Bologna: Orsolini cerca il salto di qualità, che arma per Inzaghi e il Fantacalcio!

Bologna: Orsolini cerca il salto di qualità, che arma per Inzaghi e il Fantacalcio!

Orsolini sta attraversando una fase di crescita continua, trovando sempre più spazio in campo, sia da titolare che da subentrante.

di Francesco Spada, @MoradinGE

Cresciuto nelle giovanili dell’Ascoli, Riccardo Orsolini si è subito messo in mostra quando, a marzo 2016, Davis Mangia decise di farlo esordire in Serie B contro il Vicenza. La stagione successiva riuscì ad entrare stabilmente in Prima Squadra, collezionando 41 presenze nella serie cadetta a soli 19 anni e attirando le attenzioni della Juventus, che lo acquisì con un contratto fino al 2021, confermando il suo ottimo potenziale. Girato in prestito prima all’Atalanta e attualmente al Bologna, Orsolini ha come obiettivo una crescita in termini di prestazioni e minuti giocati.

ORSOLINI, L’ARMA IN PIÙ DI INZAGHI

Con l’arrivo di Inzaghi a Bologna, Orsolini si è inizialmente seduto in panchina, venendo utilizzato con il contagocce. In seguito però, le sue indiscusse doti tecniche unite alla sua buona dinamicità hanno spinto il mister ad aumentarne il minutaggio, tanto che ad oggi sono ben 6 le partite consecutive in cui Orsolini è andato a voto, condite da ben 2 gol e 1 assist, per una Fantamedia del 7 (Gazzetta dello Sport).

Nell’attuale 3-5-2 adottato da Inzaghi c’è poco spazio o comunque molta concorrenza per Orsolini. In tal caso, un suo utilizzo è previsto come mezzala di spinta, mentre a partita in corso con il passaggio a un più offensivo 4-3-3 lo si vedrebbe come esterno destro offensivo, in un modulo che in futuro potrebbe anche vedersi in pianta stabile fin dall’inizio di partita.

ORSOLINI AL FANTACALCIO: COME GESTIRLO?

La gestione al Fantacalcio di Orsolini, tra continui ballottaggi e ottime chance di bonus, è complessa perché come spiegato anche dai nostri esperti del forum il ragazzo “listato attaccante, gioca come centrocampista avanzato e non è titolare, subentra praticamente sempre o quasi, ma non sai mai se per 10 minuti (S.V.) o tutto il secondo tempo. Il problema è, appunto, la gestione: quando lo metti un giocatore così? Se giocasse con regolarità nel 4-3-3, sarebbe un buon profilo da prendere in considerazione, inoltre batte tutte le punizioni e le batte anche molto bene. Se si è disposti ad accettare queste condizioni, il giocatore c’è ed è validissimo e sa rendersi pericoloso“.

Orsolini quindi è il classico potenziale crack pronto ad esplodere: in una rosa ben coperta lo si può prendere a patto che non venga pagato eccessivamente. Il suo crescendo nelle ultime giornate fa ben sperare per il futuro della stagione e per il Fantacalcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy