Consigli Fantacalcio 16a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 16a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

Da De Sciglio a Joao Mario, da Mario Rui a Rodriguez ecco tutti gli sconsigliati Fantamagazine per la 16a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Nuova giornata, e quindi nuovo appuntamento con il Fantacalcio. Mancano poche ore allo scoccare della quindicesima giornata della Serie A 2017-18, e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 15a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI FANTAMAGAZINE

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori potrebbero costituire un dispiacere per le vostre squadre nella 15a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

CAGLIARI – SAMPDORIA

Non sta facendo neanche eccessivamente male nelle ultime, ma come tutto il centrocampo anche lui potrebbe soffrire contro la Samp, e il confronto con il Torreira attuale è sempre impietoso. Potete schierare Cigarini se le vostre alternative non sono granché, ma in caso contrario lasceremo stare. Strinic e Murru sono in ballottaggio, il croato non può essere al 100% al rientro dopo un problema muscolare, mentre l’ex Murru viene da una prestazione orribile contro la Lazio.

JUVENTUS – INTER

Sarà una gara durissima per loro, Asamoah e De Sciglio, avranno il compito di arginare le ali dell’Inter, non un compito facilissimo, evitiamoli per questa se ci è possibile. Quasi certamente Gagliardini vincerà il ballottaggio a centrocampo: troppo utile per il filtro davanti la difesa, specie per le palle alte. Ne prendesse anche in area avversaria avrebbe senso rischiarlo, invece le occasioni per portare bonus rasentano lo zero, fantacalcisticamente parlando può darvi il rendimento di un difensore centrale. Scaricato il bonus gialli nello scorso turno, la probabilità di malus per lui sarà altissima, specie in zona Chiellini, con lui ha un conto aperto. Non solo non è scontata la presenza in campo di Joao Mario, ma anche se il voto fosse garantito resterebbe comunque tra quelli da evitare. Contro il Chievo è l’unico ad aver confermato di non fare passi avanti, almeno sotto porta. Potrebbe anche dare qualcosa alla partita, da subentrante ha fatto spesso bene, ma se in un pokerissimo te la cavi con il 6 stiracchiato, in Juve-Inter errori determinanti li paghi caro. Ha iniziato la stagione che doveva diventare Seedorf invece assomiglia sempre più a Jonathan.

CHIEVO – ROMA

Sappiamo bene che spesso la voglia di schierare Cacciatore in casa è molto alta ma contro questa Roma la scelta va ponderata per bene. Avrà contro forse i due giocatori più pericolosi e in forma della squadra. L’asse Kolarov Faraone in questo momento manderebbe in confusione chiunque gli capiti a tiro e per lui  prevediamo un pomeriggio di sofferenza. Alto rischio cartellino in arrivo cosi come non ci stupiremmo di una insufficienza per lui alla fine della partita. Decisamente così e così l’approccio di Gonalons in questa squadra. Alterna ottime partite a fasi di gioco mediocri. Mettiamoci che fantacalcisticamente non è tutto questo granché.

UDINESE – BENEVENTO

Da centrale di difesa Larsen va ancora registrato, contro il Perugia in Coppa Italia la sua è stata una gara tutto sommato buona. I dubbi però sono leciti visto che in carriera non ha mai ricoperto tale ruolo e dunque potrebbe essere soggetto a qualche svarione. I falegnami del centrocampo del Benevento, Chibsah e Del Pinto non riuscirebbero a segnare nemmeno a porta vuota. Inoltre, il rischio cartellino è dietro l’angolo quindi conviene stare alla larga anche perché in caso di sconfitta il voto potrebbe essere basso.

NAPOLI – FIORENTINA

Mario Rui si ritroverà di fronte il giocatore più pericoloso della Viola, Chiesa, un ragazzo che ha tantissima voglia di mettersi in mostra e che si sta dimostrando pericoloso in ogni frangente di gioco, inoltre, anche in questa partita uscirà verso il 70-75°, incominciando a soffrire per la stanchezza già dai minuti precedenti oltre ad essere un giocatore che sta confermando le sensazioni sul suo feeling col cartellino giallo, ben 2 ammonizioni in 3 partite. Attenzione a dare il Napoli per spacciato. Contro la Fiorentina sarà una gara aperta e 1 o 2 goal si devono mettere in conto per il portiere e la difesa viola.

SPAL – VERONA

Non si è ambientato benissimo con i tatticismi italiani e sembra soffrirne in partita: contro attaccanti rapidi potrebbe andare in difficoltà. Probabilmente neanche lo stesso Vaisanen possiede Vaisanen al Fantacalcio. Bessa non è propriamente sconsigliato ma la pazienza ormai è finita. Dopo una serie di sistematiche insufficienze è meglio attendere segnali dall’oltretomba piuttosto che crearsi false illusioni.

SASSUOLO – CROTONE

In sostanza, tutti i centrali difensivi del Sassuolo sarebbero da evitare (eccetto Acerbi, che però difficilmente giocherà). Le ultime due partite è stata una debacle generale, e non si vedono segnali di risveglio all’orizzonte. E’ vero che sulla carta la partita non è impossibile, però non lo era nemmeno quella in casa contro l’Hellas Verona; quindi anche questa gara sarà un’enorme incognite. Contando che al massimo possono portarvi un 6, noi preferiremmo vagliare altre possibili alternative. Gazzola è spesso in difficoltà, fantacalcisticamente parlano è pressoché inutile. Aggiungiamoci che non porta nemmeno la sufficienza e che questa giornata non garantisce il voto. Se poi Acerbi non dovesse farcela, e se si dovesse giocare col 3-4-3, è possibile che giochi pure fuori posizione. Lasciate perdere. Sampirisi con l’Udinese ha dato il peggio di se. Pavlovic altra prestazione da dimenticare. Inutili a livello fantacalcistico.

MILAN – BOLOGNA

L’ex Sunderland è apparso sempre in difficoltà, non riuscendo quasi mai ad arginare i dirimpettai campani. Probabilmente, dopo tante partite, avrà anche lui iniziato ad accusare un po’ di stanchezza. Verrà riproposto, come ormai è abito, da esterno di centrocampo, fattore che ne abbassa la sua (già non alta) appetibilità. Ci si aspetta la solita gara di sacrificio fatta di corsa a tutta fascia, dove sicuramente dovrà aiutare spesso in difesa per arginare gli esterni offensivi bolognesi. Il suo indice sale a 3/5 se Gattuso dovesse optare per il 433 e schierare Borini da esterno sinistro d’attacco. Data la squalifica di Romagnoli, esiste la possibilità, come già avvenuto nel recente passato, di vedere l’ex Wolfsburg Rodriguez da difensore centrale, sul centro-sinistra. In questa posizione purtroppo non ha offerto buone prestazioni, dimostrandosi spesso in difficoltà. Senza menzionare il fatto che le possibilità di bonus si riducono fortemente, non arrivando praticamente mai né alla conclusione, né al cross. Da difensore poi se la dovrà vedere con Verdi, giocatore dal dente avvelenato (è un ex sul quale il Milan non ha creduto), in buona forma e ambidestro di piede. Sappiamo come questo duelli siano sempre difficili per il difensore, che dovrà essere bravo a non lasciare spazio per il rientro sull’interno dell’attaccante. R.Rodriguez ha un ottimo senso della posizione ma non è propriamente un marcatore. Nonostante segnali di ripresa nella scorsa partita, con Suso dalla sua parte sarà davvero dura per Masina, rischio votaccio e malus elevato! Schieratelo solo se siete a corto in difesa.

GENOA – ATALANTA

L’arrivo di Ballardini ha leggermente abbassato il raggio d’azione di Laxalt, costringendolo ad un lavoro più impegnativo in copertura e limitandone in parte le sortite offensive. Inoltre l’esterno uruguaiano non sta attraversando il suo miglior periodo di forma, complice una non eccellente condizione fisica. Reduce da un problemino accusato nel finale del match contro il Verona, non si è allenato in gruppo ne mercoledì ne giovedì. Anche dovesse essere della partita, non sarebbe al 100%: meglio non rischiarlo. Nonostante un gol di vitale importanza dal punto di vista della classifica (e del morale), è innegabile come il macedone Pandev sia stato tra i più negativi della trasferta veronese. Soprattutto nella prima frazione di gara, ha perso diversi palloni e rallentato più volte l’azione. L’impostazione tattica iper-aggressiva di Gasperini potrebbe metterlo più in difficoltà del solito. Da un attaccante ci si aspetta sempre o quasi un bonus pesante e lui ne sta portando veramente pochi in questo periodo in campionato. Petagna deve migliorare sotto questo aspetto.

LAZIO – TORINO

Bastos è in un periodo di flessione evidente. Peccato, perché fino a metà novembre era stato impeccabile. Dopo la prestazione horror con la Roma, anche la settimana scorsa con la Sampdoria ha sofferto terribilmente. Non è esattamente il momento giusto per schierarlo. N’Koulou, nonostante il gol segnato nella scorsa giornata è sconsigliato per il rischio di farsi annebbiare la mente dinanzi a una partita difficile dove tutta la retroguardia è altamente sconsigliata. Sabato scorso Barreca non ha brillato nel suo (non programmato) rientro in campo. Sappiamo che molti di voi sono impazienti di schierarlo in modo da valutarlo per gennaio ma, calendario alla mano e considerata l’assenza di Ansaldi per qualche altra partita, il nostro consiglio è di riparlarne tra un paio di settimane.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy