Bologna, Mirante nel mirino delle critiche dopo la gara con la Juventus

Bologna, Mirante nel mirino delle critiche dopo la gara con la Juventus

Il portiere rossoblù palesa ancora una volta il suo momento di crisi a causa di qualche errore ma Donadoni lo difende

di Nello Fiorenza

Altra giornata nera per Antonio Mirante e per i suoi fantallenatori. Le difficoltà che il numero 83 del Bologna sta vivendo in questa stagione sono sotto gli occhi di tutti. È successo anche ieri nella sconfitta contro la Juventus: errore palese sulla punizione di Pjanic e non impeccabile nemmeno sulle altre due realizzazioni juventine (poco reattivo su Mandzukic e Matuidi).
Un periodo di appannamento che però non appare mettere in discussione il suo posto da titolare, anche stando alle parole di mister Donadoni: «Non c’è nessun problema Mirante. Capita un momento in cui anche un portiere fa meglio o peggio, ma lui è molto autocritico e continuerà ad essere un giocatore importante per noi». Il tecnico felsineo magari non vuole mettere ulteriormente in difficoltà il suo giocatore, che sta vivendo un momento no viste la prestazione di ieri e quella contro il Milan.
Tante incertezze e sbavature in questo campionato, dai gol subiti ai rinvii sbagliati: una serie negativa che sta influendo anche sul suo rendimento al fantacalcio; errori contro il Torino, contro l’Hellas a Verona e anche a San Siro contro i rossoneri sette giorni fa.
Probabilmente Mirante potrebbe avere bisogno di un po’ di riposo oppure di una prestazione che inverta questa tendenza negativa. Anche perché Angelo Da Costa, il dodicesimo rossoblù, si è dimostrato un estremo difensore di grande affidabilità tutte le volte che è stato chiamato in causa.
Dalle scelte future di Donadoni si capirà se ci sarà questa occasione di riscatto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy