Chievo Verona, con Di Carlo nuovo modulo e nuovi interpreti?

Chievo Verona, con Di Carlo nuovo modulo e nuovi interpreti?

Il Chievo, in modo abbastanza burrascoso, è costretto a voltare nuovamente pagina, affidando la panchina a Di Carlo. Basterà per cercare di puntare seriamente alla salvezza?

di Matteo Previderio
Chievo 2018

Gian Piero Ventura ha da poco abbandonato la nave, così, la società guidata da Campedelli, ha scelto di affidarsi ad una vecchia conoscenza dell’ambiente gialloblù. Infatti, sulla panchina clivense si accomoda nuovamente Domenico Di Carlo, che ha firmato un contratto fino al termine della stagione. D’Anna prima e Ventura poi, non sono riusciti a valorizzare una squadra partita con l’handicap della penalizzazione e indebolita dalle cessioni di Inglese e Castro. Il pareggio casalingo contro il Bologna però, ha annullato e azzerato la penalizzazione, dopo un calvario di ben 12 giornate. Inizierà dunque un nuovo Campionato per il Chievo Verona? Intanto, scopriamo insieme come cambia la formazione con l’arrivo di mister Di Carlo.

CHIEVO-DI CARLO: NUOVO MODULO E NUOVI INTERPRETI?

Domenico Di Carlo è un tecnico sicuro e convinto delle proprie idee. Nelle sue passate esperienze, il 4-3-1-2 è stato uno dei moduli più utilizzati, soprattutto nelle stagioni in cui ha guidato il Chievo. Difficilmente, salvo rare occasioni, vedremo giocatori schierati in ruoli non adatti alle proprie caratteristiche. Il mister infatti, non tende a snaturare un giocatore, adattandolo ad un ruolo non suo, bensì preferisce mettere i suoi uomini nelle migliori condizioni possibili per esprimersi al meglio.

PORTIERI
In porta, salvo clamorosi ribaltoni, dovrebbe affidarsi a Sorrentino, titolare anche nella stagione 2011/2012, guidato dallo stesso Di Carlo. Seculin resterà almeno inizialmente il secondo portiere.

DIFENSORI
Di Carlo chiede molta spinta ad entrambi i laterali difensivi. Una volta superati i problemi fisici quindi, sulla corsia di destra dovrebbe rivedersi Cacciatore. Le novità potrebbero però arrivare sulla corsia opposta, dove Jaroszyński garantirebbe alla squadra una buona spinta e un piedino non del tutto malvagio. Al centro della difesa potremmo assistere così ad un ballottaggio serrato, con 5 giocatori per 2 maglie. A contendersi questi due posti sarebbero infatti: Barba, Cesar, Tomovic, Rossettini e Bani, tra cui scegliere di turno in turno, a seconda degli attaccanti avversari.

CENTROCAMPISTI
In mediana l’unico sicuro del posto dovrebbe essere Radovanovic. HetemajObi potrebbero essere i candidati principali per completare il trio di centrocampo. Ma occhio a Depaoli, che può garantire corsa e freschezza al centrocampo, ma che allo stesso tempo, in assenza di Cacciatore, può ricoprire il ruolo di laterale difensivo. Pensiamo invece che Kiyine possa essere una buona risorsa a partita in corso, così come Rigoni. Nel ruolo di trequartista, a meno che Di Carlo non decida di giocare con il 4-3-2-1, e quindi di schierarli entrambi, a rimetterci potrebbero essere Birsa e Giaccherini, che entrerebbero in concorrenza per l’unico posto disponibile alle spalle delle due punte.

ATTACCO
Al momento, nel reparto avanzato, il Chievo dispone di 6 giocatori offensivi, ovvero: Djordjevic, Leris, Meggiorini, Pellissier, Pucciarelli e Stepinski. In questo caso pensiamo che il mister possa alternarli spesso e volentieri, a seconda della condizione fisica. A differenza della breve e disastrosa gestione Ventura, potrebbe trovare spazio Sergio Pellissier, proprio per l’ottimo rapporto con Mimmo Di Carlo.

IL CHIEVO AL FANTACALCIO

Consigliare qualche giocatore del Chievo è davvero complicato in questo momento. È importante capire l’impatto che il mister avrà sui giocatori, e come si comporterà la squadra una volta che l’infermeria si svuoterà. I giocatori più appetibili restano sempre e comunque Birsa e Giaccherini, nonostante il possibile passaggio al 4-3-1-2, potrebbe togliere spazio ad uno dei due. Il giovane più interessante è Depaoli, ma attenzione la Fiorentina pare essere molto interessata a Di Lorenzo, il laterale difensivo dell’Empoli, che per sostituirlo starebbe pensando proprio a Depaoli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy