Benevento scatenato, arriva anche Djuricic: possibile scommessa al Fantacalcio?

Benevento scatenato, arriva anche Djuricic: possibile scommessa al Fantacalcio?

Il trequartista serbo arriva dalla Sampdoria in prestito: si imporrà finalmente in Serie A?

di Alessio Ambrosino, @aleambrosini

Non si ferma più il Benevento del presidente Oreste Vigorito. È infatti in arrivo nel Sannio in prestito fino a giugno il trequartista ex Sampdoria Filip Djuricic, classe ’92 che vanta diverse presenze anche nella nazionale serba. Un giocatore di talento, che non è mai realmente esploso: ci riuscirà alla corte di De Zerbi? Intanto valutiamo un suo possibile impatto al Fantacalcio

DJURICIC, TALENTO E DISCONTINUITÀ 

Nuova linfa per la trequarti del Benevento, che preleva Djuricic dalla Sampdoria, dove Giampaolo non lo ha praticamente mai utilizzato (solo 1 presenza per lui in questa stagione). Eppure la carriera di questo ragazzo era iniziata in maniera scintillante, quando a soli 20 anni con la maglia dell’Hereenven raggiunse la doppia cifra di gol e assist; stagioni ad alto livello in Olanda che gli valsero la chiamata del Benfica. Dopo solo una stagione a Lisbona, inizia a girovagare in Europa in prestito (Mainz, Southampton) senza mai incidere, facendo poi ritorno alla base. Dopo essere stato ceduto ancora una volta in prestito, questa volta all’Anderlecht, è la Sampdoria a prelevarlo con un’operazione temporanea; questa diverrà poi definitiva, nell’affare che porterà Pedro Pereira in Portogallo. 19 presenze e nessun gol in blucerchiato l’anno scorso per lui, che sembra essersi un po’ perso per strada.

Trequartista agile nello stretto, è ambidestro, e garantisce anche un buon apporto sotto il profilo della corsa. Quella che gli manca terribilmente è la continuità, che alla fine lo ha reso un giocatore “normale’ che viene da stagioni molto altalenanti. È un profilo su cui puntare al Fantacalcio?

DJURICIC, SCOMMESSA DA FARE AL FANTACALCIO?

La risposta è , ma più tendente ad un no. Nel senso che Djuricic arriva a Benevento come un possibile titolare per qualità ed esperienza (presenze perfino in Champions per lui), ma che avrà una posizione tattica di difficile collocamento. È un trequartista puro, un ruolo che nei moduli di De Zerbi (dal 4-3-3 al 3-4-3) non è mai stato previsto: questo fattore potrebbe incidere sulle sue opportunità. Potrebbe approfittare di una possibile partenza di Ciciretti, per trovare più spazio, ma la sensazione è che ci metterà un po’ per mettersi in mostra. È una scommessona da fare esclusivamente ad 1, in un reparto di titolari e in leghe dove tra gli svincolati è rimasto poco o nulla.

Questo perché comunque oltre alla titolarità tutta da dimostrare, si è reso protagonista in zona gol nella sola esperienza in Olanda: in tutti gli altri campionati la casella delle reti segnate riporta uno 0. Per lui come per il Benevento sarà una seconda parte di stagione all’insegna del riscatto: sarà l’uomo giusto per aiutare i giallorossi a salvarsi?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy