Consigli Fantacalcio 17a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

State lontani da questi giocatori e non schierateli per nessun motivo nella diciasettesima giornata del Fantacalcio.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore all’inizio della diciasettesima giornata della stagione 2020/21 di Serie A e, con essa, arrivano anche anche i nostri consigli fantacalcio. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 17a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere sconsigliati per la 17a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

BENEVENTO – ATALANTA

LAPADULA: Fa il suo lavoro sporco per portare la squadra a buone prestazioni ma per il fantacalcio è sconsigliato, potete guardare altrove. Dovesse giocare con Iago e Sau magari, con la nuova coppia dietro di lui, potremmo osservare un suo tipo di gioco diverso ma per il momento rimane un’utopia ed è schierabile solo in casi estremi o per chi ha coraggio.

DIFESA GIALLOROSSA: Qualcuno con 3/5 ma rimane pur sempre una sfida difficile, nelle scorse giornate abbiamo assistito a delle buone prestazioni dei nostri difensori ma sono valutate una scommessa se li schierate. Prudenza!

TROPPA DEA :Attenzione a gettare nella mischia tutti gli Atalantini che avete perché come scritto nelle annotazioni tattiche non ci aspettiamo una goleada da parte dei bergamaschi. Finita “solo” 3-0 contro un Parma con tantissime defezioni, partendo in primis dal gioco, non vediamo un risultato largo contro un più solido e arcigno Benevento.

GENOA – BOLOGNA

PERIN: la settimana scorsa lo avevamo inserito fra gli sconsigliati, sottolineando il fatto che – più che evidenti colpe – mancassero gli interventi miracolosi che avevano fatto di Perin uno dei migliori portieri italiani. La gara di Reggio Emilia ha dato conferme in tal senso: al momento, purtroppo, allo stato psico-fisico attuale, Mattia è un portiere normale, che non riesce a ritrovare la fiducia e la sicurezza nei propri mezzi necessarie a compensare la fragilità della difesa rossoblù.

BEHRAMI: paga lui per tutti, nonostante la voglia che ci mette ogni volta: il rendimento delle mezz’ali rossoblù sta lasciando a desiderare, sia in termini di concretezza nella trequarti avversaria – quando si tratta di assistere le punte – che in termini di presenza nell’area di rigore di Perin – quando raramente uno dei centrocampisti rossoblù si sacrifica in marcatura o in copertura. Lo svizzero, tendenzialmente, è il giocatore meno propenso al bonus (e quello più propenso al malus!) fra le fila rossoblù. Nonostante la fiducia di Ballardini – e la cattiveria agonistica che Behrami non fa mai mancare – ci sono sicuramente alternative migliori.

DA COSTA: Nonostante il Bologna abbia cambiato atteggiamento, provando ad essere meno aggressivo sulla palla e difendendo molto più indietro, il portiere brasiliano sta mostrando limiti evidenti, e nonostante qualche buon intervento spesso combina la frittata che costa il gol. Non garantisce sicurezza al reparto e i 37 anni si sentono tutti. Da evitare!

BARROW & PALACIO: Entrambi sono a rischio turnover visto che hanno giocato praticamente tutte le partite fino ad ora. Verosimilmente faranno staffetta, dandosi il cambio a vicenda. Secondo noi Barrow partirà in panchina, ma entrambi non sono consigliati per diversi motivi. Barrow sta attraversando un brutto periodo di forma, e in aggiunta le aspettative di inizio anno su di lui erano ben altre, purtroppo per noi, nonostante sia un giocatore di qualità, è un esterno offensivo e ha dimostrato di adattarsi difficilmente al ruolo di centravanti. Su Palacio il discorso non è solo tecnico, le 38 primavere iniziano a farsi sentire e avrebbe bisogno di riposare, ma vista la mancanza di alternative si dovrà sacrificare ancora una volta. A nostro parere rimane comunque più schierabile di Barrow.

MILAN – TORINO

TONALI: L’espulsione di domenica scorsa a Benevento è dimenticata, non finisce in questa sezione mica per quell’episodio. Semplicemente il ruolo lo costringe a svolgere compiti che lo rendono poco appetibile al fantacalcio: gioca spesso lontano dalla porta ed è avvezzo ai malus. Utile solo per il voto.

LINETTY: Karol, contro le aspettative di inizio stagione, è diventato un habitué di questa sezione. Purtroppo ci pensa la sua media voto di 5.53 a renderlo il peggiore di Serie A sopra le 8 presenze e a parlare per lui. Tutto nonostante abbia anche realizzato un gol. Il punto è che il bonus può sempre uscire perché imprevedibile, ma la cosa più scontata è che invece possa soffrire la fisicità del centrocampo milanista ed anche la velocità della fascia quando sarà chiamato ad aiutare Rodriguez. Insomma l’insufficienza è veramente molto probabile.

VOJVODA: Giampaolo, dopo giornate in naftalina, potrebbe preferirlo a Singo per cercare di contenere maggiormente Theo Hernandez. Ad ogni modo il voto non è certo e l’avversario è uno dei più difficili della Serie A per velocità ed inserimenti. Forse torneranno tempi migliori per i possessori di Mergim ma non è questo il giorno.

ROMA – INTER

PAU LOPEZ: La Roma per ora contro le grandi non solo non ha mai vinto ma spesso ha perso prendendo qualche gol di troppo. Se facciamo il calcolo sono in tutto 13 gol in 4 partite (Juve 2, Milan 3, Napoli e Atalanta 4 a testa). Chiaro che questi numeri non promettono bene, se poi aggiungiamo che storicamente Roma Inter è una partita da over, allora per questa volta il portiere è meglio metterlo da parte. Occhio pure ai difensori centrali, se la Roma dovesse “sbracare” i pagellisti se la prenderebbero contro di loro.

GAGLIARDINI: queste sono le partite che Gagliardini soffre particolarmente, se proprio non avete alternative schieratelo (anche se è in ballottaggio). In altri termini, ultima spiaggia per le vostre fantaformazioni.

SANCHEZ: l’attaccante cileno è un giocatore molto umorale, prima del rigore sbagliato contro la Samp ha giocato una partita pimpante e frizzante. Peccato che abbia sbagliato il rigore dopo dodici minuti. Da lì in poi si incupisce e non fornisce spunti degni di nota, per queste ragioni vi sconsigliamo un suo utilizzo.

PARMA – LAZIO

SEPE: Ultimamente passa più tempo a raccogliere palloni in fondo alla rete che a fare parate a causa di una fase difensiva davvero orrenda vista nelle ultime settimane che ha condannato il Parma a scivolare nel baratro. Sembra anche poco determinato e contro una Lazio strafavorita non c’è da aspettarsi molto

BRUGMAN: Abbiamo scelto lui come sconsigliato perché potrebbe giocare dopo un periodo dove è stato accantonato e non avrà sicuramente una gran condizione fisica. Inoltre non è un giocatore che può portare bonus e al fantacalcio è abbastanza inutile

ALL IN BIANCOCELESTI (e ovviamente Patric): I pochi allenamenti dal ritorno di D’Aversa ed i numerosi infortuni dei ducali potrebbero lasciar pensare ad una trasferta agevole per la Lazio. Attenzione a non cadere in questo tranello, come anticipato in analisi esperti la Lazio ha vinto senza convincere contro una modestissima Fiorentina, non è affatto scontato che i biancocelesti riescano ad imporsi nettamente al Tardini. Attenzione quindi agli all-in, tetto massimo di schierabilità sono uno per reparto, al massimo due qualora abbiate Luis Alberto-Milinkovic Savic. Per i possessori di Immobile-Caicedo consigliamo di schierare solo Ciro, solo nel caso in cui le alternative siano molto scadenti si può procedere con entrambi. Per Patric, chi ci segue sa cosa ne pensiamo, chi guarda le partite della Lazio forse penserà che siamo anche troppo buoni. Inoltre, venerdì 15 c’è il derby di Roma, una partita che per giocatori e città comincia almeno una settimana prima.

UDINESE – NAPOLI

BECAO / SAMIR: Mettiamo nel pentolone che loro storicamente soffrono gli 1vs1 ed il Napoli gioca con due ali che convergono. Aggiungiamo che le due ali sono i migliori interpreti del reparto offensivo partenopeo. Constatiamo che senza Nuytinck sia Samir che Becao paiono improvvisati pifferai di 3’ media che devono suonare l’inno d’Italia col flauto sbavato. Beh, studia ma non si applica. Rimandati

MAKSIMOVIC: Continua a non offrire alcuna garanzia di sicurezza il serbo che dimostra in più riprese di non poter essere un difensore affidabile per una squadra di alto livello. Spesso se la cava con l’astuzia ma commette quasi sempre errori banali che costano un’occasione pericolosa o addirittura un goal agli avversari. Dopo le prestazioni insufficienti nelle ultime due uscite il consiglio è quello di guardare altrove prima di ri-considerarlo.

PREFERIRE GLI AZZURRI A CALCIATORI IN FORMA: Per le ragioni espresse anche nella sezione Analisi Partita ci risulta molto difficile fare un pronostico su questa gara. Il Napoli non può sbagliare ma il momento non è dei più rosei. In difesa qualche errore lo si commette sempre, a centrocampo è schierabile ad occhi chiusi il solo Zielinski mentre in avanti potremmo definirli tutti schierabili ma nessuno da consigliare. Per queste ragioni vogliamo invitarvi a ponderare bene i vostri ballottaggi che riguardano calciatori del Napoli, in modo da non lasciarvi influenzare esclusivamente da ciò che dice la classifica delle due squadre e capire che si possono preferire calciatori in forma e/o impegnati in gare più semplici più o meno a quasi tutti gli uomini di Gattuso.

VERONA – CROTONE

ALL IN SCALIGERO: La partita potrebbe invitare a schierare tutti i veronesi, ma attenzione perché il Crotone, nonostante la classifica sia davvero negativa, è una squadra che sa giocare a calcio e che può rendersi pericolosa: in particolare occhi puntati su Messias, che con la sua velocità può mettere in difficoltà la difesa veronese. Nessuno sconsigliato in particolare, tuttavia non eccedete con i gialloblu: la linea guida deve essere uno per reparto, e in particolare se avete difensori centrali vi invitiamo a valutare le alternative, prima di decidere di gettarli nella mischia.

LAZOVIC: Escluso l’ultima volta per infortunio, potrebbe recuperare in extremis per la gara casalinga col Crotone. Inutile dire che, anche se dovesse essere disponibile e Juric dovesse decidere addirittura di schierarlo, voi non dovete emularlo, ma destinare la freccia serba alle comode poltrone della tribuna

I DIFENSORI (GOLEMIC UN PO’ MENO): Dai, c’è veramente bisogno di dire anche perché? 38 goal in 16 partite, esperimenti diversi ogni giornata, nessuno sicuro del posto. L’unico su cui possiamo avere dubbi è Golemic, perché in caso non dovesse partire titolare Simy, potrebbe tornare sul dischetto. Sia chiaro, rimane un 2/5 ma è pur sempre un piccolo dettaglio che non va sottovalutato.

FIORENTINA – CAGLIARI

PEZZELLA: Dalle stelle alle stalle. Nell’arco di poche settimane, capitan Pezzella è passato dal fornire una prestazione sontuosa contro la Juventus a risultare determinante, in negativo, nella sconfitta contro la Lazio. Ma qual’è il vero Pezzella? Ultimamente sembrano essere tornate le insicurezze, motivo per cui questa giornata lo inseriamo tra gli Sconsigliati, sperando che si tratti solo di una visita e non di una permanenza.

LA DIFESA, SOPRATTUTTO I CENTRALI: Vero, ci aspettiamo un under, quindi i difensori potrebbero uscire con delle sufficienze. Allora perché li sconsigliamo? Il motivo è che stanno facendo malissimo: Zappa non sta riuscendo a spingere, Walukiewicz ha fatto degli errori non da lui all’ultima, gli altri centrali (Godin escluso, che però torna da uno stop) e Lykogiannis hanno la cappellata sempre dietro l’angolo. Magari subiamo poco, tipo un solo gol; il problema è capire chi sarà a regalarlo, questa volta.

JUVENTUS – SASSUOLO

ALL IN BIANCONERO: A San Siro eravamo abbastanza confidenti di una grande risposta , ora dev’esserci quella continuità che è mancata nell’inizio di campionato. Il Sassuolo è squadra ostica e pericolosa, l’assenza di Berardi può agevolare i bianconeri ma state attenti a schierarne più di 3 nelle vostre fantasquadre.

CONSIGLI: Ebbene ricordare che quel periodo in cui il Sassuolo difendeva con più attenzione, e in cui il portiere neroverde subiva meno tiri verso la sua porta, al momento è finito. Gli errori individuali e un atteggiamento della squadra nuovamente rivolto al gioco offensivo, ne stanno minando l’appetibilità. Il Sassuolo concede di nuovo parecchio in difesa, per cui schierarlo in trasferta contro la Juventus è decisamente sconsigliato.

CHIRICHES: Tra errori grossolani e infortuni da un po’ di tempo è diventato molto inaffidabile, e non parliamo solo di errori in marcatura, ma anche in fase di impostazione, che possono diventare letali in quella zona di campo, quindi in una difesa che è più o meno tutta sconsigliata, lui potrebbe essere il peggiore.

SPEZIA – SAMPDORIA

LEO SENAAGOUME: L’assenza di Ricci in mezzo al campo si sente parecchio, questi due ragazzi sebben promettenti faticano ancora a mettersi in mostra in una posizione tanto delicata, proveranno comunque a far girare la squadra ma mantenendo sempre una certa distanza dall’area avversaria, insomma di bonus proprio non se ne parla e il cartellino giallo è sempre dietro l’angolo, meglio starne alla larga

BERESZYNSKI: Giuriamo, non ce l’abbiamo con lui che in questa annata alla fine dei conti sta portando il suo contributo. Il gioco dello Spezia passa per lo più dalle fasce e lui è al rientro da un infortunio, magari lasciamogli una partita di ambientamento.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy