Consigli Fantacalcio 10a giornata – I Consigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da schierare assolutamente al Fantacalcio nella 10a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore all’inizio della decima giornata della stagione 2020/21 di Serie A e, con essa, arrivano anche anche i nostri consigli fantacalcio. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà gli sconsigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 10a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriremo insieme quali giocatori possono essere consigliati per la 10a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, sulla pagina Facebook di Fantamagazine o sulla nostra pagina Instagram.

SPEZIA – LAZIO

NZOLA: Contro il Cagliari fa una partita sontuosa. Solito lavoro fisico, corsa e potenza. In assenza di Ricci, uscito poco prima, si incarica del pesante goal realizzato su rigore con estrema freddezza e bravura. Sono già due partite di fila che viene consigliato il franco-angolese e come si dice di solito, non c’è due senza tre! Occhio perché ormai la zona Cesarini sembra ormai il suo forte ed anche in questa difficile partita, mai dire mai.

MILINKOVIC-SAVIC: Senza il sergente la Lazio è collassata ad Udine. Il Buon Milinkovic-Savic è tornato dal Covid, la forma fisica andrà recuperata, ma anche al 70% è troppo importante nello scacchiere di Inzaghi. Quando è stato in forma quest’anno ha mostrato come i suoi inserimenti possano rivelarsi fondamentali e, a tratti, è sembrato che la sua posizione fosse simile a quella della stagione 2017-2018 in cui segnò 12 gol. Questo non sarà ovviamente il suo score a fine stagione, ma quest’anno è molto maturato e Inzaghi gli ha concesso maggiori libertà di offendere. Difatti, seppur non al 100%, il suo tabellino in questa stagione segna: 6 presenze, 3 7 e 2 gol. Lo Spezia di per sè non ha giocatori in grado di arginare la sua enorme fisicità che, unita alle qualità tecniche, lo rendono uno dei centrocampisti più forti in questa Serie A. Non sarà al 100%, ma il nostro Sergente potrebbe davvero far bene in una partita che appare tutt’altro che semplice per questa Lazio.

JUVENTUS – TORINO

RONALDO: Fin troppo ovvio, del resto parliamo di mister 750 gol in carriera. Da quando è a Torino ha segnato circa il 40% dei gol della squadra, in questa stagione è abbondantemente oltre il 50% e le probabilità che vada a segno anche nel derby sono altissime. Dopo il turno saltato a Benevento è il momento di tornare a segnare per la classifica marcatori.

BONUCCI & DE LIGT: I due leader della difesa, tra personalità, tecnica e fisicità hanno tutto per ben figurare nel derby e chissà lasciare il segno di testa su azione da palla inattiva. E se Sczeszny porterà a casa il tanto agognato clean sheet il merito sarà anche dei due leoni della difesa pressoché certi del posto alla luce delle assenze nel loro reparto.

NESSUNO DEI GRANATA: La Juve è in ripresa, pur con qualche piccolo passo falso, mentre il Torino (e Giampaolo) sembrano sempre sull’orlo del precipizio, non mentiamoci. Magari la partita sarà più aperta del previsto, dato che è pur sempre un derby, magari il Toro riuscirà a sfruttare le piccole incertezze mostrate finora dai cugini, ma tutti questi “magari” vi fanno ben capire come il pronostico sia tutt’altro che a favore della compagine di Belotti e compagni.

INTER – BOLOGNA

LUKAKU : O Romelu, Romelu perchè sei tu Romelu? E meno male che ci sei tu BIGROM, il belga è in un momento di forma devastante: pressa, scatta palla al piede, serve palloni al bacio per i compagni di squadra e, ovviamente, segna sempre lui. Schieratelo, non ve ne pentirete

SORIANO: e chi se non lui? Ricapitoliamo un po’: 5 gol e 2 assist in 9 presenze, media del 6,67 e fantamedia da capogiro dell’8,56. Il nostro Roberto viaggia su medie da top di reparto ed è sempre nel vivo delle azioni più pericolose della squadra. A volerla dire tutta, gli assist dovrebbero essere anche più di due, ma in più di un’occasione i suoi compagni di reparto hanno sprecato degli palloni veramente invitanti. L’inter è certamente una squadra proibitiva, ma dietro concede sempre qualcosa. Se consideriamo poi che Soriano ha messo lo zampino in metà dei gol segnati dalla squadra, è chiaro allora che qualora il Bologna dovesse segnare (e l’ipotesi è tutt’altro che impossibile), è altamente probabile che il + 1 o il + 3 lo porti a casa proprio lui

VERONA – CAGLIARI

VELOSO: Il suo ingresso nella partita ha cambiato totalmente marcia alla squadra. Geometrie, sicurezza, traversa, rigore perfetto, assist al bacio per Zaccagni. Ha letteralmente combinato il panico. E’ stato per troppo tempo fuori e adesso la voglia di giocare lo sta facendo andare a 2000.

JOAO PEDRO: Gioca bene e segna, gioca non granché ma segna lo stesso: in questo periodo la porta la vede e anche bene. Poi, è vero che stavolta avremo davanti la miglior difesa del campionato, numeri alla mano: nonostante questo, sebbene si possa anche lasciare in panchina in caso di alternative buone, se avete in mente di schierarlo potete farlo tranquillamente, magari un bonus ve lo può portare.

UDINESE – ATALANTA

PEREYRA: Cuore pulsante del motore friulano. Sostanza e corsa per il Tucu, poesia e geometrie per Don Rodrigo. Aggiungiamo che il reparto “più debole” bergamasco è proprio il blocco centrale di centrocampo, possiamo sperare in un altro grande risultato sia in termini di voto che di bonus. Non possiamo consigliarlo a dispetto di altri giocatori da bonus di altre squadre che hanno match più agevoli, però sicuramente dell’Udinese è tra i migliori da diverse giornate. Consigliare De Paul è pleonastico, tanto si mette sempre PUNTO.

NUYTINCK: il condottiero della difesa friulana. Una delle migliori stagioni al momento per lui da quando è arrivato in Italia.

PESSINA: Ai margini della rosa ad inizio campionato e con un piede più fuori che dentro Bergamo, il buon Matteo con la testa bassa e lavorando sodo ed in punta di piedi si sta riprendendo a suon di buone prestazioni. Complice il via libera dato da Pasalic, Pessina non sta facendo rimpiangere il numero 88. E proprio come Mario, sta fungendo da jolly per il centrocampo di Gasperini andando a dare fiato ai compagni più stanchi o andando a riempire falle lasciate da infortuni o da assenze per virus. Solitamente non ci siamo mai sbilanciati su di lui, in quanto utilizzato tra i due davanti la difesa, ma con molta probabilità domenica lo vedremo sulla trequarti. Ruolo che ha ricoperto la scorsa stagione a Verona e molti di voi se ne ricorderanno. Quindi al netto di turn over e di posizioni lo mettiamo nei consigliati perché: dovrebbe giocare sulla trequarti, se non fosse titolare entrerebbe al 90% in quanto le alternative in quel ruolo sono ridotte al lumicino, uguale se partisse in mediana, se ci fosse un cambio sulla trequarti sarebbe lui ad alzarsi ed entrerebbero uno tra De Roon o Freuler. Tutto questo al netto di un risultato super favorevole nei nostri confronti, ma non è una previsione realistica e che infatti non ci aspettiamo.

GOSENS: Difensore con il vizietto del gol, anche in Europa è parso quello più in palla tra i due esterni e al netto delle assenze, quando in campo, ha reso da top. Quindi da schierare anche in questo turno CON COPERTURA PERÒ, Gasperini purtroppo per noi (e per voi) è imprevedibile

PARMA – BENEVENTO

KUCKA: Il carro armato del Parma ha dimostrato che da mezz’ala riesce ad essere utile in tante situazioni di gioco, dal recupero palla, ai contrasti aerei ma anche negli inserimenti arrivando dalla retrovie. Contro il Genoa ha fatto un partitone, inoltre è il papabile rigorista della squadra (anche se potrebbe calciare Inglese se in campo), quindi il suo appeal in questa gara è elevato

GERVINHO: L’ivoriano arriva da una prestazione con doppietta e tante altre occasioni sprecate, segno che lui c’è e quando è in giornata può fare la differenza. La difesa del Benevento concede tanti spazi ed è la seconda più battuta del campionato…se i compagni saranno in grado di innescarlo con continuità pensiamo che possa fare bene ancora una volta. Poi bisogna essere consapevoli che da sempre Gervinho passa da prestazioni incredibili a giornatacce da 5 in pagella

CAPRARI: Tutti noi speriamo che il suo magic moment non sia terminato con le due giornate di squalifica, ce lo aspettiamo bello carico e con parecchia voglia di far bene, soprattutto perché potrebbe essere una partita adatta alle sue caratteristiche e perché, di fondo, in attacco è praticamente tra quelli con più qualità e dai suoi piedi passa anche molto della prestazione di Lapadula, che deve essere anche messo in condizioni di far bene, ricevendo buoni palloni.

ROMA – SASSUOLO

MHKITARYAN: La partita di tutta la squadra contro il Napoli è stata troppo brutta per essere vera. Quello non era il vero Miky. Il Sassuolo è tosto ma sicuramente dietro concede qualcosa. Occasione giusta per tornare al bonus. Considerando che il primo gol è arrivato proprio contro il Sassuolo.

BERARDI: senza Caputo, è lui l’indubbio punto di riferimento della squadra. Tutto passerà da lui e se il Sassuolo segnerà, è molto probabile che ci possa essere il suo zampino.

CROTONE – NAPOLI

NESSUNO DEI CALABRESI: Dispiace non inserire nessuno in questa sezione, ma la realtà è questa. La squadra, per quanto in qualche modo cerchi di produrre gioco, si scontra con l’incapacità di finalizzare e si spegne man mano che si avvicina il fischio finale dell’arbitro. La volontà del mister di aumentare il peso offensivo si scontra con la mancanza di alcuni elementi che renderebbero fattibile questa situazione (Riviere). Messias, per quanto si stia impegnando, non è una punta vera e propria e a Simy è richiesto un lavoro che non è propriamente nelle sue corde.

INSIGNE: Tra i migliori contro la Roma e l’unico capace di illuminare qualcosa in Olanda, come al solito toccherà a lui accendere la luce. Ago della bilancia di ogni trama offensiva, il suo momento pare ottimo ma piano con le aspettative perché come sempre i bonus non sono assicurati. Difficile però che non ci metta lo zampino in qualche modo nei possibili bonus azzurri.

MANOLAS: Anche lui in un ottimo momento, ultimamente sta giocando davvero bene, rimane un giocatore sempre pericoloso sui piazzati offensivi e ha riposato giovedì. Poche scelte difensive sono da preferirgli in assoluto.

SAMPDORIA – MILAN

NESSUNO DEI DORIANI: Nuovamente difficile consigliare qualcuno. Una Sampdoria in crisi contro un Milan in palla e che subisce pochissimi gol, il mantra sarà: Resistere!

SAELEMAEKERS: L’esterno offensivo belga sta vivendo un grandissimo momento, contro la Fiorentina è arrivata una grandissima prestazione in una partita in cui è letteralmente risultato imprendibile. Può portare bonus in qualunque momento perché sa rendersi pericoloso in zona offensiva, ma soprattutto pare dare garanzie anche in chiave rendimento: il buon voto può scapparci anche qualora non riesca a segnare o a fare assist. Per completare il vostro centrocampo può essere una pedina molto interessante.

FIORENTINA – GENOA

NESSUNO DEI VIOLA: Ancora dobbiamo stare cauti sullo schierare qualche gigliato, la partita invoglierebbe a metterli quasi ad occhi chiusi ma il Benevento ci insegna altro. Contro il Milan fino al gol la viola non era neanche andata male ma il problema oramai conosciuto del poco carattere se la squadra va sotto è un grosso limite, ci sarà da lavorare. Sono bene o male tutti schierabili (tranne Caceres) ma senza picchi di gradimento, insomma se avete dei viola usateli con il contagocce.

PELLEGRINI: una delle poche note positive delle ultime giornate – e, forse, della stagione – rossoblù. Ha sbagliato tanto, ma ha dimostrato carattere, spirito di iniziativa e, soprattutto, tanta voglia. Non è una certezza, sa alternare momenti devastanti ad attimi di incertezza, anche all’interno di una singola partita. Tuttavia, al momento, fra le fila rossoblù nessuno sta facendo meglio. Continuiamo a credere nella voglia di consacrarsi del giovane terzino italiano, allora, sperando che cominci anche a farsi sentire in zona bonus.

Attiva Magic, il fanta-concorso con il montepremi più ricco d’Italia, vinci una Jaguar e diventa il Magic Allenatore più famoso d’Italia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy