Consigli Fantacalcio 11a giornata – Le Possibili Sorprese Fantamagazine

Saranno +3 insperati o delusioni? Ecco tutte le possibili sorprese della 10a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore all’inizio della undicesima giornata della stagione 2020/21 di Serie A e, con essa, arrivano anche anche i nostri consigli fantacalcio. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, i consigliati ed uno speciale per analizzare tutti le possibili sorprese delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 11a GIORNATA – LE POSSIBILI SORPRESE

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere possibili sorprese per la 11a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

SASSUOLO – BENEVENTO

LOCATELLI: contro l’Inter e la Roma è andato vicino al goal in un paio di occasioni e, a livello di media voto, rimane uno dei migliori del campionato. Anche quando non gioca in maniera brillante, il 6 rischia di portarlo a casa. Si prende maggior responsabilità in avanti e, nonostante rimanga un giocatore lontano dai bonus, lo si può mettere senza grosse difficoltà.

LETIZIA: E’ nelle possibili sorprese e non nei consigliati perchè di fronte avremo il Sassuolo e nella sua zona agirà Boga. Il ragazzo però sta migliorando partita dopo partita. Utile in fase difensiva e in quella di spinta. A rischio cartellino ma il buon voto da modificatore può portarlo.

SAU: Scommessa per non dire super scommessa. Per adesso in campionato due assist ma zero gol. Se la partita sarà bloccata potrebbe entrare per far rifiatare Caprari al contrario se saremo sotto entrerà per rinforzare l’attacco. Nelle ultime partite ha dimostrato di essere in buona forma, partendo dalla panchina può dare vivacità all’attacco.

CROTONE – SPEZIA

RIVIERE : Eccolo qui, ormai un caso nazionale quasi. Sulla sezione dedicata al Crotone, ormai tutti le attenzioni sono per lui. Si è allenato tutta la settimana col gruppo, noi speriamo arrivi a questa partita carico a pallettoni. L’astinenza da goal dura da 4 partite, e mentre Simy dorme e Messias spreca, l’augurio è che il Martinicano piazzi la sua zampata. Abbiamo bisogno di lui, sia che parta dall’inizio o a partita in corso. Noi ci auguriamo che Stroppa provi a osare uno schieramento con tutti e 3 i giocatori offensivi in campo, e la nostra scelta ricade proprio su di lui. Non ha potuto dimostrare ancora le sue qualità, quale momento migliore se non in una partita come questa? Riviere, te lo chiediamo col cuore in mano noi e i tuoi possessori, e facci un golletto!

ESTEVEZ: L’Argentino disputa una buona gara anche contro la Lazio, inizia a farsi apprezzare sempre di più e stà facendo vedere buone cose sotto l’aspetto tecnico con guizzi importanti anche in corsa e negli allunghi, il palo preso ad inizio primo tempo grida ancora vendetta, ragion per cui lo inseriamo nelle possibili sorprese di giornata, sperando si rifaccia magari!

TORINO – UDINESE

LYANCO: Potrebbe benissimo essere la possibile sorpresa della stagione; da latitante a potenziale titolare della squadra, scardinando la concorrenza del più ben quotato N’Koulou. Purtroppo per noi (più che per lui) i pagellisti spesso non pesano gli errori della squadra sui gol subiti e potenziali 6.5/7 del brasiliano diventano 5.5/6. Tuttavia, per i pochi che lo avessero in rosa, lo si può gettare nella mischia contro il terzo peggior attacco del campionato, tenendo conto del disperato bisogno di punti della squadra che potrebbe di conseguenza andare a ricadere sulla prestazione difensiva e relativi voti.

ZAZA: Durante la sua assenza ci si è resi conto di quanto in realtà il lavoro di Simone sia prezioso per la squadra, seppur spesso si storca il naso davanti ai suoi errori. Questi errori, in alcuni gesti tecnici o conclusioni davanti alla porta, tendono a penalizzare e cancellare nel voto tutto ciò che di buono viene fatto per il gioco granata. Tuttavia Zaza ha voglia e spesso riesce a ritagliarsi golose occasioni, per questo può essere una ghiotta occasione per schierarlo seppur rimanga il concreto rischio di una pesante insufficienza.

LARSEN: Affronta una formazione che non fa del gioco offensivo sulle fasce il proprio punto di forza. Alleggerito dai compiti difensivi potrebbe quindi spingere maggiormente e trovare qualche traversone in più rispetto al solito…tradotto, aumentano anche le percentuali di portare a casa un bonus leggero. Non datelo per scontato ma se c’è da crederci, questa è una di quelle partite.

DEULOFEU: Scuse finite, forma fisica ormai recuperata, c’è da ritrovare il ritmo partita e soprattutto il gol. Concorrenza praticamente azzerata e difesa granata che subisce tanto in termini di gol. La nascita del figlio può essere lo stimolo ulteriore, chissà che non voglia regalargli una dedica particolare.

LAZIO – VERONA

REINA: La Lazio ha avuto enormi problemi difensivi nel corso delle prime partite, rispecchiando un po’ quel trend che si era visto nel post-covid a maggio. L’esperienza di Reina e il ritorno di Luiz Felipe hanno dato solidità al reparto difensivo e dall’1-1 con la Juventus, fatta salva la sfida rocambolesca con l’Udinese, la porta laziale pur non essendo al top si è dimostrata in netta crescita. Sono rimasti alcuni errori difensivi, ma nel complesso sono migliorate le prestazioni e con questo i voti. Dopo lo scivolone con il Bruges, Pepe avrà voglia di riscatto e facciamo fatica a pensare che possa nuovamente incappare in banali errori. Ci aspettiamo una partita con il Verona molto combattuta, ma riteniamo che la squadra di Juric, che soffre di una certa sterilità offensiva, possa trovare del filo con una difesa laziale che, via via, sta acquisendo sempre più sicurezza. La partita si prospetta da under, Reina è un portiere esperto, motivo per cui potrebbe essere interessante sia in ottica modificatore (attenzione al 6.5!) sia nella speranza che possa mantenere la porta inviolata. Le premesse ci sono, le capacità tecniche sono innegabili, non resta che scendere in campo e dimostrare il proprio valore.

DIMARCO: Il suo impiego non è certo ne è possibile quantificarlo. Ma non possiamo non ripetervi che sta facendo bene e merita una maglia. Sarà compito di Juric capire se c’è modo di sfruttare questo suo ottimo momento di forma.

CAGLIARI – INTER

PAVOLETTI: Bene anche contro il Verona, peccato per la traversa sul salvataggio di Silvestri. Sta comunque ritrovando una buona condizione e si sta rivelando prezioso per la squadra: se non avete grandi alternative, potete dargli tranquillamente una possibilità, soprattutto se pensate che su un cross, basso o alto che sia, possa prendere il tempo ai difensori nerazzurri e buttarla dentro a modo suo.

ERIKSEN: Più che di sorpresa, si parla di vero e proprio azzardo. Però il fatto è che di altre “possibili sorprese” noi non vediamo nemmeno l’ombra: i giocatori sono quelli, le doti tecniche pure. L’unico che avrebbe le capacità di cambiare le sorti della squadra in maniera inaspettata è proprio il danese, che nei 10 minuti giocati in coppa ha fatto molto più di chi ha giocato dal primo. Viste le assenze a centrocampo e la partita contro il Napoli nell’infrasettimanale, potrebbe avere buon minutaggio, e noi lo inseriamo qui più per mancanza di alternative che per altro.

NAPOLI – SAMPDORIA

KOULIBALY: Stavolta non vedete il suo nome in verde in quanto nelle ultime uscite, tra coppa e campionato, ha commesso nuovamente un po’ troppi errori di superficialità, che fortunatamente non hanno inciso in negativo sul risultato finale. Forse le tante partite ravvicinate stanno pesando anche sulla sua lucidità. Eppure lo inseriamo qui per ricordarvi che comunque rinunciare ad uno come lui è sempre molto difficile in ottica modificatore, perché il senegalese è capace di alternare partite insufficienti a grandi prestazioni come se nulla fosse. Questa volta inoltre non dovrebbe avere di fronte dei velocisti puri e questo potrebbe agevolare un po’ il suo compito. Sperando quindi che si riveda il Kalidou del secondo tempo a Crotone e non quello del primo, la scelta corretta crediamo che possa essere quella di schierarlo nuovamente.

MERTENS: Potrebbe non partire titolare, è vero. E se la gara dovesse mettersi più che bene il voto potrebbe anche non essere garantito per lui. Eppure, per le ragioni espresse poco più su nell’analisi della gara, il Napoli potrebbe anche metterci del tempo per sbloccare la partita. E magari servirà proprio il suo ingresso per cambiare le sorti del match. Inoltre dopo aver attraversato uno dei suoi classici momenti di digiuno, sembra essere tornato in un magic moment in cui porta bonus con regolarità. Per questo, il consiglio resta quello di trovargli comunque un posto, assicurandovi di avere copertura.

GHOULAM: In settimana ha deciso di dare una svolta alla sua carriera, iniziando il nuovo lavoro di televendite (vedere foto in spoiler e contattare gli Esperti se interessati ai prodotti in offerta per Natale). Con la nuova positività di Hysaj e gli impegni ravvicinati per Mario Rui ci sono discrete possibilità di vederlo clamorosamente tornare titolare in campionato. Quando è stato chiamato in causa in coppa l’algerino non ha demeritato a dirla tutta, dimostrando ancora l’abilità di fare dei cross da fermo che nessun altro terzino azzurro negli ultimi anni è stato capace di replicare. Tuttavia è bene sapere che non è affatto detto che andrà a voto. Più che una sorpresa può essere inquadrato come una scommessa pazza, da tentare solo se ce la si può permettere.

QUAGLIARELLA: La partita contro il Napoli per Fabio ha sempre un sapore speciale soprattutto da quando ha potuto giocarla a mente sgombra. Ad oggi l’unica vera bocca da fuoco blucerchiata è lui, se non avete alternative migliori o se siete dei romantici potete rischiarlo.

CANDREVA e DAMSGAARD: I terzini del Napoli non sono sicuramente il punto forte degli azzurri per questo pensiamo che sulle fasce potrebbe esserci qualche occasione di fare bene. Da un lato Candreva con la sua esperienza potrebbe mettere in difficoltà Hysaj o Mario Rui, dall’altro, specialmente in caso di 433, il Ragazzino Danese potrebbe fare la sua figura contro un Di Lorenzo irriconoscibile. Se siete in cerca di speranza qui un briciolino ce n’è.

ATALANTA – FIORENTINA

MURIEL: Diciamo che per i fantallenatori ci sta facendo un po’ sclerare per via della titolarità in campionato. Molto probabilmente lui è l’indiziato a partire dall’inizio. Noi come sempre vi suggeriamo che vi copriate con il colombiano. Anche perché vuoi che il periodo di forma di Zapata non è al top e con l’outsider Lammers in agguato, non è scontata la sua presenza dal primo minuto. Se dovesse partire dall’inizio, noi pensiamo che possa fare molto bene.

BONAVENTURA: Entrato con le giuste motivazioni ed un gol annullato per una trattenuta ad “inizio” azione, in questa partita potrebbe avere un minutaggio molto interessante e se schierato nel suo ruolo come pare Prandelli stia facendo potrebbe finalmente fare male agli avversari: scommessa intrigante di giornata.

BOLOGNA – ROMA

VIGNATO: dopo aver già segnato alla prima apparizione in coppa Italia, l’ex Chievo ha trovato la via della rete anche in Serie A, subentrando a Svanberg nel secondo tempo e giocando lo spezzone più lungo in campionato da quando è approdato al Dall’Ara. Potreste pensare che la scelta di inserire lui fra le sorprese sia condizionata dal + 3 della scorsa giornata, ma in realtà le motivazioni sono ben altre. Nonostante il poco minutaggio, il ragazzo ha dimostrato di essersi guadagnato ogni occasione concessa, facendosi trovare quasi sempre pronto. Al di là dei gol, che già di per loro non sono un elemento secondario, Vignato ha dimostrato più di una volta di saper dare vivacità ad una squadra spesso a corto di idee (e spesso contro avversari importanti, come Inter e Napoli). Insomma, dovesse partire titolare, le possibilità per fare bene le ha tutte. Tuttavia, la partenza dal primo minuto è tutt’altro che certa, ed è condizionata anche dalla scelta del modulo. Se non avete alternative appetibili, potete pensare di dargli una chance, ma il ragazzo va schierato solo se adeguatamente coperti!

DZEKO: Non segna da troppo tempo. Ci va vicino, ma uno come lui deve cominciare a sbloccarsi, se la Roma vuole sperare di entrare tra le prime quattro. Contro il Bologna può arrivare il tanto agognato gol.

GENOA – JUVENTUS

DESTRO: con la Fiorentina si mangia il match-point, ma riesce anche a ravvivare il gioco con il suo ingresso in campo. Schierarlo in questa giornata significa essere proprio alla frutta: in tal caso, si può provare.

DYBALA: No, non è un refuso, la Joya è sconsigliata per forma e momento ma sappiamo tutti che gli basta una giocata per tornare al +3 che tutti aspettiamo e che possa svoltare la sua ,pessima finora, stagione. Ma non dovesse farlo, l’insufficienza, anche grave, è quasi certa.

MCKENNIE : Pirlo potrebbe cavalcare l’onda dell’entusiasmo del texano reduce da due reti consecutive e schierarlo anche a Genova dal primo minuto, ma anche dovesse partire dalla panchina un voto positivo è da considerarsi praticamente certo. Voi schieratelo per non avere rimpianti.

MILAN – PARMA

REBIC: Contro la Sampdoria gli è stato negato il gol sulla linea da Tonelli ma ha servito un assist a Castillejo per il 2-0. Sta tornando il vero Rebic che conosciamo e contro il Parma può arrivare il primo gol della stagione, quindi è da mettere in questa giornata.

GERVINHO: L’unico schierabile in base alle alternative rimane lui: Gervinho. Giocatore super altalenante, capace di passare da prestazioni incredibili dove taglia a fette le difese, ad altre dove non azzecca una scelta e finisce per essere quasi dannoso per la squadra. Se Il Parma fosse in grado di sfruttare eventuali spazi lasciati dal Milan e colpire in contropiede allora Gervinho potrebbe fare la differenza come visto a Genova o contro l’Inter, altrimenti sarò l’ennesimo 5 in pagella.

Attiva Magic, il fanta-concorso con il montepremi più ricco d’Italia, vinci una Jaguar e diventa il Magic Allenatore più famoso d’Italia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy