Benvenuti in A – Viviani, il gioiellino già nel giro della Nazionale

Il centrocampista classe ’92 punta a stupire tutti anche in massima serie

di Antonio Visca

Nel secondo appuntamento della rubrica “Benvenuti in Serie A” la redazione di Fantamagazine vuole proporvi un’analisi dettagliata sul centrocampista del Verona, Federico Viviani. TitolaritàOttimo Salute: Buono BonusBuono No MalusDiscreto Lega a 8: 7-8° slot Lega a 106-7° slot  

La carriera di Viviani

Figlio d’arte (il padre è l’ex giocatore della Lazio Mauro  Viviani), Federico inizia la sua carriera agonistica con la maglia  della Roma Giovanissimi sotto la guida di Andrea  Stramaccioni. Viviani si distingue subito dai coetanei  dimostrando gran tecnica e visione di gioco. Nella stagione  2011-2012 fa il suo esordio assoluto tra i professionisti con la  maglia della Roma dove Luis Enrique lo schierò titolare nella  doppia sfida dei preliminari di Europa Leaugue contro lo Slovan Bratislava. In quella stagione Viviani collezionò in prima squadra un totale di 9 presenze. Nella stagione successiva il centrocampista approdò al Padova dove disputò la sua prima stagione da protagonista tra i professionisti collezionando 22 presenze e mettendo a segno 2 reti. Con il fallimento del Padova, Viviani passa dopo al Pescara, ma con gli abruzzesi non riesce mai ad incidere finendo spesso in panchina.

La consacrazione con il Latina

Nel Gennaio 2014 Viviani passa in prestito al Latina collezionando 17 presenze e mettendo a segno 4 gol ed, insieme alla squadra, sfiora la promozione in Serie A. La stagione successiva, sempre con la maglia nerazzurra, il centrocampista romano si rende protagonista di una stagione superlativa mettendo a segno 8 gol in 31 presenze e vincendo diversi premi individuali nel campionato cadetto.

Le qualità di Viviani

Viviani è già finito da parecchio tempo nel giro della Nazionale under 21 ed ha attirato su di sé anche gli occhi del CT della Nazionale maggiore, Antonio Conte. Questo grazie alle sue straordinarie doti tecniche e fisiche che fanno di Viviani un centrocampista completo. Viviani può giocare sia da playmaker davanti alla difesa sia come mezzala di centrocampo. È un giocatore che sa impostare la manovra, sa recuperare palloni, sa inserirsi negli spazi e sa battere molto bene le punizioni ed i corner.

Il Verona e il Fantacalcio

Il Verona, e soprattutto il gioco Mandorlini, è forse l’ambiente ideale dove Viviani può definitivamente sbocciare. Il suo modo di giocare ricorda molto quello di Jorginho, giocatore che ha fatto le fortune della squadra veneta e di molti fantallenatori. In un fantacalcio sarà sicuramente snobbato perché molti dei vostri avversari crederanno, vista la posizione che occuperà nel Verona, sia il classico playmaker da molti falli e cartellini (ne prenderà comunque abbastanza durante la stagione) e pochi bonus. Ma non è affatto cosi. Viviani è un giocatore che sa sia difendere che attaccare e, inoltre, nel Verona batterà le punizioni dal limite, i corner, si inserirà negli spazi e quando mancherà Luca Toni, batterà anche i rigori. Viviani può, senza dubbio, essere uno dei colpi, come rapporto qualità prezzo, che può dare più soddisfazioni al fantacalcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy