Consigli Fantacalcio 17a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 17a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Da Insigne a Mandzukic, da Belotti a Kalinic, ecco tutte le possibili sorprese per la 17a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Nuova giornata, e quindi nuovo appuntamento con il Fantacalcio. Mancano poche ore allo scoccare della quindicesima giornata della Serie A 2017-18, e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, gli sconsigliati ed uno speciale per analizzare tutti le possibili sorprese delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 17a GIORNATA – LE POSSIBILI SORPRESE FANTAMAGAZINE

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori potrebbero costituire una piacevole sorpresa o un dispiacere per le vostre squadre nella 17a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

INTER – UDINESE

Senza di lui, Borja Valero, la luce si spegne e l’Inter torna ad essere quella mentalmente instabile di sei mesi fa. Indispensabile. Buone chance di voto positivo, e chissà che stavolta non arrivi anche un bonus. L’iracheno Adnan è tra le sorprese di questa Udinese formato 2017/2018, finora però non si è fatto molto vedere in zona bonus. Che sia la volta buona?

TORINO – NAPOLI

Belotti è al limite tra la sorpresa e lo sconsigliato. Sconsigliato perché il momento è sotto gli occhi di tutti: zero gol, poche occasioni. Possibile sorpresa perché contro la Lazio si sono visti dei segnali che avrebbero meritato miglior sorte. Una cosa però è certa: valutate bene le alternative. Tenuto in tribuna per motivi disciplinari contro la Lazio, Ljajic adesso dovrebbe tornare titolare con una nuova determinazione. Se in giornata sappiamo bene che può fare la differenza, soprattutto da calcio piazzato. Da schierare soprattutto se listato centrocampista. La presenza di Insigne sarà probabilmente in dubbio fino all’ultimo. Ieri ha ricominciato ad allenarsi con il gruppo, sicuramente un buon segnale in vista della sfida di domani pomeriggio. Giocando tre ore dopo la consegna delle formazioni potremmo avere il vantaggio di conoscere meglio la sua situazione. Nel dubbio comunque è un calciatore che dev’essere schierato, purché coperti, in quanto resta uno dei principali pericoli di questa squadra, che fin troppo ha sofferto la sua assenza. Uomo imprescindibile del Napoli, qualora fosse pienamente recuperato potrebbe sicuramente essere la spina nel fianco della difesa granata. Anche dalla sua presenza in campo passa la ripresa degli azzurri. Non è chiaro se Zielinski giocherà dal primo minuto né quale posizione potrebbe occupare. Ma sia da centrocampista che da esterno alto d’attacco ultimamente ha sempre avuto diverse buone opportunità, sfruttate o meno, per essere pericoloso in zona goal. Domenica un po’ per imprecisione un po’ per sfortuna non è riuscito a finalizzare due nitide occasioni davanti al portiere avversario, ma contro il Torino potrebbe arrivare l’occasione per rifarsi.

ROMA – CAGLIARI

Che ci abbia preso gusto dopo il gol contro la Spal? I centrocampisti segnano poco e il mister sta lavorando per risolvere questo problema, spronando le mezzali ad inserirsi di più. Un posticino scommessa, se ce l’avete, potete riservarlo a Pellegrini. Sembra segnare solo in trasferta, ma in realtà è un po’ un’illusione: le occasioni le ha sia in casa che fuori. Stavolta Joao Pedro è da schierare con un po’ più di cautela visto l’avversario forte, ma lui un modo per segnare può trovarlo comunque, e lo sappiamo bene. Scommessa che si può tentare se le alternative non sono molto da bonus. Nelle ultime giornata Ionita è andato vicino al gol, e in particolare contro la Sampdoria il suo colpo di testa s’è spento molto vicino alla porta, mentre in compenso ha portato un +1. Che sia arrivato il momento di sbloccarsi? Difficile visto l’avversario, ma non impossibile.

VERONA – MILAN

In forte ripresa nelle ultime uscite da laterale destro, Caceres si è dimostrato sempre più concentrato e propositivo, arrivando anche al gol. Indice 3,5! Manca da troppo tempo il gol su azione del capitano dell’Hellas Pazzini: che sia la volta buona contro una sua ex squadra? Montolivo gioca semplice ma bene, testa sgombra, senza pressioni, recupera palloni e sbaglia pochissimo. Da ranocchio si è trasformato in principe azzurro, in attesa che torni il Samurai Biglia. Kalinic non trova la via del gol ormai da troppo tempo pur giocando spesso titolare. Potrebbe essere l’occasione giusta.

FIORENTINA – GENOA

La sfuriata di gol successiva al cambio modulo è finita ma Benassi non è calato di sostanza, sta facendo vedere che possiede un’ottimo piede per effettuare l’ultimo passaggio come dimostrato in coppa ed un buon tiro da fuori, potrebbe tornare a bonus da un momento all’altro. Soprattutto se Ballardini deciderà di giocare con una punta e Taarabt, il ragazzino belga Omeonga potrebbe trovare spazio a centrocampo portando freschezza, grinta e con la sua velocità qualche inserimento in area avversaria.

SAMPDORIA – SASSUOLO

Caprari potrebbe alternarsi in una staffetta con Zapata e trovare spazio a partita in corso nella situazione a lui più adatta: maglie larghe e difese stanche. Ad oggi Falcinelli è uno dei peggiori attaccanti del campionato, mai un gol, mai un assist, media voto a dir poco pessima, eppure qualcosa sta cambiando, la squadra ha velocizzato di molto il gioco offensivo e lui potrebbe beneficiarne. Lo abbiamo visto contro il Crotone, finalmente più partecipe alla manovra, più dentro agli schemi, ed ha sfiorato il gol in 2-3 circostanze, e questo ha chiaramente inciso sul giudizio finale, portando a casa finalmente un buon voto. Ma noi da lui vogliamo i bonus, e sebbene a Genova sarà durissima, noi abbiamo fiducia che il Sassuolo non chiuderà la partita senza segnare, sperando che finalmente sia lui a lasciare il segno.

BOLOGNA – JUVENTUS

Le assenze di DiFrancesco e di Palacio fanno aumentare le chance di essere della partita (titolare o subentrante che sia) per Falletti, e, proprio in una partita dall’alto coefficiente, potrebbe mettere in mostra le qualità che tutti stiamo aspettando dall’ormai lontano infortunio che l’ha costretto a fermarsi sul più bello. Uno dei più sicuri di un posto sull’esterno, pensiamo che Mario Mandzukic possa far valere i suoi centrimetri anche nello scontro del Dall’Ara. Prototipo perfetto dell’attaccante moderno, il croato ha ormai sull’esterno sinistro il suo habitat naturale, riuscendo a svolgere il lavoro di un terzino di provincia in fase difensiva e di un ariete in fase offensiva. Ma oltre a corsa, polmoni ed uno sguardo da duro, in Marione c’è di più. C’è la voglia di far vedere che è ancora lui il titolare nonostante la faraonica campagna acquisti sugli esterni della passata sessione di mercato e la voglia, comune a tutti i suoi colleghi attaccanti, di far gol. Giocatore che difficilmente vi tradirà sotto il profilo del voto, crediamo che la sua fisicità sia sufficente per farsi presente anche nel tabellino dei marcatori. La strana storia del ragazzo di Carrara, Bernardeschi, che, nonostante faccia sempre bene quando chiamato in causa, parte sempre svantaggiato per una maglia da titolare. Se come sembra Cuadrado non dovesse farcela, però, segnatevi anche il suo nome. Dall’inizio o a partita in corso, infatti, ha dimostrato di essere tra gli esterni quello più propenso alla conclusione e, di conseguenza, al bonus. Gli bastano pochi minuti, magari a difese stanche: vedere Atene per credere.

CROTONE – CHIEVO

Dopo un periodo di scarsa condizione, Stoian dovrebbe tornare titolare, visti i problemi di Nalini. Sta a lui dimostrare al nuovo allenatore che cosa è capace di fare. Con il Sassuolo, un inizio intraprendente andando poi via via in calando. L’intesa con Martella è sembrata buona. Se solo non peccasse in indolenza, sarebbe un ottimo giocatore per il fantacalcio. Anche Martella sembra rinvigorito dall’arrivo di Zenga. Ottimo primo tempo a Reggio Emilia, così come Stoian in calando sul finale. Le azioni più pericolose, partiranno sicuramente da questa catena di sinistra. Bruno torna ad esser quel giocatore ammirato in Serie B. Difficile trovare giocatori affidabili come Gamberini: sicurezza nella guida del reparto arretrato e nella tenuta difensiva sono le caratteristiche principali di un giocatore che ha tutto per far bene anche a Crotone. Non riusciamo infatti ad immaginarci una partita pirotecnica, ma pensiamo che molto si giocherà sull’intelligenza, sulla fisicità e sulla tattica: tutte caratteristiche che Alessandro ha e che mette, come di consueto, al servizio della squadra. Non segna in Serie A dalla terza giornata della scorsa stagione e, non essendo mai stato propriamente un bomber, è difficile aspettarsi qualcosa da lui sotto il profilo dei bonus. Promosso da Maran nei titolari dopo lo sciagurato infortunio di Castro infatti, Bastien sarà il futuro del Chievo in quel ruolo, e si sta dimostrando un giocatore all’altezza. Sostanzioso e muscolare, Samuel ha tutte le carte in regola per piacere ai pagellisti e per portarsi a casa, quanto meno, un voto buono. Facesse valere la sua stazza sarebbe difficile da contenere per Barberis e, dopo il durissimo ciclo di partite del Chievo appena conclusosi, potrebbe tornare a dire la sua anche in proiezione offensiva. Insomma, il tiro da fuori e i polmoni sono dalla sua parte, la partita sulla carta tanto insidiosa quanto abbordabile è dalla vostra: scommessone di giornata?

BENEVENTO – SPAL

Ad Udine, è stato tra i più propositivi del Benevento. La prova di Puscas è stata quella di una vera prima punta, capace di fare bene sulle palle alte, di far salire la squadra, di smarcarsi costantemente della marcatura, talvolta doppia e saltare pure l’uomo. Purtroppo è stato poco cinico sotto porta e non ha realizzato le occasioni per fare gol. Deve essere più cattivo sotto porta e contro la Spal un suo gol potrà risultare decisivo e lui alla Spal ha già fatto male lo scorso anno alla prima giornata. Uno dei peggiori della gara col Verona, Viviani vorrà dimostrare a tutti che quello è stato solamente un caso isolato, e non il suo nuovo standard di rendimento. Se farà attenzione ai cartellini, e non commetterà disattenzioni in difesa, potrebbe risultare una delle chiavi di questo match, grazie alla sua abilità in fase di impostazione. Inoltre, i calci piazzati rappresentano sempre un’ottima occasione per regalare a compagni, tifosi e fantallenatori assist o gol.

ATALANTA – LAZIO

La difesa della Lazio in questo periodo sembra abbastanza perforabile. E’ giunto il momento per Petagna di portare un bonus pesante, oltre al solito assist. Ddopo il gol vittoria a Genova con la Samp, per Caicedo un’occasione d’oro per mettersi in mostra, data la squalifica di Immobile. Ci sarà da fare combattere contro l’arcigna difesa bergamasca, ma se lo avete in rosa è questo il momento di gettarlo nella mischia. Chissà che la Pantera non graffi proprio all’Atleti Azzurri!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy