole e non è che faccia faville in attacco, per di più il voto non è assicurato, perché potrebbe partire dalla panca a favore di Caldirola, con Barba spostato sull’esterno. Insomma, tutti questi ingredienti fanno capire che di certezze non ne fornisce e che se cerchiamo la certezza di voti e buone prestazioni, dobbiamo cercare altrove.

SCHIATTARELLA: Attenzione, se vi serve schierarlo per il voto, neanche più di tanto malvagio solitamente, ci sta tutto, se volete bonus o altro, avete sbagliato. Il Napoli vorrà vincerla sicuramente e lui sarà il condottiero della prima linea di difesa, attenzione quindi al malus, perché il suo ruolo è ben più importante nel Benevento che nelle nostre fantasquadre.

HETEMAJ & IONITA: Discorso simile a quello fatto per Schiattarella, soprattutto ora che c’è la qualità di Viola a toglier spazio alle loro sortite offensive. Non è certo da loro che ci si aspetta la rete o il passaggio vincente, se non per motivi astrusi quali eclissi o allineamenti astrali una volta o millemila anni.

ROMA – MILAN

KUMBULLA & KASRDORP: Il primo non ci convince perché ritorna dopo infortunio e non ha mai offerto una buona prestazione, ritrovarselo in un big match da titolare non è il massimo. Karsdorp invece se dovesse essere confermato come terzo centrale potrebbe andare in difficoltà tra Rebic e Theo.

ROMAGNOLI: Ultimamente sono più le partite in cui si fa notare per errori grossolani rispetto a quelle in cui salva la situazione con una prestazione degna di nota. Spesso è il responsabile quando si tratta di gol subiti/falli da rigore/amnesie di reparto in cui comunque è coinvolto anche lui con concorso di colpa. Non sappiamo come mai un giocatore che circa un paio di anni fa era una vera e propria macchina da 6,5 possa essersi involuto così tanto. Forse siamo troppo severi, ma l’impressione è che più di questo probabilmente Alessio non possa dare. O forse è un’annata storta. Qualunque sia il motivo, contro la Roma il gol potrebbe arrivare con buone probabilità, e vi suggeriamo di evitare chi fra i 4 della retroguardia ha più chance di uscire con un voto negativo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy