Bryan Cristante: una stagione da top e lo spettro del calcio-mercato

Bryan Cristante: una stagione da top e lo spettro del calcio-mercato

Le statistiche di un’annata sopra le righe, dovuta alla collocazione tattica trovata da Gasperini: ecco Bryan Cristante, uno degli MVP dell’anno al Fantacalcio. E ora le big piombano su di lui.

di Riccardo Corsano, @riccardoc9

Tempo (quasi) d’estate, tempo di bilanci finali. La bella stagione porta via con sé tutti i rimasugli di un’annata di Serie A tanto pirotecnica quanto impegnativa per i vari fantacalcisti, che dedicheranno ore e ore sotto l’ombrellone alla ricerca dei calciatori più intriganti in vista del 19 agosto, data di partenza del nuovo campionato. Noi proveremo a facilitare questo compito, raccontando tramite alcuni brevi approfondimenti di coloro che si sono maggiormente distinti in ottica Fantacalcio.

Bryan Cristante è senza dubbio uno dei giocatori che nella stagione appena conclusa ha mozzato il fiato ad appassionati e non: un talento giovane rilanciato, come spesso capita, dalle intuizioni da mago di Gasperini. Facciamo ora una rassegna dalla sua annata, tra stats di vario tipo e possibili scenari alle porte del calciomercato.

BRYAN CRISTANTE, I NUMERI DELLA STAGIONE

Dati GdS 2017/2018, ATALANTA

Presenze 34

MV 6,21

FM 7,11

Gol 9

Assist 3

Dopo il finale in crescendo della stagione 2016/17 in cui Cristante si è consolidato come bersaglio preferito per gli assist del Papu Gomez, viene lanciato con regolarità all’inizio di questa stagione. Con Gasperini trova una collocazione tattica flessibile, infatti tendenzialmente agisce come “trequartista” sulla parte destra del campo, ma è proprio qui che subentra il suo talento.

Con molta libertà di movimento, si permette di svariare su tutto il centro-destra, dalla fase bassa di costruzione, all’inserimento in area su imbeccata dei compagni. Scorrendo tra le giocate salienti della sua annata i movimenti più ripetuti sono: inserimenti e incornate vincenti (ben 3 in totale) e momenti in cui assorbe i contatti e il pressing avversario per rilanciare il gioco della squadra. A pensarci bene, è il classico giocatore “dinamico” in grado di movimentare il gioco corale della squadra.

Per capire l’importanza dei suoi bonus, basti pensare che per numero di goal come centrocampista si trova solamente sotto al dominante Milinkovic-Savic. Altri concorrenti come Hamsik, Pjanic e Nainggolan hanno reso sotto le aspettative, tutti e tre dietro di lui per FM e numero totale di goal e assist. In sede d’asta Cristante ha permesso a molti di trovarsi, quasi inconsapevolmente, un top di reparto.

BRYAN CRISTANTE, IL FUTURO

Cristante, dunque, si candida per essere uno dei colpi nel mirino di Roma e Juventus. Due big del nostro campionato piombano ora su di lui e minano, parzialmente, le certezze che ha creato nella cara Atalanta di mister Gasperini. In ottica futura, la traiettoria a lui più favorevole va verso la Roma, ambiente in cui crescono i talenti di Pellegrini e Cengiz Under. Monchi, infatti, si sta muovendo per aggiungere un altro giovane promettente nella sua rosa e sfilare un altro nome dal suo taccuino. Mentre alla Juventus la concorrenza è altissima, in particolare dopo l’imminente arrivo di Emre Can.

Certo, la sua appetibilità fantacalcistica dipenderà dai colori che vestirà la prossima stagione, ma se dovesse rimanere in maglia orobica sarà uno dei punti fermi della squadra. All’interno degli schemi consolidati della Dea nella stagione 2018/19 potrebbe rimanere uno dei migliori centrocampisti della Serie A. Se invece dovesse trasferirsi, siate più cauti, perché si prospetta un periodo di ambientamento come per tutti i nuovi arrivi nella grandi squadre. Soprattutto per i più giovani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy