Borriello alla Spal, cosa cambia al fantacalcio?

Borriello alla Spal, cosa cambia al fantacalcio?

Cambio maglia inaspettato per la punta napoletana, che lascia il Cagliari per approdare alla neopromossa Spal. Conserverà la sua appetibilità al fantacalcio?

di Claudio Cutuli, @cutuli4

Colpo ad effetto della dirigenza spallina, che si è assicurata le prestazioni dell’attaccante ex Cagliari. Di seguito ecco il comunicato ufficiale:

SPAL 2013 srl ha ufficialmente acquisito le prestazioni sportive dell’attaccante Marco Borriello dal Cagliari.

L’attaccante classe 1982, ex di Milan, Juventus, Genoa, Roma e Atalanta arriva a titolo definitivo dalla squadra rossoblu.

Il giocatore ha firmato coi biancazzurri un contratto di due anni.’

BORRIELLO, GOLEADOR VAGABONDO

La stagione scorsa Borriello ha trascinato il Cagliari ad una meritata e tranquilla salvezza,  dimostrando di essere ancora un bomber in grado di lottare e di raggiungere la doppia cifra (nel campionato passato ha segnato 16 gol in 36 gare).  Attaccante che fa della stazza fisica e dell’abilità aerea le proprie arme migliori. Mancino,  possiede un tiro molto potente, ed è in grado di segnare anche su punizioni dal limite o rigori.
In carriera Borriello non è mai riuscito a trovare la giusta continuità e ha cambiato spesso casacca, quasi con cadenza annuale. Cresciuto nelle giovanili del Milan, gli esordi non sono dei più confortanti: l’attaccante non lascia il segno né a Reggio né a Genova, sponda Sampdoria. È solo a Treviso, la stagione successiva (2005/2006), che si iniziano ad intravedere le prime qualità da bomber: 5 reti in 20 presenze, partendo spesso anche dalla panchina. Da lì un continuo crescendo, culminato con le esperienze al Genoa, al Milan e soprattutto al Cagliari, dove ha siglato rispettivamente 19, 14 e 16 reti nelle sue stagioni in rossoblù.

Questa una carrellata di reti messe a segno nell’ultima stagione in Sardegna

 

BORRIELLO ALLA SPAL: COSA ASPETTARSI AL FANTACALCIO?

Con questo trasferimento alla SPAL, le caratteristiche fantacalcistiche di Borriello potrebbero subire una piccola involuzione: in primo luogo la punta dovrà giocarsi il posto in un attacco che conta già Antenucci, Paloschi e Floccari. Dovrà, poi, integrarsi negli schemi offensivi di mister Semplici, cercando di costruire un buon feeling con i nuovi compagni di squadra. A suo carico infine peserà anche un anno in più all’anagrafe, dato da non sottovalutare, nonostante il giocatore abbia dimostrato anche in passato di aver una gran voglia di non volere smettere.
Cosa aspettarsi da lui in questa nuova avventura? Il bomber napoletanoè stato tesserato soprattutto per la grande esperienza nella massima serie, e potrebbe essere una figure di riferimento all’interno dello spogliatoio. Difficile, però, che ripeta una stagione con i numeri dell’anno scorso (fantamedia del 7,56, 16 reti e 1 assist) , anche se la doppia cifra resta ancora un obiettivo alla sua portata.
Capitolo rigori: a Cagliari ha beneficiato dell’assenza di Joao Pedro per quasi tutta la stagione, diventando il rigorista indiscusso. A Ferrara le cose saranno leggermente diverse:  dovrà guardarsi le spalle da Antenucci e Viviani, veri e propri specialisti. Pertanto, anche con la nuova maglia, Borriello costituirà un profilo appetibile ed interessante per completare il vostro reparto offensivo, collocabile al 4 slot in leghe ad 8 partecipanti. A patto di non strapagarlo attendendosi più reti del dovuto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy