Cagliari, Maran punta su Cerri e non su Thereau?

Cagliari, Maran punta su Cerri e non su Thereau?

Venerdì sera andrà in scena Chievo-Cagliari, l’anticipo della 29esima giornata: Cerri o Thereau al posto dello squalificato Pavoletti?

di Carlo Cecino, @CarloCecino

È stato convocato in Nazionale perché con i suoi gol sta trascinando il Cagliari e l’intero popolo sardo alla salvezza. Ma a causa dell’ammonizione ricevuta agli sgoccioli di Cagliari-Fiorentina, l’ultimo turno di Serie A, Leonardo Pavoletti per somma di cartellini gialli non potrà far parte della trasferta dei cagliaritani di venerdì sera, vale a dire l’anticipo del Bentegodi contro il Chievo Verona.

MARAN DOVRÀ SCEGLIERE

Il tecnico del Cagliari Rolando Maran dovrà quindi prendere una decisione importante per sostituire l’attaccante boa titolare. E in faretra ha due frecce a disposizione: il giovane Alberto Cerri, o il più navigato Cyril Thereau. Cerri non gioca una gara da titolare dal 29 dicembre, la trasferta di Udine dove i sardi hanno perso 2-0. Da quella gara il centravanti ex Pescara ha accusato diversi guai fisici, e anche la scorsa settimana ha proseguito un lavoro individuale per trovare la migliore condizione. In questi giorni però sta lavorando col resto del gruppo e in allenamento sta convincendo il suo allenatore a puntare su di lui.

Altra possibilità per Maran è quella di affidarsi dal primo minuto a Thereau, ex della gara, che sbarcato in Sardegna a fine gennaio non ha mai lasciato il segno fin qui, sopratutto a causa di condizioni fisiche precarie. Il francese non gioca titolare in Serie A addirittura dalla stagione scorsa, quando vestiva la maglia della Fiorentina, ragion per cui è difficile che il mister del Cagliari lo getti nella mischia dal primo minuto.

Ultima opzione possibile è quella di far giocare un giovane della Primavera cagliaritana, come fatto nel match contro la Sampdoria di un mesa fa, con il debutto in Serie A del classe 1999 Doratiotto;  altrimenti Maran può decidere di non puntare su alcun attaccante di ruolo e preferire Joao Pedro come falso nueve, affiancato da Birsa, altro trequartista.

Il tecnico trentino, che tornerà al Bentegodi dopo un anno e ritroverà la squadra clivense che ha allenato nelle ultime quattro stagioni, continuerà a sfogliare la margherita e piano piano Cerri sta scalando le gerarchie.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy