Consigli Fantacalcio 16a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da schierare assolutamente al Fantacalcio nella 16a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore all’inizio della sedicesima giornata della stagione 2020/21 di Serie A e, con essa, arrivano anche anche i nostri consigli fantacalcio. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 16a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere consigliati per la 16a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

CAGLIARI – BENEVENTO

JOAO PEDRO: Uno dei pochissimi a salvarsi contro il Napoli; l’altro è Cragno, che però ha comunque subito un malus tremendo. Non sarà in forma esagerata, ma sta facendo bene; inoltre è in un momento in cui capitalizza le occasioni che gli capitano, come visto contro Roma e Napoli. Per lasciarlo in panchina, l’alternativa dev’essere molto buona.

GLIK: Il condottiero della retroguardia sta mostrando tutto il suo valore, con prestazioni sempre ottime e in questa giornata è chiamato ancor di più a sostenere il peso della fase difensiva sulle sue spalle. E poi, cavolo, una bella capocciata da +3 come ai vecchi tempi dovrà pur arrivare prima o poi.

BOLOGNA – UDINESE

ORSOLINI: Uno dei più attivi in avanti in una partita povera di emozioni. Il Bologna sembra aver registrato la fase difensiva, avendo un approccio un po’ più accorto nell’atteggiamento in campo, ma davanti le occasioni latitano. Lui sembra il classico 3 slot, e nonostante abbia giocato soltanto 2 partite post-infortunio, ci sbilanciamo e crediamo possa fare la differenza contro una difesa fisica ma non di certo impenetrabile.

DE PAUL: passo falso contro la Juventus, ma anche allo Stadium aveva trovato il gol, annullato poi dal VAR. Resta un’imprescindibile del vostro centrocampo soprattutto per il suo status di rigorista. Da schierare come sempre.

LAZIO – FIORENTINA

MILINKOVIC-SAVIC: Ancora lui! Ebbene sì ragazzi, in questo momento è un primo slot a centrocampo e, nonostante il periodo di forma terribile di questa Lazio, sembra essere finalmente maturato. Ad oggi è probabilmente il miglior centrocampista in Serie A, calcisticamente parlando e nonostante ci dispiaccia essere ripetitivi e ridondanti non troviamo altri giocatori (Immobile escluso) che garantiscono questa sicurezza in termini fantacalcistici. Con la Fiorentina ci aspettiamo un’altra prestazione di livello che possa confermare – e magari migliorare – il 6.5 raccolto con il Genoa. D’altronde, aspettandoci una partita sporca e priva di emozioni, la sua capacità di inserito, la sua stazza e il fatto che batta le punizioni lo rendono assai appetibile in questa giornata. Dategli fiducia.

ACERBI: Poco da dire: Pilastro. Giocatore solidissimo che in un momento difensivo terribile riesce comunque a uscirne sempre a testa alta, l’intervento su Shumurodov nel secondo tempo contro il Genoa è stata poesia pura. Primo slot assoluto, condottiero che non si merita di giocare in una squadra di metà classifica.

NESSUNO DEI VIOLA: Il fuoco di paglia di Torino si è estinto in poco tempo, ma non ne siamo sorpresi. La Lazio è sempre stata un’avversaria ostica per i viola, sia in trasferta che in casa, difficilmente ci sarà un sussulto stile trasferta di Torino, anzi, vista la partita di domenica contro il Cagliari, è più probabile che questa sfida venga “sacrificata”: ma sono tutte nostre supposizioni.

CROTONE – ROMA

MESSIAS: L’uomo della provvidenza. Acqua nel deserto. Contro l’Inter autore di un’altra ottima prestazione, si è distinto creando diversi problemi in campo aperto all’esperta difesa nerazzurra. È andato più volte vicino al gol, fallendo anche un’occasione dinanzi al portiere, peccando (per una volta) di altruismo. La partita è difficile, ma lui è sempre il migliore dei suoi.

KARSDORP: Messo tra le possibili sorprese contro la Sampdoria, si è regalato l’assist vincente. Questo ragazzo sembra rinato e nonostante possa essere un po’ stanco, va assolutamente messo in questa occasione.

SAMPDORIA – INTER

CANDREVA: Ovviamente è un consigliato relativo ma se c’è un giocatore dal quale ci aspettiamo che esca stremato dal campo in questa partita è proprio Antonio che nelle scarpe ha dei macigni da levarsi nei confronti di Conte e dei nerazzurri. Giostrerà anche sulla fascia meno “forte” dell’Inter e anche se di bonus magari non se ne vedranno ci aspettiamo che sappia creare dei bei grattacapi con una prestazione tutta cuore.

LAUTARO : Tripletta nell’ultima partita, e si dovrà caricare sulle spalle il peso dell’attacco nerazzurro vista la quasi certa assenza di Lukaku. Serve aggiungere altro?

ATALANTA – PARMA

ZAPATA & MURIEL : I due sembrano aver raggiunto uno stato di forma ottimale, dopo un periodo di appannamento fisiologico. Zapata ha raggiunto quota 5 reti, Muriel addirittura 8 con sole 4 presenze da titolare, il che è tutto dire. Se li avete in rosa, vanno schierati senza se e senza ma, anche se partissero dalla panchina.

NESSUNO DEI DUCALI: La squadra è allo sbando, Liverani sta creando confusione e la squadra sembra senza una identità precisa riuscendo nell’impresa di subire tanti gol ma al tempo stesso di essere completamente sterile durante la fase offensiva. Contro una Atalanta del genere è lecito aspettarsi un’imbarcata importante

TORINO – VERONA

SINGO: La miglior gioventù potremmo dire, rappresentata dal nostro personale Giovane holden; fisicamente straripante e sempre più presente offensivamente, come testimoniano gli ultimi due voti, un 7 e un 7.5+3. Wilfried sembrava aver seppellito la piccola parentesi negativa di inizio Dicembre, facendo mettere temporaneamente nel dimenticatoio il più blasonato acquisto estivo Vojvoda. Ora, potremmo dire di “battere il ferro finchè è caldo”, tuttavia va specificato che le fasce dell’Hellas sono probabilmente il punto forte, e un Lazovic in giornata può essere un cliente scomodo, pertanto non fate follie nel vostro schieramento difensivo, preferendo l’esterno granata a primissimi slot. Ad ogni modo, il giovane Wilfried ha tutte le carte in regola per vincere l’ennesimo duello, quindi a voi la scelta

ZACCAGNI: Okay pensiamo che non fosse necessario inserirlo qui per questa giornata. Infatti dubitiamo che qualcuno di voi dopo il goal realizzato contro lo Spezia abbia ancora qualche ripensamento sul ragazzo. Stagione semplicemente superlativa, godiamocelo perchè non resterà a lungo tra le file butee.

SASSUOLO – GENOA

BERARDI: nemmeno lui si è salvato nella pessima prova di Bergamo, ma diversamente da altri giocatori offensivi, totalmente avulsi dalla partita, lui ha mostrato come sempre generosità e spirito di sacrificio, tanto da aver preso almeno mezzo voto in più, proprio per questo motivi, in diverse redazioni. È il miglior marcatore del Sassuolo, il miglior assist-man, nonché rigorista designato (assieme a Caputo) e incaricato di battere buona parte di punizioni e calci d’angolo. Inoltre, è vero che il Genoa di Ballardini sta migliorando in termini di gioco, ma concede ancora qualcosa in difesa. In sostanza, i presupposti per schierare Mimmo ci sono eccome.

DESTRO: quest’anno è semplicemente un altro giocatore: sia contro lo Spezia che contro la Lazio gli è bastato un solo pallone per colpire. Inoltre, manifesta una voglia e una determinazione a tutto campo, lottando su ogni pallone e provando a trascinare i compagni. Contro una difesa fragile come quella degli emiliani, un varco per pungere ancora potrebbe trovarlo.

NAPOLI – SPEZIA

ZIELINSKI: Due gol pazzeschi in quel di Cagliari per iniziare al meglio il nuovo anno che potrebbe finalmente rivelarsi quello della consacrazione. L’avevamo inserito fra le possibili sorprese ad inizio stagione ma il Covid l’ha tenuto a lungo lontano dal rettangolo verde e restituendolo anche fuori forma. Ha finalmente recuperato e da diverse partite sta brillando nella nuova posizione di trequartista, mancava praticamente solo il bonus pesante che è arrivato pure doppio. Da mettere a occhi chiusi, può trovare il gol da fuori, con un inserimento, di sinistro o di destro non fa alcuna differenza.

NZOLA: Altra buona prova contro l’Hellas, è mancato solo il goal al nostro Mbala e nonostante le molte voci di mercato lui resta freddo e concentrato dando come sempre tutto per la squadra. Incredibile quello che sta facendo questo ragazzo. Insistiamo quindi a metterlo nei consigliati di giornata anche contro le BIG, il Napoli a volte concede qualcosa dietro e senza Ricci in campo un eventuale rigore sarebbe il suo.

MILAN – JUVENTUS

CALHANOGLU: Contro il Benevento è arrivato il 5º palo colpito in stagione. La sfortuna sta compromettendo un po’ il rendimento fantacalcistico di questo giocatore, mentre sul lato calcistico e nell’economia del gioco il turco sta letteralmente prendendo in mano la squadra, rivestendo il punto di riferimento principale lì davanti. Crea, inventa, si sbatte, tira da fuori e calcia le punizioni ma ha segnato solo su rigore per ora. Prima o poi il suo momento di gloria arriverà, siamo convinti che vada schierato perché il piede è caldo e anche con la Juve può far male. Pali permettendo.

HERNANDEZ: Il ritorno del treno Hernandez, non vogliamo perdere tempo a scrivere i motivi per cui dovreste schierarlo. Vi facciamo invece una sola domanda: perché NON dovreste schierarlo?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy