Focus on: Kyle Lafferty, il trascinatore dell’Irlanda del Nord

Focus on: Kyle Lafferty, il trascinatore dell’Irlanda del Nord

Conosciamo meglio Lafferty, l’ex Palermo artefice della storica qualificazione della sua nazionale

La stella nordirlandese non è mai riuscita ad imporsi a livello di club infatti, dopo due buone stagioni con il Sion in Svizzera (25 presenze, 5 gol), ed in serie B con il Palermo (34 presenze, 11 gol) è tornato in Inghilterra con la maglia del Norwich cercando la definitiva maturità calcistica che però non è arrivata, tanto da essere mandato in prestito per ben due volte. L’ultima stagione è riuscito a trovare un po’ di spazio nelle fila del Birmingham ma senza troppo successo. Per fortuna di Michael O’Neill è con la nazionale che riesce ad esprimere tutto il suo potenziale, infatti grazie alle sue 7 reti ha trascinato l’Irlanda del Nord al primo posto nel girone di qualificazione, diventando così artefice della prima e storica partecipazione della sua nazionale alla fase finale dell’Europeo.

LAFFERTY, CARATTERISTICHE TECNICHE

«Un giocatore di grande fisicità, in grado di far reparto da solo in avanti. Uno degli aspetti che lo contraddistingue è anche il grande temperamento, aspetto che gli ha permesso spesso di entrare con facilità nei cuori dei suoi tifosi.»

Fu questa le definizione che diede di lui il direttore sportivo del Sion Marco Degennaro, difatti Lafferty dall’alto dei suoi 193 cm fa della fisicità la sua arma principale in grado sia di andare in goal, sia di eseguire sponde per i suoi compagni, caratteristiche perfette per il ruolo di prima punta che ricopre, tanto da renderlo il secondo miglior marcatore nella storia della nazionale con 16 gol in 45 presenze, dietro solo alla leggenda David Healy (36 gol in 95 presenze).

LAFFERTY, CHE UTILITA’ AL FANTAEUROPEO?

A 28 anni  questa potrebbe la sua ultima chance di mettersi in mostra per strappare un contratto importante, ma in un girone con Germania, Polonia e Ucraina sembra difficile che l’Irlanda del Nord possa ripetere il miracolo delle qualificazioni. Per questo, in ottica fantacalcio, Lafferty potrebbe tornare utile come riserva degli attaccanti titolari, essendo a sua volta il titolare inamovibile della selezione nordirlandese.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy