Consigli Fantacalcio 19a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 19a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Da Borini a Simeone, passando per Zielinski fino ad arrivare a Mertens e Dybala. Queste le possibili sorprese della 19a giornata!

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

Nuova giornata, e quindi nuovo appuntamento con il Fantacalcio. Mancano poche ore allo scoccare della diciannovesima giornata della Serie A 2017-18, e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, gli sconsigliati ed uno speciale per analizzare tutti le possibili sorprese delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 19a GIORNATA – LE POSSIBILI SORPRESE FANTAMAGAZINE

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori potrebbero costituire una piacevole sorpresa o un dispiacere per le vostre squadre nella 19a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

CROTONE – NAPOLI

Per i pitagorici che ospitano, in casa, il Napoli primo in classifica, la possibile sorpresa si chiama Stoian: magari tira fuori una giocata dal nulla, magari sfrutta un tiro da fuori, con la complicità di un Reina che non sempre è impeccabile, ma è difficile sperare di più. Per i partenopei invece i due nomi che potrebbero sorprendere in quest’ultima giornata del girone d’andata sono Mertens e Zielinski. Il belga non sta passando il suo miglior periodo dal punto di vista realizzativo, ma spesso è solo una questione di casualità e chissà che il match di Crotone non possa invertire questo trend. Il polacco, che potrebbe partire dalla panchina dovendosi giocare il posto con un Allan attualmente in uno stato di forma smagliante, sta attraversando un ottimo periodo ed anche nella passata giornata sarebbe potuto andare in gol, chissà che non ci riesca proprio stasera.

FIORENTINA – MILAN

Nei padroni di casa troviamo le due punte: Simeone e Babacar. Il cholito è un giocatore fondamentale nella manovra offensiva della viola e a Cagliari solo un miracolo di Cragno gli ha negato la gioia del gol. Il senegalese ha invece dimostrato di essere un giocatore diverso quando entra in campo a partita in corso, capace lasciare il segno. Da schierare assolutamente se l’alternativa è un titolare poco allettante. Nei rossoneri invece abbiamo Borini. L’ex Sunderland, nel match di Coppa Italia di mercoledì sera, è rimasto in panchina per tutti e 120 i minuti, lasciando presagire che sia molto probabile vederlo partire titolare nel tridente d’attacco. Chissà che non possa trovare un po’ di gloria per lui e per i compagni.

TORINO – GENOA

Fra le fila granata troviamo Berenguer, che con l’infortunio di Belotti dovrebbe ritrovare il posto da titolare sulla fascia sinistra con il riposizionamento di Niang al centro dell’attacco. In questa prima parte di campionato ha dimostrato un ottimo stato di forma ed una grande predisposizione al sacrificio che può dare solidità alla squadra, oltre alla possibilità di portare bonus leggeri. Un altro nome per la squadra di Mihajlovic è Obi: con la squalifica di Baselli ha la possibilità confermare quanto fatto vedere nei pochi minuti che ha giocato contro la Spal ed i suoi inserimenti potrebbero essere l’arma in più. Per il Grifone invece ci sono Brlek e la difesa in generale: il centrocampista che finora non ha entusiasmato, sembra stia prendendo bene le misure di questa Serie A ed ha un’altra occasione per dimostrarlo; la difesa, ma in particolare Perin, invece sono la seconda miglior difesa del campionato in trasferta. Con soli 5 gol subiti – 0 gol subiti nell’era Ballardini – può mettere in serie difficoltà l’attacco torinese orfano, oltretutto, di Belotti.

BENEVENTO – CHIEVO

Per i padroni di casa campani le due maggiori sorprese possono essere D’Alessandro e Ciciretti. Probabilmente andrebbero addirittura fra i consigliati, ma il rientro dall’infortunio per uno e le voci di mercato per l’altro, sembrano poter condizionare la loro prestazione. Certo è che, contro una difesa come quella clivense, i bonus possono arrivare solo dalle loro giocate. Per gli ospiti, invece, c’è Birsa. Nonostante la costanza delle sue prestazioni, molti fantallenatori si aspettavano qualche bonus in più e finalmente, nella scorsa giornata, è arrivato. Il Benevento è una squadra che concede parecchi calci da fermo, chissà che non possa sorprendere di nuovo.

ROMA – SASSUOLO

 Nella sfida fra Roma e Sassuolo, per i giallorossi, inscriviamo fra le possibili sorprese sia Florenzi che Defrel. Il primo è in uno stato di grazia esaltante, vicino al gol contro la Juventus,  chissà che non possa togliersi qualche soddisfazione contro l’ex squadra del proprio allenatore. Il secondo torna finalmente dall’infortunio e il suo digiuno di gol non può durare per sempre e perché non proprio contro i suoi vecchi compagni? Con Iachini i neroverdi stanno ritrovando la propria identità migliorando le proprie prestazioni di giornata in giornata. Acerbi sembra essere l’emblema di questo ritrovamento, ma da lui ci si aspetta ancora un passo in più per rivedere il solido difensore delle passate stagioni.

SAMPDORIA – SPAL

Tra i blucerchiati le maggiori aspettative sono riposte nel rientro di Karol Linetty: le sue incursioni sono mancate come il pane in questa Sampdoria. Nel club di Ferrara ritroviamo, invece, Federico Viviani. Nella scorsa giornata è riuscito ad andare in gol con la specialità della casa – il calcio piazzato – e niente gli vieta di ripetersi, ma attenzione agli errori in fase difensiva ed ai cartellini: contro questa Sampdoria servirà una prestazione maiuscola.

ATALANTA – CAGLIARI

Nei padroni di casa, fra le possibili sorprese, c’è il “Papu” Gomez. Sembra infatti che stia tornando il giocatore che nella passata stagione ha fatto innamorare di questa squadra non pochi fantallenatori e chissà che non possa consacrare questo ritorno proprio contro il Cagliari in questa giornata. Tra i sardi invece riproponiamo Ionita che, con i suoi inserimenti, è uno dei pochi che può mettere in difficoltà la solida difesa nerazzurra.

BOLOGNA – UDINESE

Nella sfida del Dall’Ara, tra i padroni di casa, da due nomi su tutti possiamo aspettarci qualche sorpresa e sono Donsah e Pulgar. Per entrambi si tratta di una sfida insidiosa contro un centrocampo come quello dell’Udinese che, nell’era Oddo, sta facendo faville, ma se il primo è un giocatore che in queste partite diventa indispensabile, il secondo in questa prima metà di stagione è molto maturato ed è chiamato adesso a dimostrare di poter regalare anche qualche soddisfazione ai suoi fantapossessori. Per gli ospiti invece troviamo, nella speciale lista delle possibili sorprese, Widmer che con il ritorno sull’esterno destro di centrocampo può tornare ai livelli delle passate stagioni.

INTER – LAZIO

 La squadra di Spalletti è in netta difficoltà ed è difficile trova un giocatore che possa entrare nella lista delle possibili sorprese, ma se qualcuno può farlo, quello è Cancelo. Sicuramente è un giocatore che va spesso in difficoltà in fase difensiva, ma sul fronte offensivo è una furia. Che possa arrivare il bonus? Fra i biancocelesti invece un posto spetta di diritto a Senad Lulic. Il bosniaco sta sorprendendo tutti, soprattutto chi lo dava ormai per surclassato dal giovane Lukaku. È andato a segno nelle ultime due gare ufficiali e si sa come si dice: non c’è due senza tre!

HELLAS VERONA – JUVENTUS

La sfida fra Hellas e Juventus che chiude la diciannovesima giornata sembrerebbe una sfida proibitiva per i padroni di casa che trovano in Moise Kean la loro possibile sorpresa. Il fatto che giochi contro la sua squadra potrebbe dargli la giusta motivazione per trovare la via del bonus. In casa bianconera sono due nomi d’eccellenza quelli presenti nella lista delle possibili sorprese: parliamo di Dybala e Matuidi. L’argentino potremmo definirlo la sorpresa per eccellenza. Dopo le tre panchine di fila, contro l’Hellas Verona, potrebbe tornare titolare e chissà che non possa mettere a tacere le critiche delle ultime settimane. Il francese, arrivato in punta di piedi, è diventato un giocatore fondamentale per il centrocampo juventino. Non vede bene la porta, nonostante i tanti inserimenti, ma è un giocatore di assoluta qualità che gioca a tutto campo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy