Focus on: Arkadiusz Milik, che coppia terribile con Lewandowski

Focus on: Arkadiusz Milik, che coppia terribile con Lewandowski

Molti in patria lo paragonano al compagno di reparto in nazionale, e fate attenzione al suo sinistro

Tenetevi bene a mente il suo nome, perché Arkadiusz Milik (1994) è uno dei talenti più puri sfornati negli ultimi anni dal calcio polacco e state pur certi che si sentirà parlare molto di lui. L’attaccante nativo di Tychy è stato assoluto protagonista nella scorsa stagione all’Ajax, dove ha totalizzato 21 reti e ben 8 assist, numeri che non sono valsi ai lancieri il titolo d’Olanda perso all’ultima giornata a vantaggio dei rivali del PSV. Numeri che però hanno indotto molte squadre europee importanti a mettere gli occhi su di lui – tra queste sembra ci siano pure delle società italiane – e questo europeo potrebbe essere un vero e proprio trampolino di lancio per un ragazzo di 22 anni con ampi margini di miglioramento.

Zibi Boniek, parlando di Milik in un’intervista, ha recentemente detto: “E’ un centravanti che fa gol, alto, bravo di testa, sa sfruttare la profondità. Non vorrei parlare di situazioni che non conosco, ma è un centravanti che farebbe le fortune di qualsiasi squadra.”

ARKADIUSZ MILIK: CARATTERISTICHE TECNICHE

Milik è in tutto e per tutto il prototipo della punta moderna, che sa spaziare su tutto il fronte dell’attacco e non restare statica in aria di rigore, una prima punta con capacità tecniche e di visione di gioco di una seconda punta capace sia di segnare che di mandare in porta i compagni. Questo è merito anche dei primi anni di carriera, in cui veniva impiegato da trequartista, anche se era chiaro che uno con il suo fiuto del gol andava avvicinato alla porta avversaria. È dotato di un mancino sopraffino anche se spesso ne risulta troppo innamorato, cercando la conclusione con il suo piede naturale anche quando sarebbe più opportuno il destro ma d’altronde, visto quello che riesce a fare con il sinistro, è difficile dargli torto.

In patria molti lo paragonano al compagno di reparto in nazionale Lewandowski, con lui condivide sicuramente la stazza fisica (1,84 l’ex Borussia 1,86 Milik) ma anche una grande mobilità e l’incredibile naturalezza con cui riesce a coordinarsi sui palloni alti, sia di testa che sui tiri al volo.

ARKADIUSZ MILIK: CHE UTILITA’ AL FANTAEUROPEO?

A 22 anni Milik è riuscito a conquistare il posto da titolare fisso nel 4-4-2 di Nawałka ed agirà accanto a Lewandowski formando una delle coppie più temibili di tutto l’europeo. Durante le qualificazioni i due hanno mostrato una buonissima intesa, infatti delle 13 reti segnate dall’attaccante del Bayern Monaco ben 4 sono arrivate su suggerimento del compagno di reparto. Milik nelle qualificazioni è stato il secondo marcatore per la Polonia segnando 6 gol e risultando il miglior assistman della squadra con 7 suggerimenti vincenti. Con la maglia della nazionale ha segnato 10 reti in 24 presenze, un bottino tutt’altro che malvagio considerando anche il fatto che non è il terminale offensivo principale della squadra.

Milik potrebbe essere il colpo a sorpresa di questo fantaeuropeo, l’attaccante magari non conosciuto ai più ma che potrebbe fare le fortune di quei fantallenatori che decideranno di puntare su di lui.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy