Consigli Fantacalcio 11a giornata – Gli Sconsigliati Fantamagazine

State lontani da questi giocatori e non schierateli per nessun motivo nella undicesima giornata del Fantacalcio.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore all’inizio della undicesima giornata della stagione 2020/21 di Serie A e, con essa, arrivano anche anche i nostri consigli fantacalcio. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 11a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere sconsigliati per la 11a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

SASSUOLO – BENEVENTO

BOURABIA e OBIANG: giocatori poco appetibili a livello fantacalcistico anche in partite abbordabili; inoltre non sappiamo nemmeno se giocherà.

HETEMAJ: Tatticamente fondamentale nello scacchiere di Inzaghi, a livello fantacalcistico però è un lottatore portatore di malus

INSIGNE: Al momento la vera delusione di questa squadra. L’unica partita buona è stata quella contro il suo Napoli. Ad inizio campionato e nei due mesi di assenza di Iago ha avuto spazio per far notare le sue qualità ma per adesso non si è mostrato all’altezza. Un onesto mestierante di fascia nulla più.

CROTONE – SPEZIA

MARRONE : Ormai è appuntamento fisso, mettiamo lui ma potremmo mettere chiunque dei difensori. E’ evidente che finché si prenderanno dai 2 ai 4 goal a partita, i voti sufficienti siano utopia. Per di più noi abbiamo bene in mente le difficoltà dello scorso anno, quando lo Spezia vinse meritatamente in casa nostra. Inutile neanche a dirlo che va evitato. Qualsiasi siano gli attaccanti che si fronteggerianno, la figura barbina è quasi certa.

TERZI: Il capitano sono un paio di partite che concede troppo e la stanchezza si inizia a far sentire, il mister dovrebbe iniziare a farlo riposare un pò di più a nostro avviso, Erlic scalpita tra l’altro.

TORINO – UDINESE

LINETTY: Media sul 5.5, bonus assenti e diverse prestazioni opache; questa è la realtà attuale degli acquisti più sostanziosi del mercato estivo. Non è che sia in assoluto sconsigliato, è che spesso si nota come sia poco lucido in alcune situazioni potenzialmente pericolose, e per questo il pagellista è portato a punirlo, in quanto portato ad aspettarsi di più da un giocatore come lui. Non una bocciatura completa, semplicemente un warning sul suo periodo di forma, nonostante la partita sia potenzialmente appetibile. E l’ultima che l’abbiamo sconsigliato ha segnato, ma confidiamo che stavolta non ci faccia lo scherzetto.

BECAO : Ultimamente ha giocato discretamente, complice il rientro di Nuytinck. A lui i compiti di marcatura e questo giro gli tocca Belotti, uno dei più in forma del campionato. L’indice basso quindi è più una conseguenza per chi avrà di fronte che una nota di demerito sua. Ma non si può non sconsigliarlo, Belotti è una di quelle gatte da pelare fastidiosissime, corre, si sbatte, grinta ecc e se anche non segna la brutta figura te la fa fare.

WALACE : Come non sconsigliare il vostro fabbro/randellatore?! Che sia vittima o carnefice, il risultato non cambia: giallo e possibile 5.5. Nelle fantarose con centrocampi a 3 non è follia è blasfemia!!! Piuttosto 5 difensori.

LAZIO – VERONA

FARES e MARUSIC: Il Verona è una squadra che attacca molto sulle fasce motivo per cui gli esterni laziali saranno chiamati a un doppio lavoro. Se Lazzari potrà comunque cavarsela, nonostante si prospetta un duello assai interessante con Lazovic, l’esterno sinistro bianco-celeste avrà maggiori difficoltà con Faraoni. Il giallo-blu non solo ha una gran corsa ma ha un’intelligenza calcistica invidiabile e i suoi tagli alle spalle dell’esterno avversario sono sempre pericolosi. Sarebbe una partita da Marusic, più difensore ed esperto di Fares, ma l’algerino non ha mai giocato nelle ultime 2 partite, non ha raccolto neanche un minuto e il macedone ha bisogno di riposare. All’algerino servirà la miglior partita da quando è in bianco-celeste per arginare Faraoni e non ci sono stati segnali positivi da parte sua. Quando le partite contano Fares sembra essere relegato in panchina, pur con il Verona un’interessante occasione, non riteniamo che possa vincere il duello con un giocatore che sa fare entrambi le fasi. Fantacalcisticamente è un rischio troppo grande che difficilmente ripaga. Come sempre Pensiamo che sia molto meglio tenerlo in panchina per un difensore da 6 piuttosto che rischiare il 5 nella speranza che da una sua giocata possa nascere qualcosa. Magari prenderà anche 6, ma è un rischio che, a nostro parere, non vale la pena correre. Anche perché, passano le partite, ma non ci sono segnali incoraggianti da questo punto di vista. Inoltre le 12 ammonizioni raccolte due anni fa e le 2 in queste prime 6 presenze lo rendono ancor meno appetibile.

Discorso molto simile per Marusic, per quanto lo preferiamo a Fares, l’arduo compito di tenere testa alle doti atletiche di Faraoni lo costringeranno a una partita accorta ed essendo già poco avvezzo ai bonus, crediamo che per quest’oggi sia meglio virare su altri lidi.

DI CARMINE: Il problema di Samuel è che si impegna tanto, anzi sta facendo piuttosto bene. Ma non per quello che riguarda il fantacalcio, dove certi errori per fortuna/sfortuna/bravura del portiere/scarsezza li paghi cari. Aspettando un segnale concreto, per ora meglio evitare.

CAGLIARI – INTER

I TERZINI DEI SARDI: Potrebbe giocare Tripaldelli, che comunque non sarebbe affatto consigliato vista la difficoltà della sfida; tuttavia, gli altri due (Lykogiannis e Faragò) hanno palesato diverse difficoltà anche con avversari meno problematici dell’Inter, e sono i maggiori indiziati per errori chiave nel caso, tutt’altro che remoto, che i nerazzurri portino i tre punti a casa. Zappa non lo contiamo qui, dato che dovrebbe giocare più in avanti, e che comunque sta continuando a fare bene.

HANDANOVIC: Per avere un clean sheet, abbiamo dovuto giocare contro una squadra che ha parcheggiato il bus davanti alla sua porta. Penso che questa frase basti per descrivere il momento della porta nerazzurra.

NAPOLI – SAMPDORIA

BAKAYOKO: Prestazioni un po’ sottotono ultimamente dopo un ottimo inizio di campionato per il francese, che probabilmente è in un periodo di leggero affanno pagando un avvio sprint. Non è da evitare a tutti i costi perché magari il buon voto potrebbe comunque arrivare in caso di vittoria, ma se il Napoli dovesse faticare non è detto che non possa essere lui uno dei sacrificati di Gattuso per una scelta a trazione anteriore. Occhio sempre inoltre anche ai cartellini, dovendosi occupare del trequartista doriano che galleggerà tra le linee azzurre. Insomma, se si hanno alternative da buon voto/bonus si può anche lasciarlo fuori.

AUGELLO: momento di pesante involuzione del terzino sinistro blucerchiato che sembra improvvisamente aver perso un po’ di faccia tosta e sentire il peso della categoria. A volte impacciato difficilmente finisce una gara, spesso sufficiente nel complesso, senza infilarci una topica. Avrebbe bisogno di schiarirsi le idee ma purtroppo alternative non ce ne sono e questa volta dovrà vedersela con un Lozano ispiratissimo. Alla prossima, grazie!

ATALANTA – FIORENTINA

ILICIC: Facciamo una premessa. La situazione attorno a lui non era già delle migliori. Aggiungiamoci che pian piano si stava riprendendo, ma la triste vicenda accaduta qualche giorno fa’ in Champions ha fatto precipitare nuovamente la situazione di Josip. Ora non sappiamo di preciso cosa accadrà. Se verrà convocato, se verrà convocato ma andrà in tribuna o se in panchina non giocando. E’ davvero un rebus. Al momento non è da prendere in considerazione.

DIFESA VIOLA E DRAGOWSKI: Questa porta inviolata tarda ad arrivare, se l’Atalanta giocherà un minimo come sa sarà facile vedere i terzini spesso in affanno ( Caceres e Biraghi), Pezzella non sta passando un bel momento ed ecco che anche Dragowski ( per demeriti non suoi) finisce tra gli sconsigliati. Unico schierabile di questo reparto resta Milenkovic.

BOLOGNA – ROMA

TOMIYASU: si scrive “Tomiyasu” ma si legge “tutta la difesa”. Mettiamo lui perchè doveva essere il punto fermo di questa squadra, colui che avrebbe aiutato ad arginare la diga formatasi nella difesa rossoblù. E invece, dopo un avvio promettente, è spesso incorso in errori banali, quasi sempre sfociati in gol subiti. Quello che spiace è che spesso il ragazzo fornisce prove ordinate per gran parte della partita, per poi rovinare tutto nel giro di un paio di azioni. In ogni caso, la Roma davanti ha tutte le qualità per fare (molto) male alla nostra difesa, per cui il nostro consiglio è di evitare lui e tutti i suoi compagni di reparto. Dovremmo poi sottolineare che, nonostante tutto, uno dei pochi difensori a salvarsi è De Silvestri, ma in questo caso è meglio evitare anche lui, visto che dalle sue parti agirà Spinazzola, che sta vivendo un momento di ottima forma.

BARROW: eccolo qua, prima volta sconsigliato, ma già da un po’ di tempo vera e propria croce dei suoi possessori. Perchè è sconsigliato? Perchè gioca con una mano rotta? Perchè gioca terzino? Perché dovrebbe giocare punta e invece gioca esterno? No, nessuno di questi motivi. Il ragazzo sta vivendo un momento di pessima forma, come capita spesso ai giocatori più giovani, e le prestazioni non all’altezza sono esasperate dalle aspettative di inizio campionato. Ogni tanto si accende, facendo intravedere sprazzi delle qualità mostrate lo scorso anno, ma è ancora troppo, troppo poco. A questo si aggiunge poi il fatto che tutta la squadra sembra ultimamente non avere idee, evidenziando problemi che vanno ben oltre le performance del gabbiano. Contro la Roma, a febbraio, è stato devastante, giocando una partita che ha poi inaugurato una striscia di prestazioni impressionanti, ma ora come ora facciamo fatica a pensare che la storia possa ripetersi.

KARSDORP E IBANEZ: Occhio perché i pericoli maggiori la Roma li corre sul lato destro del campo con Barrow che l’anno scorso ha fatto vedere i sorci verdi alla difesa della Roma.

GENOA – JUVENTUS

I GIOCATORI DEI LIGURI CON INDICE 2/5: in una partita del genere, con la squadra che arriva in queste condizioni psico-fisiche, sarebbe sbagliato non mettervi in guardia sul rischio di una goleada che sconterebbero tutti i giocatori che scenderanno in campo. In questo senso non vediamo nessuno di schierabile, se non i giocatori evidenziati in arancione: proprio in mancanza di alternative.

ALL IN BIANCONERO: Nessuno da sconsigliare e tutti ampiamente schierabili ma occhio ad esagerare perché dopo la prestazione di Barcellona un calo soprattutto mentale potrebbe esserci.

MILAN – PARMA

NESSUNO DEI ROSSONERI: Il Milan gioca bene, dalla gara di domenica sera non ci aspettiamo brutte sorprese, pertanto in generale sono tutti schierabili. Chiaro che in caso di gol subito qualcuno potrebbe rimediare un’insufficienza, ma in questo momento positivo per la squadra è molto difficile fare il nome della possibile sorpresa in negativo.

BUSI: Dalla sua parte dovrà vedersela spesso con le folate offensive di Theo Hernandez e la prospettiva già ci fa rizzare i peli. Il ragazzo si sta inserendo ora ma è ancora visibilmente acerbo in certe situazioni e il rischio figuraccia è molto elevato

SCOZZARELLA: Quasi certamente sarà lui il play davanti alla difesa viste le poche alternative percorribili da Liverani. Oltre alla difficoltà evidente del match, Scozzarella rimane un giocatore con pochissimo appeal al fantacalcio che non ha mai segnato in Serie A.

CORNELIUS: E’ ancora a secco di gol in campionato e questa cosa comincia a pesare. Non è solo colpa sua perchè la squadra esprime troppo pochi in fase offensiva e i rifornimenti non arrivano. Giocatore contro la seconda migliore difesa del campionato sicuramente smorza qualsiasi flebile speranza di un rilancio in questa giornata che sulla carta sembra proibitiva

Attiva Magic, il fanta-concorso con il montepremi più ricco d’Italia, vinci una Jaguar e diventa il Magic Allenatore più famoso d’Italia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy