Consigli Fantacalcio 14a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 14a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Da Cuadrado a Politano, fino a Callejon: ecco tutte le possibili sorprese di questa 14a giornata!

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

Ci siamo, il fantacalcio è l’inizio di un nuovo turno di campionato. Mancano poche ore allo scoccare della quattordicesima giornata della Serie A 2018-19, e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, gli sconsigliati ed uno speciale per analizzare tutte le possibili sorprese delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 14a GIORNATA – LE POSSIBILI SORPRESE

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori sono delle possibili scommesse per la 14a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

SPAL – EMPOLI

Ad aprire la quattordicesima giornata di Serie A 2018/2019, ci sono Spal ed Empoli che al Paolo Mazza si scontrano per 3 punti che valgono la salvezza. Nella squadra di casa la possibile sorpresa potrebbe essere Jasmin Kurtic: il centrocampista è uno dei più dotati tecnicamente della squadra ed è anche fra i più pericolosi. Pecca certamente in costanza, ma chissà che questa non possa essere la partita giusta. Negli ospiti, invece, le due possibili sorprese sono Krunic e La Gumina. Il centrocampista, con le sue capacità, ha la possibilità di sfruttare le tante ripartenze, dovrà solo essere più cinico. L’attaccante, invece, sembra essersi finalmente sbloccato. Forse è presto per dirlo, ma se volete scommetterci sopra, questa potrebbe essere la giornata giusta.

FIORENTINA – JUVENTUS

Secondo anticipo di questa giornata è quello che al Franchi di Firenze vede impegnate Fiorentina e Juventus. Nei gigliati, la possibile sorpresa si chiama Veretout: il suo nome è qui, oggi, più per la sua abilità sui piazzati che per il suo possibili apporto ad un match che si prospetta complicatissimo per la squadra di mister Pioli. Nella Juventus, invece, le due possibili sorprese sono Cuadrado e Bernardeschi. Il primo potrebbe addirittura giocare da centrale di destra nel centrocampo bianconero stando a sentire le parole di Allegri in conferenza stampa, proprio perché sta attraversando uno splendido periodo di forma. Bernardeschi, invece, viene da un fastidioso infortunio, ma il suo impatto sulla partita è sempre positivo. Considerate inoltre che, se credete alla “Cabala”, questa è per entrambi una partita da ex.

SAMPDORIA – BOLOGNA

Terzo anticipo di questa giornata è quello che vedrà impegnate la Sampdoria di mister Giampaolo ed il Bologna di mister Inzaghi. Nei doriani molto ci si aspetta dai due trequartisti: Ramirez e Saponara. Il primo dovrebbe partire titolare ed ha tutte le qualità per sorprendere, ma è anche troppo scostante. Il secondo, invece, partirà dalla panchina con la solita voglia di spaccare la partita. Nel Bologna, invece, i due giocatori da cui ci aspettiamo il definitivo salto di qualità sono Svanberg e Orsolini. Il primo sta approfittando alla grande delle assenze e dei cali prestazionali dei compagni di reparto e nel suo repertorio ha inserimenti, tiri da fuori e colpi di testa. Il secondo che nella scorsa partita ha ben figurato anche se costretto a grandi sacrifici a scapito della fase offensiva, dovrebbe partire dalla panchina, ma a match iniziato avrà sicuramente più possibilità di pungere l’avversario.

MILAN – PARMA

Match della Domenica a pranzo è quello che vedrà, a San Siro, sfidarsi Milan e Parma. La squadra di Gattuso, vittoriosa in Europa Legue dopo essere andata sotto, ha in Kessie una delle sue possibili sorprese. Lui ha riposato nella sfida europea ed è sicuramente uno dei più freschi. Oltretutto è uno di quelli che almeno una volta a partita ci prova a metterla dentro, chissà che questa volta non ci riesca. Nei crociati allenati da D’Aversa, invece, potrebbe esserci il ritorno di Biabiany e perdervelo è una di quelle cose di cui potreste pentirvi amaramente.

FROSINONE – CAGLIARI

Una delle tre sfide delle 15:00 è quella fra Frosinone e Cagliari. Nei ciociari ci aspettiamo qualcosa in più da Chibsah e Campbell. Il primo sta disputando un’ottima prima parte di stagione e l’ennesimo buon voto è alla sua portata, mentre il secondo, nonostante il leggero arretramento, resta uno dei giocatori più pericolosi di questo Frosinone. Nel Cagliari, invece, vista l’assenza di Pavoletti, toccherà nuovamente a Cerri: la prima occasione è stata miseramente sprecata, che sia questa la volta buona?

SASSUOLO – UDINESE

Altra sfida delle 15:00 è quella che al Maipei Stadium vede affrontarsi Sassuolo ed Udinese. Nella squadra allenata da mister De Zerbi, ci aspettiamo tanto dal ritorno fra i titolari di Pol Lirola. Il terzino, escluso nella scorsa partita di campionato, è uno dei migliori neroverdi in questa prima parte di stagione e cercherà di ricordarlo al mister anche in questo match. Un altro neroverde da cui ci aspettiamo molto è Babacar: è vero che da titolare ha sempre deluso le aspettative, ma nell’ultima sfida è stato uno dei più propositivi e chissà che non possa approfittare dell’assenza di Boateng. Nell’Udinese, invece, è Fofana quello che potrebbe sorprendere tutti: sta tornando al suo livello e nelle ultime partite è apparso chiaro, quindi rischiatelo e non ve ne pentirete.

TORINO – GENOA

Ultima sfida pomeridiana di Domenica è quella fra il Torino ed il Genoa. Nel Toro Simone Zaza si sta mettendo in mostra in allenamento e chissà che non possa mettersi in mostra anche in campo. Le possibilità ci sono tutte, sta a voi decidere se rischiarlo o meno. Nel Genoa, invece, ci aspettiamo qualcosa in più dal ritrovato Piatek: al Genoa i suoi gol servono come il pane ed il rigore contro la Sampdoria potrebbe finalmente averlo sbloccato.

CHIEVO – LAZIO

Il posticipo delle 18:00 è quello che vedrà impegnate al Bentegodi, Chievo e Lazio. Nei clivensi potrebbero sorprenderci Obi e Stepinski. Il primo si sta dimostrando uno dei più affidabili nel centrocampo gialloblu: gol contro il Bologna ed ottima prestazione contro il Napoli. Un’occasione a partita gli capita, quindi come quarto slot di centrocampo potrebbe essere una soluzione. L’attaccante, invece, tornerà titolare dopo la panchina contro il Napoli e chissà se la panchina non lo avrà aiutato a ritrovare gli stimoli giusti. Nella Lazio, invece, anche se forse controcorrente in base a quanto visto finora, ci aspettiamo che questa sia la giornata di Marusic. Si tratta di una scommessa a tutti gli effetti, anche perché il montenegrino non si è allenato ieri, ma lo scorso anno il Bentegodi gli portò bene: perché non potrebbe portargli bene anche oggi?

ROMA – INTER

Nel big match che andrà in scena all’Olimpico in prima serata fra Roma ed Inter le due possibili sorprese della partita sono due giocatori la cui storia potremmo definire speculare: il primo, un giovane centrocampista cresciuto in maglia nerazzurra, ma oggi in forza alla Roma, il secondo, invece, cresciuto nel vivaio romanista ed oggi in forza all’Inter. Parliamo, ovviamente di Zaniolo e Politano. Il centrocampista giallorosso non è una prima scelta, ma è volenteroso e si mette a totale disposizione per la squadra, l’esterno nerazzurro, per contro, si sta rivelando uno degli acquisti più azzeccati del mercato estivo interista, mettendo in campo tutta la sua voglia di stupire.

ATALANTA – NAPOLI

A chiudere questa quattordicesima giornata di Serie A ci sono Atalanta e Napoli. Nell’Atalanta, Duvan Zapata sembra in crescita e dopo l’assist della scorsa giornata, chissà che in questa, da ex, non possa ritrovare il gol. Nel Napoli, invece, i due da cui ci aspettiamo qualcosa in più sono Fabian Ruiz e Callejon. Il primo non ha giocato una gran partita di Champions, ma è un giocatore che si esalta nelle difficoltà e contro questa Atalanta potrebbe fare bene. Il secondo invece dovrà affrontare una partita di grande sacrificio, ma certo le occasioni per timbrare il tabellino non gli mancheranno, dovrà solo saperle sfruttare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy